Articoli

Friulmotor si concede il bis al Rally Zelezniki

Friulmotor ha concesso il bis. Al Rally Zelezniki, seconda tappa del campionato nazionale sloveno, il team di Manzano ha vinto la gara con la Hyundai I20 R5 affidata a Rok Turk e Blanka Kacin, conquistando così un altro successo dopo quello ottenuto al Rally Velenje, prova di apertura della serie dopo lo stop dovuto alla pandemia di Covid-19. Schierati con l’appoggio di Hyundai Slovenia, il reparto corse della casa coreana, pilota e navigatore hanno completato le sei prove speciali in programma con il tempo di 50’11’’, staccando di 31’’ Aljosa Novak e Jaka Cevc e di 2’56’’2 Ales Zrinski e Rok Vidmar.

Grazie a questo risultato Friulmotor, assieme ai suoi portacolori, ha consolidato la propria leadership nella classifica del trofeo di cui sono campioni in carica. “Siamo contenti di aver dato continuità all’affermazione ottenuta al Rally Velenje – è stato il commento della famiglia De Cecco -. Penso che Turk e Kacin abbiano disputato un’ottima gara, valorizzando al meglio il mezzo che gli è stato messo a disposizione. Anche l’anno scorso eravamo stati capaci di vincere la gara e per Rok quella appena conquistata è stata la terza affermazione consecutiva al Rally Zelezniki. Si può dire che queste strade ci portano bene. Ora pensiamo al proseguimento del campionato”.

Nella gara slovena Turk e Kacin hanno sin da subito fatto capire le loro intenzioni. Hanno vinto la prima prova speciale in programma, lasciando a 2’’2 Novak. Si sono ripetuti nel secondo tratto cronometrato, portando a 10’’ il vantaggio in classifica sul rivale sloveno. Il distacco è salito a 13’’ dopo la terza ps, vinta come le precedenti due. Sul quarto passaggio il duo Hyundai ha chiuso i giochi, aggiudicandosi la prova con 11’’1 di vantaggio su Novak. Gli ultimi due tratti si sono conclusi anch’essi con il miglior tempo. La coppia ha così siglato l’en-plein.

Il prossimo impegno nella serie coincide con il Rally Porec, in programma a Parenzo in Croazia il secondo weekend di ottobre.

La Friulmotor fa bis di titoli con Tempestini e Turk

Al Rally Brasov la Hyundai affidata a Simone Tempestini e Sergiu Itu vince gara e campionato. Si tratta del secondo successo nel 2019 per la Friulmotor, che si era già imposta nella serie slovena con la i20 e Turk. Un altro, grande, successo per Friulmotor. La scuderia di Manzano ha conquistato il secondo campionato straniero del 2019, quello romeno, al Rally di Brasov, ultima tappa della serie, sempre grazie alla vettura coreana affidata a Simone Tempestini e Sergiu Itu.

Auto ed equipaggio si sono anche aggiudicati la gara coprendo le otto ps in 1.19’50” e staccando di 2’28”2 la coppia formata da Barbu e Iancu. Si è trattata dell’ennesima soddisfazione stagionale per il team friulano, che per la prima volta nella sua storia ha ottenuto due allori nazionali nel corso dello stesso anno: le due affermazioni vanno ad aggiungersi a quelle centrate in Danimarca nel 2011 con Brian Madsen e in Slovacchia con Grzegorz Grzyb nel 2013.

“Un’annata veramente da incorniciare – ha commentato la famiglia De Cecco -. Vincere non è mai facile, ancora di più all’estero e in un campionato come quello romeno che conoscevamo meno rispetto a quello sloveno, dove abbiamo corso nelle ultime stagioni. Siamo veramente soddisfatti e questo risultato ci dà ulteriore carica per continuare nel nostro percorso con Hyundai e con Simone Tempestini”.

Friulmotor, infatti, affiancherà il pilota anche al Rally di Spagna, tappa valevole per il campionato mondiale e in programma in Catalogna dal 24 al 27 ottobre. La scuderia di Manzano schiererà la Hyundai I20 R5 nel campionato Wrc2, con cui ha già ottenuto – assieme a Tempestini – il terzo posto di classe al Rally d’Italia.

Sempre nel fine settimana alle porte, Friulmotor sarà impegnata in altri due gare: sarà al via con la I20 R5 e Rok Turk al Rally di Idrija, tappa finale del campionato sloveno e alla finale di Rallycup Italia a Como con Claudio De Cecco. In questo caso, visto che le Hyundai del team saranno tutte impegnate, il pilota friulano prenderà parte alla prova con una I20 R5 del Hyundai Rally Team Italia. 

Coppa Rally Zona 4: ecco tutti gli ammessi alla finale

A fine agosto si sono riaccesi i motori anche per la competizione nazionale che coinvolge capillarmente tutta la penisola italiana, la Coppa Rally ACI Sport di Zona 2019. Ognuna delle 9 Zone coinvolte ha iniziato a vivere la fase decisiva che servirà ad incoronare i vincitori di Zona. Ma soprattutto offrirà le “ammissioni” per quanto riguarda la qualificazione alla Finale Nazionale attesa a ottobre a Como nel 38° Trofeo ACI Como.

I primi verdetti sono già arrivati, dalla Zona 4, con l’ultimo round valido il 55° Rally del Friuli Venezia Giulia. Ad Udine, la vittoria della gara finale della Zona del nord est, con 57 partenti al via, è andata al friulano Filippo Bravi navigato da Enrico Bertoldi, a bordo di una Hyundai i20 R5. Una gara da sogno per Bravi-Bertoldi dove sono riusciti ad avere la meglio sui veloci sloveni Turk-Kacin chiudendo con un vantaggio di soli 3’’6. La terza piazza invece è a andata al bresciano Luca Bottarelli, insieme a Walter Pasini a 13”5, su Skoda Fabia R5.

Concluse le gare valide per la Coppa Rally di Zona 4, nel territorio compreso tra il Friuli e le provincie venete di Belluno e Venezia, si conferma definitivamente in testa il veneto Marco Signor. Il pilota di Caerano San Marco, insieme al fidato Patrick Bernardi sarà al via del 39°Rally San Martino di Castrozza il prossimo fine settima 13-14 settembre, round decisivo per il Campionato italiano WRC. Secondo assoluto nel CRZ Zona 4, si conferma il trentino Daniele Tabarelli che insieme a Mauro Marchiori è riuscito ad arrivare in zona punti ad ogni appuntamento disputato, tranne proprio ad Udine dove è stato costretto a ritirarsi con la Skoda Fabia. Completa la Top 3, assente al Rally del Friuli, Claudio De Cecco affiancato da Jean Campeis al volante di Hyundai i20 NG R5.

Friuli Venezia Giulia Zona 4

Gare disputate: Rally Bellunese (24 marzo coeff.1) – Dolomiti Rally (9 luglio coeff. 1) – Rally Valli del Carnia (14 luglio coeff. 1,5) – Rally di Scorzé (4 agosto coeff. 1); Rally Friuli Venezia Giulia e Alpi Orientali (1 settembre coeff. 2)

Questo l’elenco completo degli ammessi alla Finale

Assoluta

1) Signor Marco – Bernardi Patrick

2) Tabarelli Daniele – Bertoldi Enrico

3) De Cecco Claudio – Campeis Jean

Classe N2

1) Zanier Lenny

Classe A5

1) Zanardo Loris

Classe A6

1) Beltramini Alessandro –Peressutti Stefano

Classe Super 1600

1) Zanon Bernd – Piceno Denis

Classe Super 2000

1) Callegaro Stefano

Classe R2B

1) Finotti Eros – Doria Nicola

Classe R3C

1) Rampazzo Renzo

Classe R5

1) Signor Marco – Bernardi Patrick

Under 25

1) Santellani Alex

2) Doriguzzi Breatta Arian

3) Martinelli Attilio

Over 55

1) Saioni Stefano

Femminile           

1)  Doriguzzi Breatta Arian – Candusso Moira             

Scuderie               

1) BL Racing ASD