Articoli

Nasce il Campionato Pistoiese Rally: il regolamento

Una nuova ed interessante iniziativa a carattere sportivo è in serbo dall’Automobile Club Pistoia per i propri licenziati sportivi, con l’istituzione del Campionato Pistoiese Rally – Memorial Roberto Misseri, riservato ai soci, titolari di licenza Aci Sport.

Pistoia è da sempre un centro importante per l’automobilismo e per il motorsport, basti pensare che proprio da qui è partita la grande avventura di Carlo Chiti, colui che ha scritto un’ampia parte di storia dell’automobilismo moderno, avendo creato, nel 1963 l’Autodelta la squadra corse Alfa Romeo, tra le più amate ed iconiche al mondo. La tradizione prosegue poi ancor oggi con tecnici, piloti, organizzatori che mantengono la Città della “Giostra dell’Orso” un vero e proprio fulcro di progetti, idee, successi. Soprattutto di fatti concreti.

Sulla scorta di questo scenario di forte tradizione, l’Automobile Club Pistoia ha sempre supportato con passione tutte le manifestazioni motoristiche del territorio. E proprio con la passione, per il 2020, ha deciso dunque un ulteriore passo avanti avvicinandosi sempre più alla base, ai praticanti, istituendo un vero e proprio Campionato Pistoiese Rally che si giocherà sulle tre manifestazioni rallistiche della provincia di Pistoia, vale a dire i Rally Valdinievole, Abeti e Città di Pistoia.

Oltre al Campionato Pistoiese Rally si pensa anche alla valorizzazione dell’immagine e delle caratteristiche di un territorio ampio e ricco di risorse, stimolando appunto l’attività sportiva, con la collaborazione degli appassionati e molto professionali organizzatori delle singole gare.

Sulla spinta della passione è stato deciso, dal Comitato Organizzatore, di intitolare il Campionato Provinciale ACI Pistoia Roberto Misseri, commissario sportivo nazionale, uomo dalle grandi competenze nel settore del motorsport ed ancor prima dal grande amore per esso, prematuramente scomparso nell’aprile dello scorso anno.

Il regolamento del Campionato Pistoiese Rally è disponibile nella sua versione integrale nel sito web istituzionale è molto snello e con esso ci si prefigge di premiare la regolarità dei piazzamenti ottenuti da ciascun concorrente nelle tre gare previste ed inoltre verranno predisposti premi speciali, sempre per gli iscritti al Campionato, a coloro che risulteranno i migliori classificati nel contesto di altre competizioni, quali la LimAbetone, i rally storici Abeti e Coppa Città di Pistoia, la Coppa della Collina, oltre al miglior classificato di karting.

L’iscrizione al Campionato Pistoiese Rally è personale e quantificata in 30,00 euro e la quota dà diritto a partecipare alla serata finale di premiazione e si ritiene validamente formalizzata se fatta pervenire al Comitato Organizzatore entro il termine valido per l’iscrizione alla prima gara in calendario.

Sarà valida con la sottoscrizione di apposito modulo ed il versamento della relativa quota. Il modulo di iscrizione sarà reperibile sul sito web, nell’apposita sezione dedicata al Campionato, oppure presso l’ufficio sportivo dell’Ente e nelle 9 Delegazioni (Agliana, Lamporecchio, Monsummano, Montecatini, Pescia, Pistoia Stadio, Pistoia Porrettana Gomme, Quarrata, San Marcello).

Attribuzione punteggi e classifiche

Alla fine della stagione sportiva 2020 saranno stilate classifiche per:

  • Pilota Rally
  • Navigatore Rally
  • Femminile Rally
  • Under 25 Rally
  • Matricola Rally (miglior neo licenziato che abbia staccato la licenza nel 2020)
  • Di Gruppo A-N-R Racing Star (pilota e navigatore Rally)

Saranno ovviamente redatte le classifiche di ogni singola gara, regolarmente omologata, con l’assegnazione dei relativi punteggi, da calcolare per ciascuna classe costituita.

  • 1° Classificato p.ti 10
  • 2° Classificato 8
  • 3° Classificato 6
  • 4° Classificato 5
  • 5° Classificato 4
  • 6° Classificato 3

In aggiunta a quanto sopra, sarà attribuito a tutti i partenti un bonus di 1 punto (di partecipazione) anche se non classificati. Un ulteriore bonus di 1 punto sarà assegnato a tutti coloro che risulteranno classificati oltre il 6° posto.

Il punteggio sarà attribuito al pilota e al navigatore rispettivamente nella classifica di appartenenza, indipendentemente dalla composizione dell’equipaggio nella gara.

Alle classi che non raggiungono i tre partenti sarà attribuito un punteggio d’arrivo ridotto del 40%, mentre alle classi che non raggiungono i cinque partenti sarà attribuito un punteggio d’arrivo ridotto del 20%.

Ai conduttori e navigatori che prenderanno la partenza ai tre Rally Pistoiesi verrà riconosciuto un ulteriore coefficiente di 1,5 da aggiungere ai punteggi accumulati nella classifica del Campionato.

Nel caso di alternanza alla guida nel corso delle Prove Speciali, il punteggio non potrà essere assegnato.

Al termine della stagione sportiva 2020 saranno proclamati vincitori assoluti del Campionato provinciale, con classifica separata, il pilota ed il navigatore che avranno accumulato i maggiori punteggi nella somma dei risultati acquisiti nelle gare disputate.

Con le stesse modalità, saranno proclamati vincitori pilota e navigatore Under 25 (nati entro il 31/12/1995) e “Femminile”. Inoltre, ai conduttori e navigatori che prenderanno la partenza alle tre competizioni valevoli per il Campionato provinciale, sarà attribuito un punteggio aggiuntivo di 8 punti – per “manifesta coerenza” alla perfetta riuscita del campionato stesso – che andrà a sommarsi ai punti accumulati nell’ambito delle singole gare e nelle rispettive qualifiche.

Rally Valdicecina: occhio a Susanna Mazzetti

Tre settimane dopo la vittoria “rosa” ottenuta al Rally degli Abeti, Susanna Mazzetti, nel fine settimana che sta arrivando ci riproverà. Sarà infatti al via del 41° rally Alta Valdicecina, valido per il Trofeo Rally Toscano, che avrà svolgimento tra le colline pisane, nella zona della geotermia, con partenza ed arrivo a Castelnuovo Valdicecina, gara già corsa quattro volte e che in questa occasione, affiancata da Sara Baldacci, disputerà di nuovo sulla Renault Clio Williams Gruppo A.

Dunque, il programma della stagione duemiladiciannove di Mazzetti, organizzata insieme al partner Luilor ed al Team Katori, prosegue a ritmo sostenuto, sicuramente la gara pisana servirà per riprendere in mano gli equilibri alla guida della due litri transalpina con la quale, peraltro, in questo rally lo scorso anno ebbe a vincere la categoria femminile firmando anche un “argento” di categoria. Presupposti che, alla luce anche della positiva prestazione fornita al rally Abeti, possono portare a nuove soddisfazioni sia sotto l’aspetto tecnico che sportivo.

“Gara veloce e sicuramente farà molto caldo – commenta Mazzetti – questo credo possa essere lo scenario che ci attende in una gara che comunque mi è sempre piaciuta molto e che quest’anno sarà anche un poco diversa dal passato. Dopo le belle sensazioni del rally Abeti, voglio capitalizzare l’esperienza sfruttando anche il fatto che la gara mi ispira appunto molto. Sarà comunque un bel banco di prova a tutto tondo, oltre che una “ricorrenza” particolare: fu con questa gara, lo scorso anno, che si avviò la collaborazione con Sara Baldacci, che ovviamente sarà al mio fianco a darmi gli stimoli ed i consigli giusti con la sua grande esperienza”.

Quest’anno la gara offrirà un percorso più ricco e con ben quattro prove speciali diverse da ripetersi due volte, un format decisamente impegnativo ed allo stesso tempo divertente. La novità è l’introduzione della prova di Montecatini Val di Cecina, riprendendo un tratto già utilizzato nel passato, che con i suoi 10,50 Km. sarà anche la prova d’apertura a cui seguirà il classico Micciano invece di 9,15 Km. I due tratti cronometrati saranno ripetuti due volte nella giornata di sabato 22 giugno. La domenica 23, invece, saranno disputate (e ripetute due volte), le altre due prove speciali di “Sasso Pisano”, quest’anno di 7,30 Km. e “Montecastelli” di 9,30 Km. Partenza sabato 22 giugno alle 15.31 da Piazzale Roma a Castelnuovo Val di Cecina per farvi ritorno la sera stessa alle ore 21.00. riordino notturno e poi, alle 08.31 di domenica si riprenderanno le sfide prima dell’arrivo finale della prima vettura alle 14.30, sempre al Piazzale Roma a Castelnuovo Val di Cecina, con premiazione sul palco. In totale, la distanza totale del rally sarà di 294,40 Km. di cui 72,50 di tratti cronometrati.

Rally degli Abeti, Luca Panzani: ‘Non è stato facile’

”Non è stata una gara facile. Vettura nuova, squadra nuova, percorso molto selettivo che non ti perdona la minima distrazione, c’erano tutte le componenti per metterci in difficoltà – sono le parole di Luca Panzani dopo il Rally degli Abeti -. Abbiamo avuto problemi, soprattutto ai freni, non riuscivamo a trovare la quadra giusta, come si suol dire. Ma abbiamo “fatto squadra”, non ci siamo assolutamente mai demoralizzati, con i meccanici che Pavel Group ci ha messo a disposizione, abbiamo fatto di tutto e di più per risolvere ed alla fine abbiamo trovato la via giusta e di questo ringrazio davvero tutto il team”.

Tornato al “vecchio amore” Renault, Luca Panzani ha ritrovato immediatamente lo stimolo per nuove conquiste. Nel fine settimana appena passato, al 37° Rally degli Abeti e dell’Abetone, il pilota lucchese ha avviato al meglio la sua nuova avventura sportiva, quella organizzata da Pavel Group in collaborazione con Jolly Racing Team, che prevede la sua partecipazione al Trofeo Renault Clio di zona, con una Clio R3C, affiancato da Federico Grilli.

Un programma che prevede di partecipare anche alla “Coppa Città di Lucca” (luglio), al “Città di Pistoia” (ottobre) tutti validi per la Coppa Rally di Zona, ed alla finale della Coppa Italia a Como, sempre ad ottobre ed il primo tassello del puzzle è stato incasellato bene, con la vittoria nel monomarca Renault, nella classe R3 C oltre che con un perfetto settimo posto assoluto.

Il driver toscano aggiunge: ”Rimane un retrogusto un poco amaro, la classifica assoluta poteva forse regalarci qualcosa in più ma l’obiettivo, che era l’iniziare bene il Trofeo Clio ed anche la collaborazione con Pavel e Jolly Racing Team è stato raggiunto, per cui . . . “buona la prima”! Ed adesso si pensa alla gara di Lucca, dove certamente gli avversari non verranno per farci sconti, ma sono fiducioso, perché abbiamo visto che sappiamo fare squadra sia sotto l’aspetto tecnico, che sportivo che anche – e soprattutto – umano. Ci sarà da divertirsi!”.

Una gara di alto profilo, una prestazione altisonante, per Panzani e Grilli, che avrebbe potuto far raccogliere forse qualcosa in più in termini di classifica assoluta se non che per tre quarti di gara hanno dovuto far fronte a difficoltà di ordine tecnico, all’impianto frenante, risolti poi nel finale dell’impegno sulla montagna pistoiese, grazie ad un grande lavoro di squadra in una perfetta sintonia con l’equipaggio. Una dimostrazione di forza che ha messo bene in chiaro l’obiettivo dell’operazione -Trofeo Clio, nel quale ci sarà comunque da fronteggiare avversari di livello, come appreso in questo primo appuntamento.