Ettore Amione

Addio al ”Conte” Ettore Amione: lutto nei rally

E’ venuto a mancare Ettore Amione (foto Rolling Fast Photography), conosciuto e ben voluto nel mondo dei rally col soprannome di “Conte”, per via dei suoi modi sempre eleganti e gentili. Un uomo di classe.

Aveva 63 anni ed è venuto improvvisamente a mancare. Era un imprenditore di Vische, eporediese di adozione, e pilota di rally molto conosciuto in ambito canavesano, piemontese e nazionale, oltre che grande appassionato di questo sport. Una carriera, la sua, lunga più di trent’anni, che lo ha visto protagonista con buoni risultati nelle gare automobilistiche fin dalla metà degli anni ’80, con partecipazioni a rally nazionali ed internazionali.

Da alcuni anni si era dedicato con passione ai rally per auto storiche con la sua Golf GTI, partecipando a numerose gare sia in Italia sia all’estero: gare valevoli per il Campionato Europeo, per quello Italiano e per quello francese. L’ultimo suo impegno è stato il Rally Storico Internazionale Costa Smeralda ad ottobre 2021, in Sardegna.

“Una persona sempre con il sorriso – ricorda l’amico Andrea Castagna – un appassionato di quelli veri. Quello che arrivava in parco assistenza e: “Ciao Bocia me c’ale?” e parlando del più e del meno ti raccontava i passaggi più salienti e lo faceva in un modo che faceva rivivere quel passaggio come se fossi stato lì con lui a vederlo… Mi ricorderò sempre quando ci siamo conosciuti, sei arrivato a un Torino e mi hai chiesto “ma tu il piede non lo alzi mai?” Eravamo sul dosso di Coassolo e lo avete fatto solo in due così. Tu e Chentre e le volte che i tempi non uscivano e arrivavi e mi spronavi a crederci lo stesso, a continuare a spingere sempre con il sorriso e sempre in quel modo che solo tu riuscivi a tirare su il morale. Continua a guardarci e a fare il tifo per noi anche da lassù e continua a giocare con la golf che continuerà a non funzionare ma tu continuerai a provare a farla andare… Ciao super Ettore”.

“Conte” il tuo fare scherzoso mi lascia un grande vuoto – ha scritto Paolo Raviglione – voglio ricordarti al mio fianco nella unica gara insieme, con la tua voglia di divertimento che ti ha sempre contraddistinto, sei stato un amico sincero, un giorno ci rivedremo e faremo quella cena che abbiamo programmato lunedì sera”.

Ettore Amion
Ettore Amione, foto Marco Roncaglia

“Ciao caro Ettore questa brutta notizia non ci voleva – il saluto di Marco Bertinotti -. Sei stato e sarai un esempio per tutti noi di semplicità, divertimento e passione vera . In gara o da spettatore sempre presente e sempre con il sorriso e voglia di vivere . Ora guardaci da lassù e sappi che mi hai lasciato un gran vuoto. Mi mancherai”.

“Ciao Ettore, una delle persone più in gamba, simpatiche, genuine e cordiali che ho conosciuto nel mondo delle corse – Marco Demontis -. Come del resto tutta la sua compagnia degli amici piemontesi-aostani. Sempre in prima fila a farci il tifo da grande appassionato anche come spettatore del RIS, oltre che come pilota”.

Le nostre più sentite condoglianze alla famiglia