Foto di gruppo dei grandi finlandesi

Storia: dal 1000 Laghi a quello di Finlandia in una foto

Il Rally di Finlandia è alle porte. Torniamo per un attimo al passato, ad una fantastica giornata! Fantastica perché fantastico è stato riunire questi leggendari rallysti finlandesi. È stato un incredibile lavoro di squadra e, sicuramente, una giornata indimenticabile in ricordo del fu Rally 1000 Laghi, mito e leggenda, poi Neste Rally Finland e infine da quest’anno Rally Finland senza più lo sponsor.

Il Rally di Finlandia è sempre stato il più importante evento sportivo annuale che si svolgeva nei paesi nordici, dato che garantisce un’affluenza di spettatori media di 500.000 persone, ma nel 2021 sarà il secondo, visto che ad inizio anno l’Arctic Rally ha sostituito il Rally di Svezia, da anni in crisi di identità e di neve.

Il rally di Finlandia è nato nel 1951, prima come gara a livello nazionale e poi internazionale, dal 1973 con la nascita del World Rally Championship. È caratterizzato dalle alte velocità medie dei veicoli (le più alte di tutto il campionato), nonché dai lunghi salti che le vetture compiono, ciò è dovuto alla conformazione del percorso con tratti veloci e continui sali-scendi (soprattutto nella prova di Ouninpohja). Proprio la prova speciale di Ouninpohja fu divisa in due frazioni quando, nel 2004, Petter Solberg superò la velocità media massima ammessa dalla Fia di 130 km/h, per poi ritornare unita nel 2007 grazie al cambiamento di regole del WRC.

Alcuni dei grandi rallysti finlandesi
Alcuni dei grandi rallysti finlandesi

Marcus Grönholm e Hannu Mikkola detengono il record di vittorie nel rally nordico, sette a testa. Per quanto riguarda le vittorie in questo rally, dal punto di vista statistico, vi è una netta prevalenza dei piloti scandinavi, mentre fino ad ora sono stati 6 i piloti non nordici a riuscire a vincere questo rally: Markko Märtin, Carlos Sainz, Didier Auriol, Sébastien Loeb (che si aggiudicò ben tre edizioni), Sébastien Ogier e Kris Meeke. Il rally di Finlandia è stato votato “rally dell’anno” per 4 anni: 1998, 2002, 2003 e 2004.

Nel 2020 la gara non è stata disputata per via della pandemia globale di Sars-Cov2. L’anno prima e nel 2018 a vincere era stato Ott Tanak, all’epoca pilota ufficiale Toyota Gazoo Racing al volante della straordinaria Toyota Yaris WRC, l’auto da battere nel 2021, che tante soddisfazioni gli ha regalato, tra cui quella di diventare campione del mondo rally.