Seb Ogier, foto Stefano Romeo

Ogier al comando dopo le prime prove nella Bergamasca

Le prime quattro prove dell’ACI Rally Monza, disputate nei magnifici scenari della Bergamasca, parlano francese. Al comando della gara troviamo Sébastien Ogier (foto Stefano Romeo) che ha messo in chiaro, se mai c’è né fosse stato realmente bisogno, che sulle strade della bergamasca è lui l’uomo da battere.

Il transalpino al volante della Toyota Yaris WRC ha vinto tre speciali su quattro, mettendo in mostra tutta la sua innata classe è chiudendo il giro di prove con un vantaggio di 6”5 sul compagno di squadra e rivale per il titolo Elfyn Evans, autore di uno scratch sul primo passaggio della “lunga” Valle Costa Imagna. Il francese si è detto molto soddisfatto: “Sono contento, l’obbiettivo iniziale era quello di far bene e di divertirci, direi che per ora il nostro piano sta funzionando”.

Al terzo posto troviamo Thierry Neuville, al volante della Hyundai i20 Coupé WRC che paga già un ritardo di quasi 30” secondi dal duo di testa, il belga nonostante stia spingendo forte: “Sto dando tutto, ad essere onesti la macchina va bene, quindi non riesco a capire dove perdiamo tutto questo tempo. Da qui in poi disegnare la classifica è molto difficile, in quanto il secondo passaggio sulla Valle Costa Imagna è stato sospeso e mandato in trasferimento per permettere i soccorsi ad un spettatore, cosa che era già accaduta durante il primo passaggio. Al momento dell’esposizione della bandiera rossa sulla prova era presente Dani Sordo, che occupava la quarta posizione assoluta”.

Uscita di strada per fortuna senza conseguenze per Adrien Fourmaux. mentre nel WRC3 ci preme di sottolineare gli ottimi scratch di Andrea Crugnola (vincitore della PS3 e primo di RC2 a pari merito con Gryazin) e di Stefano Albertini, entrambi al volante delle Hyundai i20 Rally2.