,

Rally-Amo, i rally che ami-amo

Rally Amo 2024

L’iniziativa ha visto i ragazzi dell’Associazione Eppur Si Muove assumere il ruolo di navigatori per un giorno, affiancando i piloti della Squadra Corse Città di Pisa lungo un percorso suggestivo lungo il Lungarno Galileo Galilei, reso eccezionalmente libero dal traffico per l’occasione .

La città di Pisa si è animata di emozioni e solidarietà con l’evento Rally-Amo, un’iniziativa che ha saputo coniugare la passione per i rally con l’inclusione sociale. Organizzato dalla Squadra Corse Città di Pisa in collaborazione con l’Associazione ASD EPS Eppur Si Muove, l’evento ha offerto un’esperienza unica a giovani e adulti, dimostrando che lo sport può essere un veicolo potente per abbattere le barriere e promuovere l’integrazione .

L’iniziativa ha visto i ragazzi dell’Associazione Eppur Si Muove assumere il ruolo di navigatori per un giorno, affiancando i piloti della Squadra Corse Città di Pisa lungo un percorso suggestivo lungo il Lungarno Galileo Galilei, reso eccezionalmente libero dal traffico per l’occasione. Ma non è stata solo un’esperienza per loro: anche ragazzi di altre associazioni, familiari e il pubblico hanno potuto vivere l’emozione dei rally a bordo di vere e proprie supercar, trasformando il lungo pomeriggio in un momento indimenticabile.

L’inclusione è stata la parola d’ordine di questa manifestazione, che ha coinvolto attivamente tutta la comunità. Anche figure istituzionali, come Frida Scarpa, Assessore allo Sport, e Giulia Gambini, Assessore alle politiche ambientali e alla sostenibilità, hanno partecipato con entusiasmo, lasciandosi travolgere dalle emozioni della corsa.

Ma è stato il sorriso dei ragazzi e la loro gioia contagiosa a rendere speciale questa giornata. Come ha dichiarato Massimo Salvucci della Squadra Corse Città di Pisa, “non pensavamo di riuscire a coinvolgere così tante persone. L’Associazione Eppur Si Muove è stata fantastica e ci ha permesso di conoscere in maniera diretta una realtà importante”.

Anche per l’Associazione Eppur Si Muove, rappresentata dalla coordinatrice Eva Maria Ferral, l’evento è stato un trionfo di collaborazione e volontà di fare. “Donare ai nostri ragazzi e tutti i presenti momenti di emozione e superamento dei propri limiti e condividere un pomeriggio fantastico dove ognuno indipendentemente dalla sua condizione fisica e cognitiva ha potuto sperimentare uno sport che avrebbe potuto provare senza il grande contributo della Squadra Corse Città di Pisa ei loro piloti”, ha commentato Ferral.

Il successo di Rally-Amo dimostra che l’inclusione è possibile in ogni ambito, con la semplice volontà di tutti. Questa giornata straordinaria è solo l’inizio, un punto di partenza per futuri incontri che possono continuare a promuovere valori di solidarietà e integrazione attraverso lo sport.