Memory Fornaca, Lucio Da Zanche passa al comando

Grazie ai punti conquistati al Rallye Elba Storico Lucio Da Zanche prende la testa del Memory Fornaca quando mancano due gare alla fine

Con lo svolgimento dell’edizione 2023 del Rallye Elba Storico va in archivio anche il settimo dei nove appuntamenti del Memory Fornaca, il trofeo organizzato dall’associazione “Amici di Nino”. Quello conclusosi a Capoliveri è stato un rally particolarmente impegnativo soprattutto per le condizioni meteo e per un caldo anomalo per il periodo.

Una ventina erano gli equipaggi iscritti al Memory Fornaca in gara e al termine delle undici prove speciali l’ha spuntata Lucio Da Zanche con la Porsche 911 RS condivisa con Maurizio Barone; il pilota valtellinese ha firmato una gran bella vittoria assoluta e con i 30 punti acquisiti è balzato anche al comando della generale del trofeo precedendo di sole 2 lunghezze un trio di piloti a pari merito: Bruno Graglia, Luca Delle Coste e Matteo Musti, a quest’ultimo vanno i complimenti dagli “Amici di Nino” per la conferma della vittoria del Campionato Italiano. Risale anche Massimo Giudicelli che si porta in quinta posizione a 10 punti dal vertice, tirandosi in scia Tiziano Nerobutto che sale al sesto posto seguito da Giacomo Questi ora settimo. Assenti all’Elba, Stefano Villani e Massimo Migliore restano nella top-ten che viene completata da Maurizio Cochis.

La situazione nelle classi del Memory Fornaca: nella “1300” Fabrizio Pardi e Anna Canale approfittano del passo falso di Massimo Giuliani e Claudia Sora – entrambi con le Lancia Fulvia HF – e mettono una seria ipoteca sulla vittoria finale. Nella “1600” Massimo Giudicelli (Volkswagen Golf GTI) porta a 30 i punti di vantaggio su Francesco Espen e Gabriella Guglielmo (Lancia Fulvia HF) e Bruno Perrone con la Peugeot 205 GTI. Nuovo cambio di fronte, invece, tra le vetture “2 litri” grazie al sorpasso di Questi e Morina su Opel Ascona SR ora al comando con 16 punti su Delle Coste e 26 nei confronti di Villani; risalgono posizioni anche Palmieri-Zambiasi, Cochis-Manganone e Parisi-D’Angelo. Tra le vetture “oltre 2000” Graglia resta al comando ma si fanno minacciosi sia Da Zanche staccato di 10 punti e Musti che ne accusa 12. A punti anche Delladio al suo secondo appuntamento stagionale.

Dieci le conduttrici a punti all’Elba, tra le quali Lucia Zambiasi che rimane al comando inseguita a 18 lunghezze da Giulia Zanchetta grazie al bottino pieno acquisito; terza posizione per Milva Manganone seguita ora da Gabriella Guglielmo e Anna Canale. Resta praticamente invariata la “under 40” con Elena Gecchele che incamera solo 2 punti mentre nella “over 60” si apre la caccia a Graglia da parte di Giudicelli in primis, che lo va a pressare a soli 4 punti di scarto. Saldo al terzo posto è Tiziano Nerobutto forte di un buon vantaggio su Giuliano Palmieri e Antonio Parisi.

Senza storia la classifica delle scuderie col Team Bassano oramai imprendibile mentre il “Trofeo Opel” registra l’allungo di Questi che porta a 26 i punti di vantaggio su Villani, secondo, e 28 nei confronti di Migliore, terzo.Con due gare ancora da svolgersi e considerato il coefficiente 2 assegnato a La Grande Corsa, sia la classifica assoluta, sia quelle delle classi sono comunque ancora aperte ed è facile aspettarsi un finale di stagione pirotecnico per il Memory Fornaca.