Articoli

Richard Millener: ”Huttunen? Interessante proseguire”

C’è tanta soddisfazione in casa M-Sport, per l’ottimo risultato conseguito da Jari Huttunen all’ACI Rally Monza. Il successo nella serie cadetta del WRC, mancava da diverso tempo in casa M-Sport, per l’esattezza dal settembre 2019 quando la casa dell’Ovale Blu trionfo in Turchia con Gus Greensmith.

Soddisfazione che ha espresso Richard Millener, che ha spesso parole che sanno di rinnovo per il finlandese: “Siamo molto soddisfatti della prestazione fornita da Jari nel week-end di gara. Prima della gara ha svolto solamente una sessione di test, per giunta sotto la pioggia in condizioni completamente differenti da quelle poi trovate in gara. Ha corso dimostrando ciò che sa fare, non voleva commettere errori. Jari è riuscito fin da subito ha eguagliare il ritmo che stavano imponendo Andreas e Niko e penso che questo sia molto positivo per lui, visto e considerato che era al suo debutto con una macchina e con un Team nuovo. Dentro di lui sa è capace di poter fornire prestazioni ancora superiori a questa, tuttavia Jari ha fatto del suo meglio per dimostrarci il suo grande valore”.

In questo 2021, Jari Huttunen è riuscito a iscrivere il suo nome per ben tre volte nell’albo dei vincitori del WRC2, conquistando il successo con tre vetture diverse. In Sardegna ha trionfato con la vecchia i20 R5, in Belgio ha portato al primo successo internazionale la nuova i20 Rally2 mentre al Monza ha regalato ad M-Sport il primo e unico successo di questo 2021 nel WRC2. Grazie a queste vittorie unite ad altri risultati positivi, hanno permesso al finnico di chiudere al terzo posto della classifica generale di WRC2.

“Sicuramente dovremo parlare con Jari – commenta Millener – per vedere cosa fare con lui per la prossima stagione. Sarebbe sciocco non discutere con lui per il futuro, soprattutto dopo quanto fatto questo week-end di gara”.

Insomma pare che per il forte pilota finlandese possano aprirsi le porte di M-Sport, almeno per quel che riguarda un programma nel WRC2. Né sapremmo sicuramente di più tra dicembre e gennaio, mesi in cui vengono ufficializzati di solito i programmi dei team principali anche per quel che riguarda le support series.