Articoli

Corrado Fontana a San Martino per battere la sfortuna

Il 39° Rally San Martino di Castrozza, ultima tappa, la sesta, del Campionato Italiano WRC, sarà un finale con i fuochi d’artificio. Corrado Fontana si augura di disputare una gara strepitosa su strade sempre molto spettacolari e di conquistare, possibilmente, la seconda vittoria stagionale, che sarebbe strameritata.

Sarebbe l’epilogo migliore di una stagione che è stata davvero sfortunata, con quattro ritiri e una sola vittoria su 5 Rally. Ma la competizione sarà resa ancora più emozionante dagli altri campioni in corsa, che si giocano il titolo italiano. Infatti, Simone Miele e Roberto Mometti (Citroen DS3 WRC) con 69,5 punti in classifica, Marco Signor e Patrick Bernardi (Ford Fiesta WRC) a quota 58, Luca Pedersoli e Anna Tomasi (Citroen Ds3 WRC) a quota 57.

Nessuno di loro dovrà fare troppi calcoli, perché chiunque dovesse vincere, guadagnerebbe anche la leadership finale in campionato. Ma se Corrado Fontana e Nicola Arena (Hyundai i20 WRC), dovessero vincere, beh, a Miele servirebbe arrivare davanti a entrambi i rivali (se a podio), per evitare di essere superato in classifica proprio sul più bello. Fontana, anche se fuori dai giochi, sarà comunque uno dei protagonisti.

Corrado Fontana e Luca Pedersoli inseguono Sebastien Loeb

Una grande gara per un grande campionato. Sono stati 179 gli equipaggi che questa sera hanno preso il via del Rally di Alba quinta delle sei gare del Campionato Italiano WRC. Presenti tutti i migliori della serie tricolore ed una ricca rappresentanza di piloti stranieri, guidati dal nove volte campione mondiale Sebastien Loeb.

La tredicesima della gara piemontese è partita dalla piazza Michele Ferrero, ad Alba, con gli equipaggi che, dopo il passaggio in pedana, si sono diretti verso la zona industriale di corso Asti per disputare la prima sfida cronometrata, la prova speciale #RA Show di 2.6 km.

A realizzare il miglior tempo nel breve tratto cronometrato sono stati proprio i più attesi della vigilia Sebastien Loeb e Daniel Elena che con la loro Hyundai i20 Wrc hanno preceduto il pilota di Como Corrado Fontana in coppia con Nicola Arena Hyundai i20 Wrc di 6 decimi e il bresciano Luca Pedersoli, in coppia con Anna Tomasi, che ha chiuso a 7 decimi dal campionissimo transalpino.

Questo il commento di Sebastien Loeb sul rally piemontese. “E’ una gara Interessante con prove molto selettive e continui cambi di ritmo. Le strade ed il bellissimo contesto di grandi distese di vigneti mi ricorda molto il rally mondiale di Germania; siamo qui con la squadra ufficiale Hyundai per fare test, ma anche come sempre per cercare di vincere”.

Una gara test quindi per la Hyundai presente anche con il Direttore di Hyundai Motorsport, l’Ingegnere Andrea Adamo anima dei successi della casa coreana sia nel Campionato del Mondo Wrc sia in quello Fia WTCR vinto dal nostro Gabriele Tarquini.

Corrado Fontana si lancia all'inseguimento di Loeb
Corrado Fontana si lancia all’inseguimento di Loeb

“Chiaramente è per noi importante – afferma l’Ing. Adamo – fare gare dove si abbia la possibilità di sperimentare qualcosa di nuovo. Gare belle come questa dove l’obiettivo è quello di testare delle soluzioni innovative da mettere a disposizione di tutti i nostri piloti fin dalla prossima gara su asfalto” A fianco di Loeb, l’inseparabile Daniel Elena da anni inseparabile compagno del campione francese in mille battaglie.

“Sino ormai 22 anni che corriamo insieme dividendo gioie, dolori successi e sconfitte. Naturalmente alla base di questa solidità di rapporto c’è una grande armonia, una comune passione che fanno sì che tutto si svolga al meglio. Credo che in questa prima stagione con la Hyundai io e Seb abbiamo dimostrato di essere sempre competitivi e sicuramente a breve ci toglieremo ancora qualche importante soddisfazione”.

Nella prova d’apertura del rally di Alba, è partita anche la sfida tra i protagonisti del Suzuki Rally Cup dove il più veloce è stato l’aostano Simone Goldoni in coppia con Flavio Garella davanti alle Swift di Nicola Schileo e di Andrea Scalzotto. Domenica 28, sarà un’intensa giornata di gara con le sette prove speciali con il doppio passaggio in mattinata sulla prova di “Roddino” di 14,39 km [P.S.2 ore 7:24, P.S.4 ore 10:55] e “Igliano” di 21,50 km [P.S.3 ore 8:08; P.S.5 ore 11:39] e nel pomeriggio un nuovo transito nella corta speciale “Alba” di 1,35 km [P.S.6 ore 14:20] nella Zona Industriale e il doppio passaggio sulla “Santo Stefano-Cossano Belbo” di 14,75 km) [P.S.7 ore 15:06; P.S.8 ore 17:06].

Tre i riordini-parchi assistenza in Piazza Medford ad Alba. Il Rally di Alba è valido per il CIWRC, la Coppa Rally Zona 1, la Michelin Rally Cup, Clio R3 TOP e del Corri con Clio N3 OPEN e Suzuki Rally Cup.

Classifica Rally di Alba dopo P.S.1: 1.Loeb – Elena (Hyundai I20 Wrc Plus) in 2’24.3; 2.Fontana – Arena (Hyundai I20 Wrc) a 0.6; 3.Pedersoli -Tomasi (Citroen Ds3 Wrc) a 0.7; 4.Miele – Mometti (Citroen Ds3 Wrc) a 0.9; 5.Gilardoni – Bonato (Hyundai I20 Wrc) a 1.6; 6.Scandola – D’Amore (Hyundai I20 R5) a 2.7; 7.Sarrazin – Renucci (Hyundai I20 R5) a 2.8; 8.Chentre. – Giovenale (Skoda Fabia R5) a 4.2; 9.Carella- Bracchi (Skoda Fabia R5) a 4.3; Veiby – Andersson (Hyundai I20 R5) a 4.3.

CIWRC, la turbina della i20 WRC tradisce Corrado Fontana

Sulla prova numero 5 “Monte Cesen”(21,52 km) il miglior crono lo realizza Marco Signor in 14’36’’4 con la Ford Fiesta Wrc che si migliora (prima 14’38’’7) ma non lima in basso lo scratch iniziale di Luca Pedersoli, che ora cede 0’’8 e comanda con 7’’8 sul trevigiano. Simone Miele a 3’’0 in prova, 9’’6 nel totale, mentre sparisce Corrado Fontana con la Hyundai I20 NG Wrc che ha riscontrato un problema serio alla turbina.

La squadra ha cercato di intervenire durante l’assistenza ma appena usciti si sono accorti che il motore non spingeva più. Gara compromessa e ritiro per Fontana-Arena. Sulla prova numero 6, secondo passaggio dell’Arfanta (8,04 km) si impone nuovamente Pedersoli, seguito a soli cinque decimi di secondo dalle WRC di Miele e Signor. Quarto crono qui per Corrado Pinzano con la Skoda Fabia R5, seguito dagli outsider velocissimi Alessio Roveta ed Efrem Bianco, entrambi anche loro su Fabia. La cronaca delle prove precedenti la trovi qui.