Articoli

Anteprima: slalom Mignanego-Giovi in rampa di lancio

C’è tempo sino a martedì prossimo, 13 ottobre, per iscriversi allo slalom Mignanego-Giovi, in programma il 17 e 18 ottobre prossimi con l’organizzazione della Scuderia Valpolcevera e la collaborazione del Comune e della Pro Loco di Busalla e del Comune di Mignanego.

Giunta alla trentottesima edizione e valida per l’assegnazione del 3° trofeo “Bruno Polini”, la più longeva gara nazionale tra i “birilli” sarà articolata su due giornate, la prima delle quali, sabato 17, prevede, dalle ore 16 alle 19, in Piazza Colombo, a Busalla, le operazioni di accredito e controllo dei documenti.

Domenica, dopo un supplemento di operazioni preliminari al Passo dei Giovi dalle ore 7 alle 8, la gara entrerà nel vivo alle ore 10 con la salita di ricognizione a cui faranno seguito – rispettivamente alle ore ore 11:45, 13:45 e 15:45 – le tre manche su cui è articolata la sfida. La premiazione finale è prevista alle 17:30 al Passo dei Giovi.

Il tratto di strada interessato resterà chiuso al traffico dalle ore 8:30 alle 17:30. Poichè, nel rispetto delle norme anti-Covid, sul percorso non sarà ammesso il pubblico, gli organizzatori utilizzeranno le loro piattaforme social (Facebook e Youtube) per far vivere in diretta tutte le fasi della gara ai numerosissimi appassionati. L’organizazzione dello slalom si è avvalsa dell’importante supporto di GruppoGE, Tarox, OMP, Viscol, SpazioGenova e Grondona.

Lo scorso anno, successo finale di Pasquale Bentivoglio (Tatuus Kawasaki) su Andrea Grammatico (Radical SR4). Sito web: www.scuderiavalpolcevera.com – Facebook: Scuderia Valpolcevera.

Pasquale Bentivoglio vince la Mignanego-Giovi

Tutto come lo scorso anno al 37° slalom Mignanego-Giovi – 2° Trofeo Bruno Polini, organizzato dalla Scuderia Valpolcevera. Gara contrassegnata, per l’ennesima edizione, dal maltempo e successo assoluto di Pasquale Bentivoglio, alla guida della sua Tatuus Kawasaki (Bluthunder Racing), grazie all’ottimo scratch messo a segno nella terza manche – l’unica disputata non sotto la pioggia – con la quale il pilota comasco ha avuto ragione, come nel 2018, di Andrea Grammatico, il più veloce nelle prime due salite con la sua Radical SR4 (Winners Rally Team).

Terza piazza finale per il giovane piemontese Erik Campagna (Formula Arcobaleno – VM Motor Team), che ha così riscattato la sfortuna subìta l’anno scorso. Quarto assoluto e primo dei locali Stefano Repetto (Fiat Cinquecento – Suzuki), sempre brillante protagonista nella gara di casa, che si è lasciato dietro due vetture Gloria, la B4 di Enrico Piu (Top Drivers Team) e la C8 di Paolo Cornelli.

Settima posizione finale per la A112 di Luca Veldorale (Alta Valle Motorsport) nella cui scia si sono classificati i locali Alessandro Polini (Polini 01 Bmw – Racing for Genova Team), in sofferenza per noie meccaniche nella terza salita, e Roberto Malvasio (Winners Rally Team), che ha affrontato la gara di casa al volante di un’ammirata Skoda Fabia R5 con cui ha chiuso la seconda manche alle spalle di Grammatico, e Gianluca Grossi (Rover Mini Cooper – Novara Corse).

Hanno concluso la gara 65 dei 78 piloti ammessi alla partenza. Erik Campagna è risultato il più veloce tra gli under 23 in lizza, la “figlia d’arte” Alessia Ferrari (Renault Clio Williams – La Superba) si è imposta nella graduatoria femminile mentre la Racing for Genova Team ha primeggiato tra le scuderie.