Articoli

Rassegna stampa francese 1-8 marzo 2021

Nei sette giorni che vanno dal 1 all’8 marzo, le testate giornalistiche francesi hanno parlato di Mads Ostberg, dell’approdo di Craig Breen al Ciocco, della nuova Audi A1 Rally-2 Kit, delle novità espresse durante l’ultimo Consiglio Mondiale FIA e si sono interrogate sul futuro del Safari Rally. Si è discusso anche dell’itinerario del Rally di Sanremo, delle prospettive future di Hayden Paddon, del Michelin Rally Day in Italia e dell’edizione 2020 del Rallye Jeunes. Infine, le testate hanno rivelato i piani 2021 della Hyundai Customer Racing Driver Junior.

HYUNDAI CONFERMA LA FORMAZIONE JUNIOR

Planetemarcus è una delle prime testate francesi a riportare il programma 2021 della Hyundai Customer Racing Driver Junior. Il team junior è stato confermato ed è composto da 14 piloti. Pierre-Louis Loubet continua la sua esperienza con la privata 2C Compètition, guidando la i20 WRC Plus nel mondiale rally. Gli altri tre piloti scandinavi selezionati sono Oliver Solberg, Jari Huttunen e Ole Christian Veiby, che militano nella categoria WRC2 con le i20 R5. Solberg Jr., che ha già corso in Finlandia con la i20 WRC Plus, dovrebbe comunque tornare nella classe regina in questa stagione. Per il terzo anno consecutivo, nel programma creato dalla Hyundai Motorsport, i piloti potranno beneficiare dei servizi del team principale. Le giovani promesse potranno contare sull’esperienza dei piloti ufficiali, degli ingegneri, dei meccanici e dei consulenti d’immagine. Infine, altri piloti come Grégoire Munster e Josh McErlean saranno supportati da questo programma. Il primo correrà nel campionato belga e in altri round internazionali, mentre il secondo sarà al via nel WRC3 e in alcuni round del campionato britannico.

Per leggere la notizia clicca qui

THIBAUD CELLIER VINCE IL RALLY JEUNES 2020

Rallye Sport conferma che Thibaud Cellier è il vincitore del Rally Jeunes 2020, edizione finita di svolgersi qualche giorno fa a causa del Covid-19. Il giovane pilota aveva già avuto l’opportunità di partecipare a questa competizione. Thibaud ha corso finora nelle gare locali con una Citroën Saxo A6, finendo talvolta anche tra i primi 20. La famiglia Cellier è ben nota nel mondo dei rally, poiché Thibaud non è altro che il figlio di Gilles Cellier. Lui è un pilota dilettante di grande esperienza della regione Auvergne-Rhône-Alpes. Thibaud avrà un programma completo nel Campionato Francese Junior al volante di una Ford Fiesta R2J preparata da M-Sport e dalla FFSA Academy. Il budget sarà a carico della FFSA e dei suoi partner.

Per leggere la notizia clicca qui

RALLY SANREMO 2021: SVELATO L’ITINERARIO

Rallye Infos è uno dei primi siti francesi ad aver parlato dell’itinerario del Rally di Sanremo 2021. Il secondo round del Campionato Italiano Rally, si svolgerà da sabato 10 a domenica 11 aprile. Anche se ha perso il suo splendore, il Sanremo è ancora un appuntamento imperdibile per gli appassionati di rally. Nella scorsa stagione, il Sanremo non ha potuto svolgersi a causa del forte maltempo che aveva colpito il sud della Francia e la regione italiana. La testata, che riporta la tabella tempi e distanze dell’evento, spera che questa edizione 2021 sia quella giusta per l’Italia.

Per leggere la notizia clicca qui

SUCCESSO PER IL MICHELIN RALLY DAY IN ITALIA

Organizzati due volte all’inizio dell’anno in Francia – afferma Rallye Sport -, i Michelin Rally Days hanno raggiunto l’Italia lo scorso fine settimana. Sul versante di Monteu Roero in Piemonte, a un centinaio di chilometri dal confine francese, i piloti hanno potuto divertirsi scoprendo la nuovissima gamma Michelin. Grandi protagonisti gli pneumatici Pilot Sport A. Alla manifestazione ci sono stati piloti italiani e svizzeri, che hanno guidato vetture come la Peugeot 208 Rally4 o la Mini John Cooper Works WRC.

Per leggere la notizia clicca qui

QUALE FUTURO PER IL SAFARI RALLY?

Anche se l’organizzatore del prossimo Safari Rally sta svolgendo un ottimo lavoro, questa manifestazione pare essere in bilico. La notizia è stata diramata da Planetemarcus. Per ora è stato presentato il percorso dell’edizione 2021 prevista per il prossimo giugno nei pressi di Naivasha, in Kenya. Questo evento sta tentando di rientrare nel World Rally Championship già dal 2020, ma le possibilità furono cancellate a causa della pandemia. Proprio per quest’ultima variabile, il calendario mondiale potrebbe subire un’ennesima modifica con ancora una volta l’eliminazione del Kenya. Questo potrebbe essere sostituito da un altro round su terra come la Grecia o addirittura la Lettonia con il Liepaja, valido per l’European Rally Championship.

Per leggere la notizia clicca qui

MADS OSTBERG TORNA IN CROAZIA

Planetemarcus dichiara che Mads Ostberg tornerà molto presto nel WRC. Il norvegese ha trascorso i primi due round del World Rally Championship dietro il microfono di WRC+. Ostberg, durante il weekend del Rally Arctic di Finlandia, ha infatti confermato che sarà presente al terzo evento dell’anno in Croazia sull’asfalto. Probabilmente guiderà la Citroën C3 Rally2. Questa testata ricorda che Mads Ostberg approderà quest’anno nel campionato ungherese con la C3 Rally2. Correrà tutti e 8 gli eventi in compagnia del fido Torstein Eriksen.

Per leggere la notizia clicca qui

AUDI A1 RALLY2-KIT VERSO IL DEBUTTO

Rallye Sport parla della nuovissima Audi A1 Rally2-Kit che potrebbe debuttare nel World Rally Championship attraverso la EKS JC. Legato al marchio Audi per molti anni nel DTM e poi nel WRX, Mattias Ekström è a capo di questo progetto. Per l’occasione, EKS JC ha avuto la buona idea di decorare questa vettura con i colori emblematici dell’Audi quattro degli anni ’80. Per questo progetto, EKS JC ha lavorato in collaborazione con la struttura sudafricana Rally Technic, specialista della categoria R4 e già coinvolta nella produzione di Hyundai i20, Mazda 2 o Toyota Etios in questa categoria. “Il kit Rally2 offre un rapporto prezzo-prestazioni unico per la concorrenza, ma questo progetto si lega qui con un marchio leggendario e una bellissima carrozzeria”, ha commentato il direttore di Rally Technic. “Quando abbiamo lanciato la nuova generazione di Audi A1, sapevamo di voler fare qualcosa. L’auto è pronta. Non resta che lavorare sul set-up. Non abbiamo un programma preciso, ma dovremmo vedere l’auto in alcune competizioni già in primavera o in estate. Al momento questa macchina è per il nostro uso personale, ma la offriremo per il noleggio e l’acquisto non appena saremo soddisfatti delle sue prestazioni “. Lo ha detto Mattias Ekström sul sito ufficiale del WRC. Tecnicamente, questa Audi A1 Quattro avrà un motore turbo da 1,6 litri che sviluppa 263 cavalli. E’ stato abbinato un cambio sequenziale a cinque velocità, entrambi provenienti dal kit standard FIA fornito da Oreca. Joel Christoffersson, team principal EKS JC, parla di un debutto competitivo in questa stagione: “Emil Bergkvist, FIA Junior WRC Champion nel 2018, sarà il nostro pilota di sviluppo. Presto inizieremo le nostre sessioni di prove libere e ci aspettiamo di prender parte in alcuni rally locali o internazionali nel 2021”.

Per leggere la notizia clicca qui

CRAIG BREEN APPRODA AL CIOCCO

Craig Breen raggiungerà Thierry Neuville per correre il Rally Il Ciocco e Valle del Serchio. “Non vedo l’ora di prendere parte al Rally Il Ciocco, evento a cui ho partecipato nel 2019 con Paul Nagle. All’epoca ci è piaciuto molto. Il posto è meraviglioso e non vedo l’ora di tornare”, ha dichiarato Breen. “Guideremo una Hyundai i20 R5 e sono davvero felice di tornare in macchina, specialmente su strade così belle. Spero anche di portare a casa un buon risultato!”. A differenza del suo compagno di squadra, l’irlandese – afferma Rallye Sport -, conosce questo rally dopo aver già partecipato nel 2019 a bordo di una Skoda Fabia R5. In quell’occasione concluse questo evento al quarto posto. Il team Hyundai Motorsport, oltre che a Neuville, fornirà a Breen una i20 R5.

Per leggere la notizia clicca qui

LE NOVITA’ DEL CONSIGLIO MONDIALE FIA

A partire dalla stagione 2022, Planetemarcus dichiara che il campionato mondiale di rally subirà diverse variazioni oltre alla rivoluzione ibrida. Nella riunione di qualche giorno fa, il Consiglio Mondiale FIA ha discusso anche delle categorie cadette. Il campionato WRC-2 sarà riservato esclusivamente alle Rally2 (ex R5) e sarà suddiviso in due competizioni. Da un lato il campionato WRC2 Open riservato ai piloti over 30 anni, dall’altro il WRC2 Junior per gli under 30. Il WRC3 si evolverà secondo lo stesso principio, poiché sarà composto solo da vetture Rally3. Anche qui avremo due serie: il WRC3 Open per gli over 29 e il WRC3 Junior per gli under 29. La testata ricorda che dobbiamo dimenticare il sistema WRC2 PRO per i costruttori e il WRC2 dedicato ai privati. Nel scorso anno ci fù invece il WRC2 (costruttori) e il WRC3 (privati). In conclusione, il campione junior WRC2 o WRC3 della stagione 2022 non avrà il diritto di rimettersi in gioco per conquistare un secondo titotlo. Sarà costretto a correre nella categoria Open nel 2023.

Per leggere la notizia clicca qui

Test Day Michelin: dal Roero con passione

Dopo il ricco weekend di gare (27-28 febbraio), nel quale si sono disputati la Ronde del Canavese, il Rally dei Laghi e il Rally Valle del Tevere, i motori hanno continuato a “ruggire” anche nel primo fine settimana di marzo grazie ad una giornata di test collettivi organizzati dalla Sport Rally Team di Piero Capello, in collaborazione con la Michelin. Il test ha fatto ritorno dopo quattro anni nel Roero, più precisamente a Monteu Roero. Il piccolo comune della provincia di Cuneo ha fatto da fulcro delle operazioni ospitando il parco assistenza e il centro accrediti.

Bisogna dire che non sono mancati gli spunti d’interesse, visto che nella giornata di ieri la Casa di Clermont Ferrand ha messo a disposizione degli equipaggi il nuovo pneumatico da 18” pollici Pilot Sport A. Quest’ultimo, a differenza della vecchia gamma, grazie a due anni di studi del reparto ricerche e competizioni garantirà performance migliori e ottime sensazioni a livello di guida, andando ad affiancarsi al pneumatico da bagnato MW1. Il Pilot Sport A è proposto in tre tipi di mescola definite S10, M20 e H30 da impiegare a seconda delle temperature e delle condizioni del fondo stradale.

Ovviamente la giornata si è rivelata molto utile anche per aumentare il feeling con la vettura, grazie ad un percorso che garantiva varie tipologie di fondo, permettendo ai team di studiare ed apportare le giuste modifiche al setup dell’auto anche in vista delle prossime gare. Tra i presenti tanti i nomi illustri, come quello di Oliver Burri, Ivan Ballinari, Rachele Somaschini, Alessandro Battaglin, Patrick Gagliasso, Massimo Marasso e molti altri ancora.

In conclusione, il test ha segnato il ritorno sul palcoscenico nazionale di Francesco D’Ambra dopo un digiuno di otto anni. Il torinese ha potuto “assaggiare” le potenzialità della Skoda Fabia Rally2 Evo del team di famiglia venendo affiancato da Federico Boglietti, copilota che aveva collaborato una trentina d’anni fa con il padre di Francesco, Mario D’Ambra. Un’esperienza che sicuramente proseguirà con la presenza in gare spot.

Nasce LogisticaUno: il nuovo trofeo del CIWRC

Molti i punti di forza proposti tra cui: l’abbinamento alle gare di CIWRC che garantiscono eccellenti standard qualitativi ed affascinanti ambientazioni su tutto il territorio Italiano; il costante supporto in campo gara dei tecnici Michelin, sempre pronti a dare consigli sul corretto utilizzo dell’efficace nuovo pneumatico da asfalto; gli investimenti di comunicazione del promoter e, non ultimo, l’importante montepremi messo in palio.

Tra tutti, il premio per il vincitore sarà, ad esempio, di € 30.000 qualora la vettura utilizzata sia della categoria WRC, mentre salirà a € 38.000, se vinto con una meno potente vettura R5. Cifre importanti, che saranno anche cumulabili con il montepremi di AciSport per il vincitore del Campionato Italiano WRC facendo salire così le vincite rispettivamente ad € 45.000 ed € 53.000, ovviamente con l’utilizzo esclusivo di pneumatici Michelin.

Un particolare montepremi è stato invece riservato alle vetture di classe R2C (nuove Rally4), con un premio finale di € 15.000, a cui va aggiunta una gara con una vettura di classe N5 con formula All- inclusive (ad eccezione della Franchigia). Tra gli altri premi da sottolineare quelli messi a disposizione gara par gara da Panta Racing Fuel, Freem ed Eta Beta.

Grazie ad una serie di aziende partner, ogni iscritto riceverà poi dei voucher sconto per l’acquisto di materiale tecnico e commerciale, per garantire una piccola “vittoria” immediata.

MONTEPREMI 2021 

CLASSIFICA ASSOLUTAPREMIO FINALE
1°classificato45.000,00 €*
2°classificato25.000,00 €
3°classificato17.000,00 €
4°classificato10.000,00 €

PREMI FINALI PER RAGGRUPPAMENTI

 1°classificato8.000,00 €
R5 – R4 – N4 – S20002°classificato5.000,00 €
 3°classificato3.000,00 €
 1°classificato7.000,00 €
N52°classificato2.000,00 €
 3°classificato1.000,00 €
 1°classificato8.000,00 €
R3C – R3T – S1600 – A72°classificato4.000,00 €
 3°classificato2.500,00 €
 1°classificato15.000,00 €OLTRE GARA PREMIO CON VETTURA N5
R2C – (RALLY4)2°classificato9.000,00 € 
 3°classificato4.500,00 € 
 4°classificato3.000,00 € 
 1°classificat8.000,00 €
R2B 2°classificato3.000,00 €
 3°classificat01.000,00 €
 1°classificato2.000,00 €
RS – RS+2°classificato1.000,00 €
 3°classificato500,00 €

Test Day Michelin Competizioni Italia torna nel Roero

Dopo quattro anni il Test Day di Michelin Competizioni Italia torna nel Roero per una giornata di prove penumatici organizzata come sempre dallo Sport Rally Team di Piero Capello. “Dopo le edizioni del 2016 e 2017 nel Roero, lo scorso anno abbiamo voluto cambiare decisamente percorso e la giornata di prove si è svolta a Dronero verso Montemale” afferma Piero Capello dello Sport Rally Team che anche per l’edizione 2021 si occupa dell’organizzazione dell’evento. “Quest’anno torneremo a Monteu Roero, un comune che offre molte alternative di percorso e che ci ha accolto positivamente nel 2017. Inoltre il paese è facilmente raggiungibile dal casello autostradale di Carmagnola sull’autostrada Torino-Savona”.

Quest’edizione 2021 del Test Day Michelin per vetture da rally si svolgerà domenica 7 marzo con base a Monteu Roero dove in Piazza Roma, davanti al municipio, verrà allestito il parco assistenza, convenientemente recintato nel rispetto delle norme di contenimento del COVID. Il programma della giornata di test prevede la possibilità per i partecipanti di affrontare il percorso a partire dalle ore 9.00 del mattino fino alle ore 18.00. con una pausa pranzo di circa due ore.

In questa occasione Michelin presenterà il nuovo pneumatico da 18 pollici Pilot Sport A, messo a listino da inizio stagione e frutto di due anni di studi ed esperienze nel reparto ricerche competizioni della Casa di Clermont Ferrand. “Il nuovo Pilot Sport A da 18” sostituisce la vecchia gamma ed è stato sviluppato per garantire migliori performance e una più diretta sensazione di guida e si affianca al pneumatico MW1 da bagnato. Pilot Sport A è proposto in tre tipi di mescola definite S10, M20 e H30 da impiegare a seconda delle temperature e delle condizioni del fondo stradale” precisa Fabrizio Cravero di Michelin Competizioni Italia

Anche in questa occasione, come già accaduto nelle precedenti edizioni del Test Day a Monteu Roero sarà presente un tecnico di Michelin Competizioni proveniente dalla Casa madre di Clermont Ferrand che affiancherà i tecnici italiani, pronti a dare consulenza e assistenza a piloti e preparatori.

“In ottemperanza alle direttive del DPCM il test si svolgerà a porte chiuse” ribadisce Piero Capello. “Pertanto non diffonderemo la cartina del percorso che verrà inviata ad personam ai partecipanti al test nei giorni immediatamente precedenti. Siamo però molto tranquilli che la strada scelta soddisferà le esigenze di piloti e preparatori di mettere alla frusta vetture e pneumatici che potranno effettuare tutti gli esperimenti necessari per presentarsi in piena forma alle gare che seguiranno quali il Rally del Ciocco della settimana successiva, gara di apertura del CIR 2021. Abbiamo sottoposto a uno dei piloti più competitivi della nostra zona varie opzioni di percorso per garantire a chi parteciperà al Test Day una giornata di lavoro produttivo e anche di divertimento” conclude l’organizzatore carmagnolese.

Il costo della partecipazione al Test Day è di 300 € + IVA, che sarà interamente rimborsata a chi acquisterà un treno di pneumatici Michelin Pilot Sport A. La partecipazione al test è aperta a tutte le vetture da rally moderne equipaggiate con qualsiasi marca di pneumatici.