Articoli

Rally Team 971, la gara giusta per Patrick Gagliasso

Un risultato che alla fine si rivela l’esatta fotocopia del 2018. La 46° edizione del Rally Team 971 propone come al solito un ricco week-end di sport e di spettacolo sulle prove speciali che hanno costruito la storia di questa competizione sulle colline fra le province di Torino e Asti. Al termine di una gara vibrante e sempre molto viva, a vincere sono ancora Patrick Gagliasso e Dario Beltramo a bordo della Škoda Fabia curata dalla Roger Tuning. Il pilota di Poirino ha avuto la meglio sull’astigiano Jacopo Araldo al via con Lorena Boero anche loro su una Škoda (Balbosca) dopo una giornata di gara caratterizzata da distacchi sempre molto minimi e da una situazione in continua evoluzione.

Partiva molto deciso Araldo che faceva segnare il miglior tempo sulla prima prova di Verrua Savoia. La reazione di Gagliasso non si faceva  attendere e sul primo passaggio a Moransengo i vincitori dell’edizione 2018 passavano a condurre anche se i due protagonisti hanno viaggiato su ritmi pressoché identici a dimostrazione di un confronto sempre molto acceso. Alle spalle di Gagliasso, vincitore di sei    prove e di Araldo più veloce in  due  parziali, concludono Stefano Giorgioni e Massimo Vasini anche loro su una Skoda Fabia R5 costantemente sulle tracce dei due principali contendenti,  completando un podio che, come detto, è identico alla passata edizione.

In quarta posizione Fredrik Fassio e Andrea Rossello in gara su una Ford Fiesta autori di una prestazione molto attenta e veloce. Gara bella e sfortunata per  il chierese Marco Luison insieme ad  Annamaria Ammendola sulla Škoda Fabia autore del quarto tempo assoluto sul primo passaggio Moransengo ma costretto allo stop nel corso della settima prova. Quinto posto finale per Roberto Iemmola e Matteo Angiulli vincitori della classe riservata alle Super 1.6 a bordo della Fiat Punto dopo una bella sfida con i torinesi Claudio Marenco  e Marina Melella su una Renault Clio frenati da qualche problema al cambio ma giunti alle spalle di Iemmola anche nella generale.

Settimo il locale Paolo Porta in gara con Gloria Andreis su una Ford Fiesta.  In ottava posizione Andrea Tarantino e Renzo Fraschia su una Mitsubishi Lancer vincitori della classe N4. Il nono posto assoluto finale è preda di  Mauro Zucca e Concetto Marletta vincitori della classe N3 e protagonisti nelle fasi finali del sorpasso a Fabio Becuti e Luca Verzino. Hanno concluso  48 equipaggi.

Attesa per il Rally Team 971: le novità

Il Rally Team 971 costituisce senza dubbio uno degli appuntamenti rallystici più ricchi di tradizione. I ricordi si spostano alle sfide degli anni settanta e ottanta che hanno visto protagoniste quelle stesse strade che uniscono attraverso la collina, le province di Torino e Asti. Anche quest’ anno la Rt Motorevent ha preparato un appuntamento degno del blasone di questa gara. Si corre nel week-end fra l’undici e il dodici Maggio con partenza e arrivo nell’elegante centro di Settimo Torinese che da qualche anno ospita oltre alla pedana di partenza e arrivo anche tutto il quartier generale. Saranno tre le prove speciali in programma da ripetere per un totale di 72 km cronometrati.

Due giorni divisi fra verifiche, shakedown. Verrua Savoia, Moransengo e Marentino, con quest’ultima che, come nelle passate edizioni verrà percorsa soltanto due volte ma in questa edizione in senso inverso. La Partenza e l’Arrivo saranno allestite nell’elegante Piazza della Libertà di fronte al Palazzo Comunale mentre i riordini nella centrale piazza Vittorio Veneto. La due giorni agonistica inizia sabato 11 con le verifiche tecniche e sportive che daranno priorità ai concorrenti che effettueranno lo shake down. Alle 20.30 è prevista la consueta presentazione degli equipaggi in Piazza Vittorio Veneto. La gara inizierà domenica con l’uscita dal riordino. L’arrivo e la premiazione alle ore 18.39 sempre nel centro di Settimo.

La sfida è pronta a partire. Curioso che i protagonisti annunciati siano pressoché identici allo scorso anno. Sessantatré equipaggi compongono l’elenco iscritti del Rally Team numero 46. Una delle competizioni su strada capaci di possedere una tradizione e un passato suggestivo è pronta a richiamare il pubblico di appassionati che non ha certo dimenticato le sfide di un tempo. Quando le prove speciali abbracciavano quello stesso tratto di collina fra le province di Torino e Asti. Ad iniziare dalla mitica “Panoramica” per passare sui tratti di Casalborgone, Odalendo, Marentino. Il Rally Team 971 ha costruito la sua storia esaltante proprio qui.

La 46° edizione offre un ricco programma già il sabato con le verifiche tecniche e lo shake down dove si inizia davvero a fare sul serio. La cerimonia di partenza con la passerella di presentazione in Piazza Vittorio porterà equipaggi e vetture in Piazza Campidoglio dove al “Ritrovo di Bacco” è in programma un ricco apericena che chiuderà la prima giornata. La sfida agonistica inizierà la domenica con la prova di Verrua Savoia che verrà ripetuta tre volte (orari primo concorrente 9.06 – 13.10 – 16.35). A seguire il tratto di Moransengo (9.37-13.41 – 17.06). Il primo giro si concluderà con la Marentino che verrà percorsa soltanto due volte (10.35 – 18.04).

L’arrivo finale e la premiazione nuovamente in Piazza Vittorio a Settimo alle ore 18.39. Due i riordini e i parchi assistenza entrambi a Settimo. Con il numero 1 prenderanno il via Patrick Gagliasso e Dario Beltramo vincitori lo scorso anno i quali dovranno fare i conti con Jacopo Araldo in gara con Lorena Boero anche loro su una Škoda. Il podio del 2018 si completa con il torinese Stefano Giorgioni che sarà in gara co Massimo Vasini. Al via dell’edizione 2019 anche l’astigiano Fredrick Fassio insieme ad Andrea Rossello su una Fiesta R5.

Fra i locali sfida infuocata fra il chierese Marco Luison in gara su una Skoda con Annamaria Ammendola. Presenze settimesi decise a ben figurare anche con Paolo Porta e Gloria Andreis su una Ford Fiesta e Fabio Giagoni e Andrea Segir su una Škoda. In Super 1.6 un altra presenza da tenere in considerazione: quella del torinese Claudio Marenco già protagonista delle edizioni precedenti insieme a Marina Melella su una Clio Super 1.6.