Addio a Nicola Zandanel: la Maranello Corse piange il suo presidente

Addio a Nicola Zandanel: la Maranello Corse piange il suo presidente

La scuderia Maranello Corse perde il suo timoniere: una improvvisa crisi cardiaca si è portata via Nicola Zandanel, presidente del sodalizio modenese che aveva recentemente compiuto 60 anni. Figura di riferimento del rallysmo emiliano, Zandanel aveva capitanato un’altra scuderia di rilievo nei primi anni 2000, la Black Lions indossando, contemporaneamente la tuta da navigatore affiancando piloti come Alan Scorcioni, Francesco Arati, Lorenzo Gilli, Piergiorgio Bedini molti altri ancora.

Animato da una grandissima passione, Zandanel è stato in grado di far nascere e crescere la Maranello Corse lanciando piloti Lorenzo Grani o Giacomo Guglielmini o lo stesso Francesco Arati, primo pilota a portare in gara i vessilli della scuderia fondata cinque anni fa. “Nicola era un grande amico prima ancora che un navigatore. Un uomo dell’animo buono e generoso che a dato a molti la possibilità di gareggiare in auto, me compreso. Non amava mai apparire o stare al centro dell’attenzione ed anzi, voleva che ad essere protagonisti fossero i membri della scuderia. Sempre gentile e schietto, mai banale o con parole fuori posto: una persona vera; questa è davvero una grave perdita per il nostro sport!” ha raccontato un affranto Francesco Arati.

Imprenditore nel settore delle ceramiche, Zandanel era anche molto attivo, sempre dietro le quinte, nel collaborare con i vari organizzatori pronti a valorizzare il territorio emiliano con eventi motoristici. A nome di tutta la redazione di RallySlalom, le più sentite condoglianze ai famigliari.