Fabrizia Pons, donna dei record mondiali

Fabrizia Pons, donna dei record mondiali

“È stata pura gioia lavorare con Fabrizia Pons. Forse avevo bisogno di questa esperienza per apprezzare cosa significasse avere una navigatrice, che chiama le note in toni dolci che hanno un effetto decisamente rilassante per la pace mentale di un pilota!”. A dirlo è Ari Vatanen. Sì, proprio lui.

Fabrizia Pons – torinese doc nata il 26 giugno 1955, è stata sia pilota rally sia copilota, unica, insieme al francese Jean-Claude Lefèbvre, ad avere conquistato punti nel Mondiale WRC in entrambi i ruoli (ed è stata anche pilota di motocross), navigatrice dal 1981, mentre come pilota la Pons si classificò nona al Rally di Sanremo 1978.

Fabrizia Pons, campionessa italiana femminile di rally internazionali per tre anni consecutivi (dal 1976 al 1979), nonché storica navigatrice di Michèle Mouton e pilota Audi, in tempi recenti ha partecipato al Rally Dakar al fianco della tedesca Jutta Kleinschmidt.

Dopo l’ultima esperienza dakariana, nel 2007 a fianco di Ari Vatanen, conclusasi con un ritiro, nel 2008, la Pons ritrova Michèle Mouton. Detiene con lei il primato di aver vinto un rally per la prima volta con un equipaggio tutto femminile, in una storica vittoria a Sanremo nel 1981.

Le due tornano a gareggiare in Nuova Zelanda al Dunlop Classic Otago Rally a bordo di una Ford Escort RS, 22 anni dopo il tragico Tour de Corse del 1986, che costò la vita a Henri Toivonen e Sergio Cresto. Ma la straordinaria carriera di Fabrizia non si limita al ruolo di navigatrice, riassumibile in 224 gare complessive disputate, di cui 88 mondiali.

Nel suo palmarès ci sono infatti anche quattro titoli italiani femminili come pilota; inoltre la passione della torinese si è declinata anche nelle due ruote, essendo stata l’unica donna pilota a correre con continuità nel panorama nazionale Motocross tra il 1971 e il 1975.