Articoli

Rally nel mondo: rassegna stampa 3-10 aprile 2021

Cosa dicono gli altri giornali di rally nel mondo? I media europei, dal 3 al 10 aprile, hanno pubblicato notizie sulla partecipazione di Cédric Robert al Tour de Corse Historique e hanno evidenziato le maggiori novità e progetti futuri del rallysmo spagnolo. Oltre all’annuncio dei programmi stagionali del tedesco Griebel, sono state annunciate pessime notizie per il Campionato Finlandese di Rally.

Francia

Direzione Corsica per Cedric Robert

Questa è una piccola informazione che delizierà tutti gli appassionati di rally. Cédric Robert tornerà al Tour de Corse Historique che si svolgerà dal 4 al 9 ottobre 2021. Il pilota francese ha già partecipato al Tour de Corse moderno con una 206 WRC nel 2003. Questa volta sarà al volante di una bellissima BMW M3 di Daniel Gatteaux. “Ho visto evolversi questa BMW M3 quando ero giovane. Questa partecipazione al Tour de Corse al volante di questa vettura leggendaria è un sogno che diventerà realtà grazie a Daniel”, Ha commentato Cédric Robert.

Se vuoi leggere la notizia clicca qui

Cancellato il Rallye Source de l’Huvenaue

Il nuovo evento nel sud-est della Francia organizzato dall’ASA Marsiglia è stato cancellato a causa del Coronavirus. L’evento era in programma dal 21 al 22 maggio e fu rinviato l’11 e il 12 giugno 2021. Ora il dipartimento del Var ha espresso il divieto di utilizzare la strada “DR 80”. “Nel 2021 abbiamo voluto avviare un nuovo evento nella nostra regione “Les Sources de l’Huveaune”. Dopo un 2020 più che cupo, abbiamo pensato che fosse necessario organizzare un evento divertente con un buon rapporto fra sport e budget”, silegge sul comunicato stampa. “Purtroppo “Mister Covid” ci impedisce di praticare il nostro sport preferito. Dopo aver cercato di evitare le restrizioni governative rinviando l’evento a giugno, il servizio addetto alle strade nel dipartimento del Var ci vieta di utilizzare la RD 80 (da NANS a Plan D’Aups). L’asfalto fatto di recente è in garanzia fino al fine del 2021. Dobbiamo dimetterci, il primo Sources de l’Huveaune avrà luogo nel 2022. Come te, siamo delusi ma la ragione deve prevalere sulla passione e il lavoro svolto sarà utilizzato per il prossimo anno. Grazie ai vari servizi della prefettura del dipartimento Var per la gestione della nostra pratica, grazie anche al Presidente Tosello oltre che i membri del comitato esecutivo della lega automobilistica per la loro fiducia”.

Per leggere la notizia clicca qui

Thomas Chauffray sul podio in Spagna

Mentre molti francesi hanno scelto l’Italia per correre in questo fine settimana, altri stanno attualmente partecipando al Rally Sierra Morena in Andalusia. I francesi Thomas Chauffray e Anthony Hamard conquistano il secondo posto con la Renault Clio RSR Rally5 nella Clio Trophy Spain. Sono stati battuti da Leal Tarabes, vincitore della Dacia Sandero Cup nella scorsa stagione. Julien Baziret e Pierre Simenel hanno concluso invece al 7° posto nel medesimo trofeo. Guillaume Canivenq non ha avuto lo stesso successo, finendo ultimo nel trofeo dietro l’altro francese Vincent Rieu. Impegnato al volante di una Renault Clio R3T, Christophe Gouville è arrivato 47°. José-Antonio Suarez ha dominato questo evento al volante di una Skoda Fabia Rally2. Secondo posto per Jan Solans e la sua Citroën C3 Rally2.

Per leggere la notizia clicca qui

Finlandia

Salta una gara del Campionato Finlandese

La serie del Campionato Finlandese di Rally ha annunciato giovedì che il rally del campionato finlandese di Oulu, previsto per l’inizio di settembre, è stato annullato. AKK sta cercando di trovare una gara sostitutiva. L’obiettivo principale è trovare un organizzatore che possa organizzare il rally del campionato finlandese per lo stesso fine settimana. Possono entrare in gioco anche i fine settimana di agosto. Nel calendario del Campionato Finlandese di Rally 2021 sono previste sei gare in totale, di cui quattro nella prossima estate. Ora c’è il pericolo che la stagione estiva si riduca a soli tre rally. “Tutti i club interessati ad organizzare il Campionato Finlandese di Rally sono pregati di contattare il responsabile del rally di AKK-Motorsport ry il prima possibile, ma non oltre venerdì 16 aprile 2021 alle 16.00”. La decisione sulla competizione sostitutiva sarà presa il prima possibile, non appena sarà stato trovato un organizzatore idoneo. Durante la stagione invernale, le gare di Rovaniemi e Kouvola sono state corse senza problemi. Nella classe SM1 il leader è il veterano Juha Salo davanti a Teemu Asunmaa ed Emil Lindholm.

Per leggere la notizia clicca qui

Spagna

Le novità spagnole dei rally

Mercoledì sera sono stati svelati diversi programmi automobilistici promossi dalla Federazione automobilistica di Las Palmas e dal Consiglio sportivo del Cabildo de Gran Canaria. Juan Carlos Quintana e Yeray Mujica saranno al via nel Campionato Spagnolo Rally Terra con una Skoda Fabia EVO2 R5 e con una Porsche 911 GT3 in diverse gare spagnole. Pablo Suárez correrà nel Campionato Europeo Rallycross con la RX2-E e nel Virtual Rally Championship ci sarà un super premio. il vincitore avrà l’opportunità di passare dal simulatore a una vera macchina da rally e guidarla al Maspalomas Rally 2021. Con il “Volante FALP”, riservato ai candidati di età compresa tra i 16 ei 24 anni, è stata lanciata una borsa di studio nella Suzuki Swift Cup all’interno il Campionato Spagnolo di Rally 2022. L’evento è stato guidato dal giornalista Esteban Morales, che ha presentato tutti i progetti, successivamente sono intervenuti Miguel Angel Domínguez, Presidente della FALP, e Francisco Castellano, Consigliere per lo sport del Cabildo de Gran Canaria. La presentazione è stata trasmessa in diretta attraverso la pagina Facebook della Federazione. Con queste attività entusiasmanti e ambiziose si intende portare l’immagine di “Gran Canaria European Island of Sports” sia al di fuori che all’interno delle isole. Questa azione congiunta tra FALP e Cabildo Gran Canaria è stata studiata nello scorso anno. L’obiettivo è quello di sostenere questo sport e progetti innovativi in ​​vista del futuro, come un veicolo elettrico da competizione.

Josep Segalas al via della 2RM Cup spagnola

A meno di un mese dall’inizio della 2RM Cup, il campionato continua a registrare nuovi iscritti. Nella competitiva serie ci sarà anche il catalano Josep Segalàs. Il pilota ha confermato che l’obiettivo non sarà altro che lottare per la vittoria: “L’obiettivo per questa stagione è vincere la categoria N3 della 2RM Cup. L’anno scorso abbiamo vinto la prova che abbiamo disputato e abbiamo dimostrato di poter essere competitivi”. Non dobbiamo dimenticare che il rallista della Escudería Mollerussa ha partecipato per due stagioni a un campionato misto come il Volant Racc. Accompagnato da Isaac Pujol sulla destra, Segalàs sarà al volante della sua Peugeot 208 1.2 Pure Tech con cui ha gareggiato nelle ultime stagioni e con la quale affronterà questa sfida. Con questo mezzo ha già gareggiato in questa stagione al Rallysprint di Lleida oltre ad una giornata di test al Circuit Galls Motor, situato a Solsona. In questa nuova sfida avrà il sostegno dei suoi sponsor come toroloco, Karbium, RACC, Vynylcustoms, Envasos El Poligon, Dogasport, Evanscoolant, Bellet corsa, Total, Ara Lleid, Diputació Lleida, Eda Almenar, GSR Premium e WAP Torrefarrera . I colori bianco, nero e arancione saranno i prevalenti sulla vettura francese.

Per leggere la notizia clicca qui

Doppio progetto per Roberto Blach Jr

Sta per iniziare una nuova stagione e Roberto Blach Jr. ricomincerà come uno dei grandi favoriti sia nella Peugeot Rally Cup Ibérica, organizzata da Sports & You, sia nella borsa di studio Rallye Team Spain Junior realizzata da Real Spanish Federazione Automobilistica. In questo ambizioso progetto sportivo, in cui il pilota di Arteixán proverà a ripetere il grande successo ottenuto nel 2018 quando divenne il primo pilota a vincere il titolo della competizione iberica, avrà ancora una volta la Peugeot 208 Rally4 gestita dalla squadra galiziana TRS. La squadra affronterà così un programma misto in Spagna e in Portogallo gareggiando in nove appuntamenti, due dei quali per il Campionato del Mondo e uno dell’Europeo. Il giovane pilota Arteixán, ha analizzato il progetto sportivo di questa stagione: “Abbiamo lavorato negli ultimi mesi per cercare di lottare per la vittoria nei due trofei promozionali. Avremo un veicolo molto competitivo e garantito, quindi partiremo alla fine di questo mese al Rally Terras d’Aboboreira con la voglia di ottenere un buon risultato. Continuiamo a cercare nuovo supporto, per avere un progetto solido che ci permetta di competere in un evento aggiuntivo e quindi avere il più alto livello competitivo, poiché sappiamo che ci saranno tanti rivali con lo stesso obiettivo, quindi dovremo dare tutto dall’inizio”.

Per leggere la notizia clicca qui

Germania

Griebel lavora per correre nel DRM

Si avvicina l’inizio del Campionato Tedesco di Rally (DRM). Tra meno di quattro settimane inizierà il Rally di Sulingen dal 7 all’8 maggio e si prevede un buon numero di equipaggi iscritti. Ci saranno 16 equipaggi con le Rally2, tra cui Christian Riedemann, Philip Geipel, Carsten Mohe, Julius Tannert (tutti Skoda), o Björn Satorius e Dominik Dinkel (entrambi Ford). Ci sarà anche l’ex campione Marijan Griebel nel DRM e vuole anche lottare per il titolo. In questa stagione, il 31enne correrà con una Citroën C3 Rally2 e vuole annunciare ufficialmente il suo programma nei prossimi giorni. Il Rally di Sulingen citato prima sarà a porte chiuse a causa delle attuali restrizioni causate dalla pandemia da Covid-19.

Per leggere la notizia clicca qui

Rassegna stampa Spagna 11-18 marzo 2021

Ecco a voi una nuova rassegna stampa, questa volta dedicata ai giornali iberici. Nella settimana che va dall’11 al 18 marzo, i media spagnoli hanno parlato della stagione 2021 dell’S-CER, della nuova collaborazione tra Ares e LifeLive e dell’approdo di Jutta Kleinschmidt nell’Extreme E. Infine, sono stati svelati i programmi stagionali di Gustavo Sosa, Oscar Bueno, Sergi Francolì e Roberto Rozada.

JUTTA KLEINSCHMIDT ACCETTA LA SFIDA ELETTRICA

SoyMotor riporta che nell’Extreme E ci sarà la Jutta Kleinschmidt, vincitrice della Dakar nel 2001. Farà da consulente in questa prima stagione. Inoltre, sarà il pilota di riserva per tutte le squadre e potrà gareggiare nel caso in cui uno dei nove piloti ufficiali non fosse disponibile. Avrà lo stesso ruolo di Timo Scheider, che sarà disponibile nel caso in cui sia necessario coprire eventuali perdite tra i piloti uomini. Kleinschimidt e Gutiérrez che hanno legami molto stretti tra loro, sono le uniche due donne che hanno potuto correre le tappe del rally più impegnativo del mondo. Nel caso della tedesca, ha completamente infranto quella barriera nel 2001 poiché, oltre alle vittorie di tappa, ha ottenuto la vittoria assoluta nella Dakar ed è diventata l’unica donna a farlo fino ad oggi. La tedesca plaude al format della categoria, in cui le donne hanno le stesse opportunità degli uomini. Lei accoglie anche con favore anche le nuove tecnologie che verranno utilizzate durante questa prima edizione. “È incredibile far parte di Extreme E come consulente e anche come pilota. È un ruolo molto eccitante, in cui dovrò mettere a frutto tutta la mia esperienza”, ha detto Kleinschmidt in un comunicato ufficiale. “Sarà anche molto bello sostenere squadre in una categoria che, oltre ad essere rivoluzionaria sotto il profilo ecologico e tecnologico, offre anche le stesse opportunità ad entrambi i sessi. È una grande opportunità per le donne condividere l’abitacolo con gli uomini”.

Per leggere la notizia clicca qui

ARES DIVENTA L’IMPORTATORE UFFICIALE DI LIFELIVE

Iván Ares ha firmato un accordo con la società LifeLive, fondata dai fratelli Thierry e Yannick Neuville, per importare i loro kartcross nella penisola iberica. La notizia è stata svelata da PitLane Motor. La storia di Iván Ares con la categoria dei kartcross è stata strettamente legata al marchio Semog durante le ultime stagioni, partecipando al campionato spagnolo di autocross. A Lleida, il pilota galiziano farà il suo debutto con il suo primo LifeLive TN5, un modello che potremo vedere più spesso quest’anno. Ares avrà questa opportunità perché la Ares Racing sarà il suo distributore per la Spagna e il Portogallo. Questo è il primo team a firmare un contratto del genere con la società belga. L’azienda LifeLive è stata fondata nel 2016 con l’obiettivo di affermarsi professionalmente negli sport motoristici. L’azienda è guidata da Yannick Neuville, che è supportato da suo fratello Thierry Neuville attraverso la sua pluriennale esperienza nel motorsport. I loro kartcross TN5 verranno utilizzati anche per le selezioni del FIA ​​Rally Star 2021.

Per leggere la notizia clicca qui

AL VIA IL SUPER-CER 2021

La Nuova Espana ci ricorda che quattordici rally andranno a comporre il vasto calendario 2021 dell’S-CER, campionato approvato dalla Federazione Spagnola. Il Super-Campionato Spagnolo di Rally (S-CER) sarà avviato in occasione del Rally Sierra Morena, che si svolgerà nei pressi di Córdoba. Nonostante tutto, diversi team e piloti di altissima rilevanza non hanno ancora definito i loro programmi. L’asturiano José Antonio Suárez, chiamato “Rocket“, sarà ancora una volta il favorito. Un altro pretendente è Iván Ares (Hyundai i20 R5), Campione Spagnolo di Rally nel 2017. Molti equipaggi correranno con i colori di Hyundai e Citroën. Il marchio francese, vincitore negli ultimi due anni della serie spagnola e dell’S-CER con Pepe López, cambia pilota ma non vettura. La Citroën C3 R5 del team Sports & You, guidata da José Pedro Fontes, sarà quest’anno affidata al catalano Jan Solans.

Per leggere la notizia clicca qui

GUSTAVO SOSA DELINEA I SUOI PROGRAMMI

A poco a poco arrivano le conferme per il Campionato Spagnolo Rally terra. Per il decimo anno consecutivo, Gustavo Sosa gareggerà ancora una volta nella competizione nazionale su terra. Lui affronterà la serie con una Skoda Fabia R5 EVO. Ariday Bonilla sarà il suo navigatore e andrà al posto di Rogelio Peñate. La vettura sarà gestita dal team cantabrico Race Seven . La loro stagione inizierà al Rally Tierras Altas de Lorca, evento inaugurale della massima serie spagnola su terra. Nello scorso anno il team ha corso solamente in tre eventi.

Per leggere la notizia clicca qui

OSCAR BUENO TORNA NELLA KOBE CHALLENGE

Tre anni dopo il suo ultimo test, Oscar Buebo guiderà di nuovo un veicolo da competizione. L’asturiano sarà al volante di una Toyota Aygo del team Puzzle Motor, con la quale affronterà una nuova edizione del rinomato Kobe Challenge. Bueno conosce già questa competizione dopo averla disputata nel 2016. Quest’anno sarà co-pilotato da Javier Fernández. I colori scelti per la decorazione della Aygo sono stati il ​​verde e il giallo. Questa squadra dovrà essere seguita da vicino, poiché il pilota asturiano sa già cosa significa lottare per il podio e addirittura ottenere vittorie in questo monomarca.

Per leggere la notizia clicca qui

SERGI FRANCOLI PASSA ALLA RENAULT

Il due volte secondo classificato nella Beka Junior R2 (ora convertito in borsa di studio RTS) cercherà la fama nei Campionati Rally Spagnoli, in cui sbarcherà nel 2018 dopo aver vinto il VolantRACC. Il pilota catalano affronterà il suo primo programma lontano dal marchio Peugeot e quest’anno avrà una Renault Clio RSR Rally5. Il grande cambiamento per lui, oltre alla macchina, riguarda il suo navigatore. María Salvo si prenderà una pausa. Francolí ha deciso di scommettere su Axel Coronado, secondo classificato nell’ERC 3 Junior insieme a Pep Bassas la scorsa stagione e campione della Beka Junior R2 nel 2019. “E’ un progetto molto diverso da quello che abbiamo fatto in precedenza. Nuovo marchio, nuova categoria, nuova vettura, nuovo copilota”, ha detto Sergi Francolì. “Sono molto entusiasta, poiché correre con un amico co-pilota è sempre speciale. Il nostro obiettivo principale è quello vincere la coppa e di divertirci insieme. Cercheremo di fare i giorni di test prima del Rally della Sierra Morena per trovare il feeling con la macchina ed essere il più preparati possibile”.

Per leggere la notizia clicca qui

ROBERTO ROZADA TORNERA’ IN GARA A LORCA

Manca poco più di un mese al via del Campionato Spagnolo su terra, ma PitLane Motor sta già conoscendo alcuni dei piloti che saranno all’evento di apertura a Lorca . Uno di quelli che non poteva mancare all’appuntamento sarà Roberto Rozada . Per la quarta stagione consecutiva, il pilota asturiano rimarrà al volante della sua Ford Fiesta N5 . Rozada ha confermato anche la sua presenza a fine aprile al Rally Tierras Altas de Lorca. In tutte queste prove il pilota asturiano sarà accompagnato dal navigatore Rodolfo Rodríguez. Sarà un ritorno alle origini, visto che era il co-pilota con cui ha iniziato la sua carriera nelle competizione nazionali. Rozada, che ha svolto solo un test nel 2020, continuerà ad avere il sostegno incondizionato dei suoi sponsor. Oltre alla livrea disegnata da Tangente Diseño-Labelling , la Ford Fiesta N5 continuerà a sponsorizzare aziende come GT Racing Store o alcune nuove società come The Camden Market o Escobar Investment. Queste aderiranno al progetto e saranno vitali per poter correre.

Per leggere la notizia clicca qui