Muore Paolo Brenna, lutto nel rallysmo comasco

Muore Paolo Brenna, lutto nel rallysmo comasco

In punta di piedi, silenziosamente, nella mattina di martedì 17 novembre 2020 se n’è andato Paolo Brenna, che era vice presidente dell’Automobile Club Como e fiduciario locale di Aci Sport. Paolo Brenna aveva 72 anni ed era anche il responsabile dell’organizzazione del Rally Trofeo Aci Como.

Paolo Brenna era una persona stimata e conosciutissima nell’ambiente motoristico, e la notizia della sua morte, così improvvisa, ha lasciati senza parole piloti, amici e addetti ai lavori, che lo avevano conosciuto e che avevano collaborato con Brenna, che era anche il responsabile dei corsi di formazione e istruzione per i neo tesserati, oltre che il primo riferimento per scuderie, associazioni e licenziati AciSport.

Paolo Brenna conosceva bene l’automobilismo a 360 gradi, perché lo aveva vissuto partendo dal basso e facendosi apprezzare per la passione con cui affrontava qualunque problematica. Per anni è stato guida dell’Associazione Ufficiali di gara di Como, il gruppo dei commissari di percorso che pochi giorni fa aveva avuto un altro lutto, con l’incredibile morte di Pietro Castelli, venuto a mancare per un malore improvviso poche ore dopo la conclusione del rally. “Il dolore è grande, prima di tutto per la scomparsa di un amico” ha detto Enrico Gelpi, presidente di Aci Como.