,

Matteo Gamba e i punti iridati al Rally Monte Carlo 2014

matteo gamba

In realtà in quell’edizione della gara non c’era solo Matteo Gamba, che resta in ogni caso l’italiano meglio posizionato a fine gara. Per amor del vero, va ricordato che era andato bene anche il milanese Lorenzo Bertelli, salito sul secondo gradino del podio del WRC-2, dopo aver approfittato dei problemi patiti da Robert Barrable, con il quale ha a lungo lottato.

Bella prova quella del migliore dei piloti tricolori, cioè Matteo Gamba, che ha vinto la classifica delle vetture S2000 del Montecarlo, chiudendo nono assoluto. Con la sua Peugeot 207 il bergamasco di Brembate si è messo dietro i piloti iscritti al Mondiale WRC2, a partire dal vincitore Yurii Protasov e la sua Ford Fiesta R5. In questa classe però merita una menzione anche Lorenzo Bertelli, anche lui su Ford Fiesta R5 e secondo (12esimo assoluto).

Matteo Gamba inizia a gareggiare nei kart agli inizi degli anni novanta, per poi passare ai rally debuttando nel 1998 nel Rally Città di Bergamo. Prende parte a diverse prove dell’Intercontinental Rally Challenge e del Campionato Italiano Rally negli anni duemila, diventando campione italiano under 25 e campione under 27 nel Trofeo Fiat Punto nel 2004. Nel 2008 si laurea campione italiano rally, nella categoria R3, al volante di una Renault Clio R3. Esordisce nel WRC al Rally di Monte Carlo 2014 al volante di una Peugeot 207 S2000, classificandosi in nona posizione.

In realtà in quell’edizione della gara non c’era solo Matteo Gamba, che resta in ogni caso l’italiano meglio posizionato a fine gara. Per amor del vero, va ricordato che era andato bene anche il milanese Lorenzo Bertelli, salito sul secondo gradino del podio del WRC-2, dopo aver approfittato dei problemi patiti da Robert Barrable, con il quale ha a lungo lottato.

Positiva era stata anche la trasferta di Gabriele Cogni, il quale ha condotto la Peugeot 208 R2 in ventiduesima piazza, poche posizioni più avanti rispetto a Manuel Villa, venticinquesimo. Un gradino più indietro, ma soprattutto quinto nel WRC-2 e primo nella relativa Coppa Produzione, ha concluso Max Rendina, il quale, come Bertelli, ha iniziato fin da subito a incamerare punti iridati in campionato.

Bandiera a scacchi e pedana d´arrivo, infine, pure per Gianluca Maria Calì e Carlo Covi, rispettivamente in 32esima e 38esima piazza assoluta.

Classifica finale (primi dieci): 1. Sebastien Ogier (Volkswagen Polo R WRC) in 3h55’14″4; 2. Bryan Bouffier (Ford Fiesta RS WRC) a 1’18’9; 3. Kris Meeke (Citroën DS3 WRC) a 1’54″3; 4. Mads Østberg (Citroën DS3 WRC) a 3’53″9; 5. Jari-Matti Latvala (Volkswagen Polo R WRC) a 6’08″3; 6. Elfyn Evans (Ford Fiesta RS WRC) a 8’37″4; 7. Andreas Mikkelsen (Volkswagen Polo R WRC) a 11’42″3; 8. Jaroslav Melicharek (Ford Fiesta RS WRC) a 21’56″2; 9. Matteo Gamba (Peugeot 207 S2000) a 23’50″7; 10. Yurii Protasov (Ford Fiesta R5) a 25’43″1.

RS è in edicola tra il 5 e il 7 di ogni mese

RS

12 numeri all’anno, più di 120 pagine di novità ogni mese, test, inchieste, interviste, reportage, amarcord e storie. Siamo solo nelle migliori edicole di tutta Italia

I lettori possono prenotare RS direttamente tramite l’edicola, che può richiederlo a MePe Distribuzione di giornali, riviste e periodici