Storie a lieto fine: ben tornato Cristiano Giovo!

Storie a lieto fine: ben tornato Cristiano Giovo!

Sono rimasti tutti stupiti nel vedere la Clio Maxi di Sergio Mano e Flavio Aivano scendere la pedana finale del Rally delle Merende, scostarsi vicino alle transenne e fermarsi subito dopo, come per un bisogno impellente dell’equipaggio. In effetti, si trattava proprio di un bisogno impellente da parte di Sergio e Flavio. Quello di andare ad abbracciare Cristiano Giovo, tornato nel mondo dei rally dopo il terribile incidente del Rally del Piemonte accaduto 333 giorni fa.

Magrissimo, come è sempre stato con il fisico da maratoneta, Cristiano si muove per ora con le stampelle, ma il vederlo vicino al palco arrivi del Merende è stata la miglior risposta a tutti i messaggi catastrofici apparsi sulla stampa locale nei giorni dell’incidente.

“Dell’impatto ricordo tutto. La frenata, la botta, i soccorsi, il taglio della vettura per togliermi dall’abitacolo. Per un lungo periodo non ho seguito le gare, poi ho cominciato a guardare le classifiche del Montecarlo. Dal Rally di Alba dello scorso luglio ho ripreso a interessarmi alle gare locali e oggi sono qui, a salutare gli amici, grazie all’insistenza di Gil Calleri che mi ha chiesto espressamente di esserci”.

Un grande segnale di ottimismo per tutto l’ambiente. Cristiano ha ancora davanti a sé una lunga strada prima di tornare a essere il navigatore e la persona che è stato fino a quel 20 novembre dello scorso anno. Ma come tutte le persone della sua terra è coriaceo e determinato. Lo ha dimostrato quando dettava le note in macchina. Lo sta dimostrando anche adesso. Ben tornato Cristiano.