Articoli

Il Rally del Casentino si corre online, in attesa degli asfalti

C’è una cosa che unisce tutti gli appassionati anche in un momento complicato come questo che costringe a casa milioni di italiani: la passione per i rally. Ed è pensando a loro che – in attesa del 40° Rally del Casentino, in programma dal 2-4 luglio 2020 – la Scuderia Etruria ha deciso di organizzare la prima edizione virtuale del Rally del Casentino. Chiunque potrà impugnare il joystick e sfidare gli altri appassionati.

La piattaforma scelta è quella di DiRT Rally 2.0, uno dei videogiochi di rally più diffusi e disponibile su tutte le piattaforme di gaming: PC, Xbox e Play Station. Per partecipare basta accedere alla versione online del gioco e iscriversi al ” Rally del Casentino E-Sport” in una delle due categorie disponibili: R5 e R2.

Il percorso, circa 80 chilometri virtuali, ricorda quello reale: si corre interamente su asfalto con 10 tratti cronometrati, di cui due in notturna, e tre parchi assistenza.

Al termine della gara verranno stilate le classifiche di classe e quella generale che decreterà il vincitore della prima edizione del Rally del Casentino E-Sport. Classifica speciale “Piloti prioritari” per chi indicherà il proprio numero di tessera ACI Sport nell’iscrizione.

Le adesioni saranno aperte da sabato 18 aprile a sabato 25 aprile, per partecipare sarà necessario completare la procedura riportata di seguito e ogni giocatore avrà poi una settimana di tempo per completare il percorso da lunedì 27 aprile a domenica 3 maggio.

Per iscriversi è necessario completare due passaggi: accedere alla pagina web Dirt Rally 2.0/Clubs e nella sezione “find a club”, ricercare il campionato “Casentino R5”(https://bit.ly/Casentino-R5) oppure “Casentino R2” (https://bit.ly/Casentino-R2) ed iscriversi al club dove si vuole competere. Terminata l’operazione la richiesta sarà “in attesa di approvazione”. Per completare la procedura è necessario inviare una mail all’organizzazione.

Scrivere a erallydelcasentino@gmail.com indicando il proprio ID (nome utilizzato sul gioco DiRT Rally 2.0), la vettura con cui si intende giocare, la classe dell’auto (es: R5 o R2) e il nome del team (opzionale). Una volta ricevuta la richiesta via mail gli organizzatori accetteranno la richiesta sulla piattaforma

L’International Rally Cup premia e svela il 2020

Sabato 11 gennaio all’interno della Dallara Academy, location quanto mai affascinante, si è tenuta la premiazione finale della stagione 2019 dell’International Rally Cup, condotta dal come sempre esuberante Fausto Livi. La premiazione è stata preceduta da una visita alla Dallara Academy dove si è potuto anche ammirare l’innovativo simulatore di guida creato dall’accademia che oltre a servire come allenamento per i piloti, serve anche per studiare nuove evoluzioni.

L’ingegner Dallara ha fatto un’apparizione alla premiazione ricordando tra le altre cose i suoi trascorsi di rallista. Tra piloti premiati ed invitati sono state 200 le persone che hanno presenziato alla premiazione. Il montepremi distribuito in questa bella serata è stato di 282.000 Euro.

In questa occasione è stato anche presentato il nuovo calendario che prevede cinque gare distribuite tra marzo e ottobre, le stesse della scorsa edizione, ma con date differenti:

  • 28-29 marzo, Rally Appennino Reggiano
  • 23-24 maggio, Rally del Taro
  • 3-4 luglio, Rally del Casentino
  • 25-26 settembre, Rally Città di Bassano
  • 24-25 ottobre, Rally Piancavallo

Loriano Norcini promotore della serie si è detto molto soddisfatto di come è andata la premiazione e la stagione: “Devo ringraziare gli sponsor, tutti i piloti che hanno creduto in noi e non ultimi gli organizzatori delle varie gare che affrontano una bella sfida. A breve uscirà la bozza del regolamento che dovrà poi essere approvata dalla Federazione e il nuovo montepremi per questa stagione”. Ora si continua a lavorare per preparare la nuova stagione che come sempre offrirà interessanti gare e tanto agonismo.

Elenco dei principali premi distribuiti

Classifica Assoluta:

  1. Damiano De Tommaso e Giorgia Ascalone: 40.000 €
  2. Alessandro Re e Mauro Turati: 25.000 €
  3. Valter Gentilini e Giulia Zanchetta: 20.000 €

R4-N4-R3D-ProdS4

  1. Marco Belli e Andrea Albertini: 4.000 €

Forze di Polizia

  1. Pier Domenico Fiorese e Francesco Zannoni, Carlo Guadagnin: 1.500 €

R3C-R3T

  1. Andrea Galeazzi e Daniele Pellegrini: 5.000 €

R2B (Solo Peugeot)

  1. Mirco Straffi e Marco Nesti: 20.000 €

R2B (Escluso Peugeot)

  1. Mariano Mariani che ha corso con diversi navigatori: 5.000 €

N2-N1-N0-R1A-R1C

  1. Davide Trinca Colonel e Fabio Treccani: 8.000 €

HK Racing: altre due VW Polo GTi R5 in arrivo ad agosto e ottobre

Non c’è due senza tre, vero, e nel caso di Felice Re vale anche il non c’è tre senza quattro. Infatti, il 23 agosto 2019 alla corte della HK Racing arriva la terza Volkswagen Polo GTI R5, mentre la quarta è attesa per il 7 di ottobre. Un evento molto importante per un team giovane, ma comunque ricco di esperienza.

Un’estate in cui non c’è un attimo di pace per gli uomini della HK Racing che quest’anno quasi non hanno visto l’ombrellone in attesa di allestire la terza Volkswagen Polo GTI R5 e che, appena finito di allestirla, devono procedere con il quarto nuovo esemplare della vettura tedesca.

Le due vetture della HK Racing debutteranno quasi sicuramente sul finire del 2019 in eventi che per ovvi motivi sono ancora da decidere, a preludio di un 2020 che si annuncia decisamente interessante su diversi fronti. E non solo e necessariamente nazionali.