Matteo Luise: storia di chi a volte ritorna

Nato da quella stessa terra, il Polesine, che diede i natali ad un totem del rallysmo, quale Arnaldo Cavallari, Matteo Luise si fa notare sin dalla tenera età di 11 anni per i primi successi in kart. Nel 1989 l’esordio ufficiale, dopo aver vinto il corso piloti e navigatori della scuderia locale, nel suo Rally di Adria e del Polesine, chiuso ai piedi del podio in una classe N3 da 37 partenti. Arrivano i primi successi con la Fiat Ritmo prima di lanciarsi nell’orbita del Trofeo Fiat 500, anno 1993.

Viste le buone prospettive e deciso nel continuare a progredire, Matteo Luise prende parte, sempre nel 1993, al corso di pilotaggio presso la Scuola Federale Csai di Roma. Premiato come miglior allievo del corso, riceve l’opportunità di affrontare il Memorial Bettega, nella mitica Area 48 del Motor Show di Bologna, alla guida di una Ford Escort RS Cosworth gruppo N.

Nel 1994 è già protagonista tra le piccole della casa torinese. Domina a Sanremo, valido per il mondiale, prima di vedersi costretto a regalare la vittoria all’ultimo controllo orario al compagno di squadra, ed alla finale di Melfi, vanificando il successo con un’uscita di strada a tre curve dal termine della seconda tappa.

La riscossa arriva nel 1995 dove l’adriese firma il successo nel Trofeo Fiat 500 con quattro vittorie, tre secondi e due terzi posti, prima di accasarsi alla corte di Tabaton, alias Toyota Grifone Esso. L’anno del debutto, il 1996, lo vede chiudere terzo assoluto, dietro a Gianfranco Cunico ed al compagno di squadra Andrea Dallavilla.

Ancora protagonista nel tricolore assoluto con la Celica, l’anno successivo, prima di far parlare di sé, nel 2 Litri del 1998, per la sfida impossibile con la sua Ford Escort, curata dal mago Repetto, contro lo squadrone Peugeot ufficiale composto da Travaglia e Deila. Il 1999, anno dell’arrivo delle kit car, si rivela un sfortunato, opaco sulla versione maxi della Escort e più incisivo sulla Mégane Maxi di Munaretto, secondo assoluto al Molise e quarto al San Martino di Castrozza, prima di appendere temporaneamente il casco al chiodo. Ma oggi è tornato. E ce ne siamo accorti tutti.

Leggi tutto l’articolo sulla rivista in edicola: RS RallySlalom e oltre!

Oppure, acquista direttamente la singola copia del numero che ti interessa: clicca qui

Se hai dubbi, scopri come fare ad abbonarti all’edizione digitale del giornale: clicca qui

Quanto costa abbonarsi ad RS e oltre

Registrarsi per attivare un account è del tutto gratuito. Dopo aver effettuato la registrazione qui, l’utente potrà abbonarsi: si avranno tre opzioni di acquisto, che riportiamo di seguito:

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Abbonamento-digitale-RS-148x300.png

La singola copia di RS costa 2 euro

L’abbonamento digitale di 12 numeri (12 mesi) costa 25 euro

L’abbonamento al solo magazine cartaceo di 12 numeri (12 mesi) costa 50 euro

L’abbonamento Plus digitale rivista cartacea + rivista elettronica di 12 numeri (12 mesi) costa 60 euro

Clicca e scopri RS e oltre in digitale: clicca e registrati gratis, poi scegli se abbonarti

Edicola, RS e oltre del mese di novembre 2019

In edicola il nuovo numero di novembre 2019 di RS e oltre e oltre, come sempre ricco di cronache e di approfondimenti su tutti i rally d’Italia, raccontati come sempre classe per classe e nei dettagli. Poi, interviste, curiosità e speciali. Tanto rally, ma anche Campionato Italiano Velocità Montagna, Campionato Italiano Slalom, Campionato Italiano Rally Auto Storiche.

Copertina RS e oltre novembre 2019
Sommario RS e oltre di novembre 2019
Sommario RS e oltre di novembre 2019

Leggi tutto l’articolo sulla rivista in edicola: RS RallySlalom e oltre!

Oppure, acquista direttamente la singola copia del numero che ti interessa: clicca qui

Se hai dubbi, scopri come fare ad abbonarti all’edizione digitale del giornale: clicca qui

Quanto costa abbonarsi ad RS e oltre

Registrarsi per attivare un account è del tutto gratuito. Dopo aver effettuato la registrazione qui, l’utente potrà abbonarsi: si avranno tre opzioni di acquisto, che riportiamo di seguito:

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Abbonamento-digitale-RS-148x300.png

La singola copia di RS costa 2 euro

L’abbonamento digitale di 12 numeri (12 mesi) costa 25 euro

L’abbonamento al solo magazine cartaceo di 12 numeri (12 mesi) costa 50 euro

L’abbonamento Plus digitale rivista cartacea + rivista elettronica di 12 numeri (12 mesi) costa 60 euro

Clicca e scopri RS e oltre in digitale: clicca e registrati gratis, poi scegli se abbonarti

RS e oltre di ottobre 2019 è in edicola

In edicola un altro ricco numero del mensile da corsa RS e oltre di ottobre, o RallySlalom e oltre che preferiate. Tante imperdibili cronache dai nostri inviati: WRC, ERC, CIR, Coppa Rally di Zona, Rally Nazionali, CIVM, CEM, CIRAS e quant’altro. Tutto in un unico giornale, che trova sempre il tempo per approfondimenti ed interviste.

Copertina RS ottobre 2019
Copertina RS ottobre 2019
Sommario RS ottobre 2019
Sommario RS ottobre 2019

Leggi tutto l’articolo sulla rivista in edicola: RS RallySlalom e oltre!

Oppure, acquista direttamente la singola copia del numero che ti interessa: clicca qui

Se hai dubbi, scopri come fare ad abbonarti all’edizione digitale del giornale: clicca qui

Quanto costa abbonarsi ad RS e oltre

Registrarsi per attivare un account è del tutto gratuito. Dopo aver effettuato la registrazione qui, l’utente potrà abbonarsi: si avranno tre opzioni di acquisto, che riportiamo di seguito:

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Abbonamento-digitale-RS-148x300.png

La singola copia di RS costa 2 euro

L’abbonamento digitale di 12 numeri (12 mesi) costa 25 euro

L’abbonamento al solo magazine cartaceo di 12 numeri (12 mesi) costa 50 euro

L’abbonamento Plus digitale rivista cartacea + rivista elettronica di 12 numeri (12 mesi) costa 60 euro

Clicca e scopri RS e oltre in digitale: clicca e registrati gratis, poi scegli se abbonarti

CIVM, Simone Faggioli a ruota libera su RS e oltre

“La Sicilia mi porta bene!”. È quasi un tributo alla Terra del sole quello che il fiorentino Simone Faggioli si sente di pronunciare appena sceso dalla sua Norma M20 FC Zytek ufficiale Pirelli, dopo aver conquistato nella Coppa Nissena, a Caltanissetta, il suo tredicesimo titolo di campione italiano assoluto della Montagna”, racconta sulla rivista in edicola ad ottobre.

“Eppure, la stagione agonistica di Simone Faggioli era iniziata senza particolari obiettivi né sussulti, se non quelli di portare avanti lo sviluppo di alcune nuove componenti installate sulla sua Norma, biposto di origine francese cresciuta moltissimo in questi due anni.

“Una stagione tra le più difficili in assoluto per me – si confessa in esclusiva per i lettori di RS il nuovo campione italiano ed europeo – eravamo partiti con l’idea di non vincere niente, eravamo indietro, sempre in difficoltà, non riuscivamo a recuperare terreno sugli avversari, abbiamo avuto rotture.

Leggi tutto l’articolo sulla rivista in edicola: RS RallySlalom e oltre!

Oppure, acquista direttamente la singola copia del numero che ti interessa: clicca qui

Se hai dubbi, scopri come fare ad abbonarti all’edizione digitale del giornale: clicca qui

Quanto costa abbonarsi ad RS e oltre

Registrarsi per attivare un account è del tutto gratuito. Dopo aver effettuato la registrazione qui, l’utente potrà abbonarsi: si avranno tre opzioni di acquisto, che riportiamo di seguito:

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Abbonamento-digitale-RS-148x300.png

La singola copia di RS costa 2 euro

L’abbonamento digitale di 12 numeri (12 mesi) costa 25 euro

L’abbonamento al solo magazine cartaceo di 12 numeri (12 mesi) costa 50 euro

L’abbonamento Plus digitale rivista cartacea + rivista elettronica di 12 numeri (12 mesi) costa 60 euro

Clicca e scopri RS e oltre in digitale: clicca e registrati gratis, poi scegli se abbonarti

Christian Merli annuncia su RS e oltre il ritiro dalle cronoscalate

Il regolamento lo prevede e, così, per la prima volta nella storia, il 2019 della velocità in salita mette sul trono continentale due re delle cronoscalate. Tutti e due italiani. Due nemici-amici. Un toscano e un trentino. Due campioni inossidabili. Simone Faggioli e Christian Merli. Entrambi campioni europei della montagna ex-aequo. RS ha fatto quattro chiacchiere con Faggioli e Merli. Entrambi pacati, riflessivi, solo in apparenza remissivi.

Una stagione agonistica estremamente prolifica in termini di soddisfazioni e risultati, almeno nella prima metà del suo svolgimento, per il due volte campione europeo trentino di Fiavè e per la sua formidabile Osella FA 30 Evo ufficiale Zytek Lrm, equipaggiata con pneumatici Avon.

Ma che forse non lo appaga completamente. Christian Merli è stanco. Intendiamoci, la passione per la sfida infinita al cronometro e la voglia di vittoria rimangono intatte, purtuttavia il campione italiano della Montagna 2019 si sente ora pronto per un periodo di riflessione.

“Per una serie di motivi – confessa il portacolori Vimotorsport – non siamo riusciti a portare a casa il risultato che ci serviva. Non ho trovato il ritmo giusto da metà stagione in poi, Simone Faggioli è andato fortissimo ed è subentrata forse un po’ di demotivazione”, spiega Christian Merli.

Leggi tutto l’articolo sulla rivista in edicola: RS RallySlalom e oltre!

Oppure, acquista direttamente la singola copia del numero che ti interessa: clicca qui

Se hai dubbi, scopri come fare ad abbonarti all’edizione digitale del giornale: clicca qui

Quanto costa abbonarsi ad RS e oltre

Registrarsi per attivare un account è del tutto gratuito. Dopo aver effettuato la registrazione qui, l’utente potrà abbonarsi: si avranno tre opzioni di acquisto, che riportiamo di seguito:

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Abbonamento-digitale-RS-148x300.png

La singola copia di RS costa 2 euro

L’abbonamento digitale di 12 numeri (12 mesi) costa 25 euro

L’abbonamento al solo magazine cartaceo di 12 numeri (12 mesi) costa 50 euro

L’abbonamento Plus digitale rivista cartacea + rivista elettronica di 12 numeri (12 mesi) costa 60 euro

Clicca e scopri RS e oltre in digitale: clicca e registrati gratis, poi scegli se abbonarti

50 anni e un bel regalo iridato: il Deutschland Rally

“Ho sempre cullato il sogno di disputare un rally mondiale ma questa volta ero più determinato che mai. Compivo cinquant’anni e volevo togliermi lo sfizio, così mi sono fatto un regalo”. Marco Roncoroni, “Ronco” per gli amici, è un pilota che non si è mai sottratto alle sfide e in occasione dei suoi “primi 50 anni” ha deciso di prendere parte al Rally di Germania valevole per il WRC. Insieme all’amico fidato Paolo Brusadelli, il driver lombardo di Fino Mornasco (Co) ha gareggiato su una Skoda Fabia R5 del team Balbosca.

“La classifica non va guardata ora né mi interessava farlo durante il weekend della corsa – spiega “Ronco”- perché non è nemmeno ipotizzabile un raffronto con i piloti del Wrc2, siano essi i Pro o quelli della seconda fascia: entrambe le categorie sono decisamente superiori agli standard di noi “piloti della domenica”. Importante è arrivare in fondo perché il traguardo è l’unico obiettivo che ci si pone davanti ad un rally mondiale di trecento chilometri”.

Cosa ti è rimasto di questa esperienza?

“Il Deutschland è stato un contenitore di emozioni, sia positive che di altra varia natura. Alla partenza ho avuto la nausea in quanto percepivo il blasone della corsa: è incredibile quali sensazioni susciti l’essere al via di una gara mondiale. Ci siamo divertiti a fasi alterne perché i quaranta chilometri della Panzerplatte sono davvero adrenalinici e pure quando abbiamo picchiato è stato un momento intenso ed emozionante. Ho provato anche paura, non lo nascondo: quando affronti una gara su un tracciato in cui hai fatto solo “note–corrette” e viaggi costantemente tra la quarta e quinta marcia, molte volte a limitatore, subentra anche un po’ di paura che è comunque un’emozione da mettere nel proprio bagaglio”.

Leggi tutto l’articolo sulla rivista in edicola: RS RallySlalom e oltre!

Oppure, acquista direttamente la singola copia del numero che ti interessa: clicca qui

Se hai dubbi, scopri come fare ad abbonarti all’edizione digitale del giornale: clicca qui

Quanto costa abbonarsi ad RS e oltre

Registrarsi per attivare un account è del tutto gratuito. Dopo aver effettuato la registrazione qui, l’utente potrà abbonarsi: si avranno tre opzioni di acquisto, che riportiamo di seguito:

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Abbonamento-digitale-RS-148x300.png

La singola copia di RS costa 2 euro

L’abbonamento digitale di 12 numeri (12 mesi) costa 25 euro

L’abbonamento al solo magazine cartaceo di 12 numeri (12 mesi) costa 50 euro

L’abbonamento Plus digitale rivista cartacea + rivista elettronica di 12 numeri (12 mesi) costa 60 euro

Clicca e scopri RS e oltre in digitale: clicca e registrati gratis, poi scegli se abbonarti

Mario Trolese: i miei primi 60 anni, e più di 40 di rally

Occhiali sulla fronte. Colletto alzato e il telefono che squilla ininterrottamente. Bastano questi pochi indizi per indovinare di chi stiamo parlando. Se poi aggiungiamo che quando sale in macchina è un tipo che accelera deciso, allora non ci sono più dubbi: stiamo parlando di Mario Trolese. Sessant’anni appena compiuti.

Qualche ricciolo bianco e tante cose da raccontare nei suoi oltre trent’anni di carriera. Da quel lontano Rally Team del 1987 disputato con una A112 regalata da un amico e costruita in casa. “La zona dove sono nato e un po’ la patria del Rally Team”, racconta il riccioluto pilota istruttore di Castiglione Torinese.

“Una macchina costruita in casa, il motore fatto dal compianto Giovanni Garello e via insieme all’amico Franco Scursatone con il quale in quella prima occasione ci alternammo alla guida. Nonostante mille peripezie vincemmo inaspettatamente la classe con più di tre minuti sul secondo!”. Da quel momento non ha più abbandonato.

“I rally sono la mia immensa passione, diventati quasi subito il mio lavoro. Da quasi trent’anni collaboro con la scuola di Vittorio Caneva. Fare l’istruttore, trasmettere le tue capacità, le tue esperienze a chi vuole migliorare le sue aspettative in questo sport.

Insegnare all’allievo il modo corretto con cui prendere le note, impostare le traiettorie, le frenate e mille altre malizie per andare forte e rischiare il meno possibile. E poi ovviamente seguirli anche in gara dalle ricognizioni alla scelta degli pneumatici. Acquisisci la loro fiducia diventando a volte il loro vero punto di riferimento. La soddisfazione sta nel vedere che i tuoi consigli servono a conseguire i risultati”.

Leggi tutto l’articolo sulla rivista in edicola: RS RallySlalom e oltre!

Oppure, acquista direttamente la singola copia del numero che ti interessa: clicca qui

Se hai dubbi, scopri come fare ad abbonarti all’edizione digitale del giornale: clicca qui

Il video di Alex Perico e Mario Trolese sulla Ford Fiesta WRC

Quanto costa abbonarsi ad RS e oltre

Registrarsi per attivare un account è del tutto gratuito. Dopo aver effettuato la registrazione qui, l’utente potrà abbonarsi: si avranno tre opzioni di acquisto, che riportiamo di seguito:

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Abbonamento-digitale-RS-148x300.png

La singola copia di RS costa 2 euro

L’abbonamento digitale di 12 numeri (12 mesi) costa 25 euro

L’abbonamento al solo magazine cartaceo di 12 numeri (12 mesi) costa 50 euro

L’abbonamento Plus digitale rivista cartacea + rivista elettronica di 12 numeri (12 mesi) costa 60 euro

Clicca e scopri RS e oltre in digitale: clicca e registrati gratis, poi scegli se abbonarti

Alice Paccagnella, intervista alla mamma da corsa

Trofeo Italiano Slalom Femminile 2018: quasi un anno fa, ad Alice Paccagnella sfuggiva il titolo, che finiva in mano – meritatamente – ma per appena sessantanove centesimi allo Slalom Simeri Crichi, ultima prova della serie tricolore riservata agli slalom, alla sua rivale. Era il culmine di un’entusiasmante stagione della quale Alice Paccagnella è stata assoluta protagonista, testa a testa, contro Vincenza Allotta, quest’ultima vincitrice del titolo. Poi tanti mesi di lontananza dall’abitacolo, lo slalom più importante in ospedale, in sala parto, quando ha dato alla luce suo figlio Luca. E adesso il ritorno. Allo Slalom dei Colli Euganei.

Nel mondo dell’automobilismo su strada, solitamente, le donne sono spesso apprezzate nel ruolo di navigatrice nei rally, come mai hai scelto lo slalom?

“A dire il vero ho iniziato nel ruolo di navigatrice ma poi ho avuto l’occasione di sedermi al volante, quasi per scherzo, e da li non sono più riusciti a schiodarmi. Ho scelto lo slalom perchè è una disciplina che ti permette di affrontare gare di velocità, in montagna, con un budget abbordabile. Inoltre la scuderia per la quale correvo all’epoca era molto più orientata sugli slalom e questo ha inciso in modo notevole sui miei primi passi da pilota”.

Due volte, consecutive, vice campionessa nel Trofeo Italiano Slalom Femminile, nel 2017 e 2018, una mamma di corsa e da corsa…

“Ho iniziato a correre nel 2013 e la mia prima bimba, Lisa, è nata a Febbraio 2015. A Maggio dello stesso anno ero già iscritta alla prima gara “da mamma”. Da quel momento, grazie ad un mio caro amico speaker, ho ricevuto il soprannome di “mamma volante”. Ovviamente ho attirato a me un bel po’ di critiche per le mie scelte ma, per fortuna, i complimenti li superano di gran lunga. Una cosa è certa, se avessi avuto anche il minimo sentore che mia figlia soffrisse posso giurarvi su quello che volete che avrei abbandonato qualsiasi gara all’istante”.

Leggi tutto l’articolo sulla rivista in edicola: RS RallySlalom e oltre!

Oppure, acquista direttamente la singola copia del numero che ti interessa: clicca qui

Se hai dubbi, scopri come fare ad abbonarti all’edizione digitale del giornale: clicca qui

Il video della Alice Paccagnella al Simeri Crichi 2018

Quanto costa abbonarsi ad RS e oltre

Registrarsi per attivare un account è del tutto gratuito. Dopo aver effettuato la registrazione qui, l’utente potrà abbonarsi: si avranno tre opzioni di acquisto, che riportiamo di seguito:

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Abbonamento-digitale-RS-148x300.png

La singola copia di RS costa 2 euro

L’abbonamento digitale di 12 numeri (12 mesi) costa 25 euro

L’abbonamento al solo magazine cartaceo di 12 numeri (12 mesi) costa 50 euro

L’abbonamento Plus digitale rivista cartacea + rivista elettronica di 12 numeri (12 mesi) costa 60 euro

Clicca e scopri RS e oltre in digitale: clicca e registrati gratis, poi scegli se abbonarti

I numeri di una caccia al titolo vinta da Luca Pedersoli

Luca Pedersoli e Anna Tomasi hanno sbancato il Campionato Italiano WRC 2019 anche se per il titolo sono rimasti in lizza in tre sino all’ultima gara, dove al via il leader della graduatoria era Simone Miele. Per il comasco un’ottima stagione – unico a punti in tutte le gare e sempre a podio – che lo inviterà sicuramente a riprovarci.

Per il bresciano un trionfo nobilitato dai numeri. E’ lui ad aver vinto più gare di tutti 1000 Miglia, Marca e San Martino di Castrozza oltre ad essere stato il migliore dei pretendenti al titolo anche ad Alba (terzo alle spalle di Loeb e Sarrazin). Ed è sempre lui ad aver vinto più prove speciali di tutti: 22 su 53 contro le 9 di Simone Miele, le 8 di Marco Signor e le 7 di Corrado Fontana, con poi Corrado Pinzano e Stephane Sarrazin (escludendo dai conti Sebastien Loeb ad Alba) unici in stagione ad aver messo davanti a tutti una R5.

I numeri del CIWRC

Numeri ampiamente positivi quelli del CIWRC 2019, che ha avuto un incremento di partecipanti in tutte le gare tranne che al Salento (-8 verificati) con maxi aumento ad Alba (+63) ed un saldo totale stagionale di +81.

GARE 6

VERIFICATI 602

ARRIVATI 432

PS 53

KM PS 571,68

Leggi tutto lo speciale sulla rivista in edicola: RS RallySlalom e oltre!

Oppure, acquista direttamente la singola copia del numero che ti interessa: clicca qui

Se hai dubbi, scopri come fare ad abbonarti all’edizione digitale del giornale: clicca qui

Il video di Luca Pedersoli e Anna Tomasi al Rally San Martino di Castrozza

Quanto costa abbonarsi ad RS e oltre

Registrarsi per attivare un account è del tutto gratuito. Dopo aver effettuato la registrazione qui, l’utente potrà abbonarsi: si avranno tre opzioni di acquisto, che riportiamo di seguito:

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Abbonamento-digitale-RS-148x300.png

La singola copia di RS costa 2 euro

L’abbonamento digitale di 12 numeri (12 mesi) costa 25 euro

L’abbonamento al solo magazine cartaceo di 12 numeri (12 mesi) costa 50 euro

L’abbonamento Plus digitale rivista cartacea + rivista elettronica di 12 numeri (12 mesi) costa 60 euro

Clicca e scopri RS e oltre in digitale: clicca e registrati gratis, poi scegli se abbonarti

Luca Rossetti di testa e piede al Rally del Friuli

“Una vittoria importante, che fa bene al morale della squadra, arrivata dopo tanto lavoro fatto sulla Citroën C3: una vettura che mi piace sempre di più”. Lucida e ragionata l’analisi di Luca Rossetti all’arrivo del Rally del Friuli dopo una gara vinta forse ancora prima di testa che di piede.

Il friulano è consapevole dell’impegno che lui e il suo team hanno dovuto profondere per giungere a questo risultato, per mettere a punto un’auto dalle grandi potenzialità ma non semplice da portare al limite. A Udine, finalmente, questi sforzi hanno dato i loro frutti e così, dopo le vittorie di Basso, Breen e Campedelli, è arrivato il primo successo anche per il driver pordenonese, affiancato alle note dalla brava Eleonora Mori.

Un risultato che – dopo un avvio di stagione discreto ma non eccellente – rilancia prepotentemente il team Citroën Italia tra i favoriti per la vittoria del Tricolore. L’edizione 2019 del Friuli ha messo in scena un duello di altissimo livello. Protagonista assieme a ‘Rox’ è stato Simone Campedelli, che ambiva a cogliere il primo successo mondiale per la fiammante nuova Fiesta R5. Il venerdì i due si sono divisi gli scratch, con il portacolori Ford spesso più rapido, ma con Rossetti bravo a recuperare sulla lunga Porzus, giungendo quasi appaiati a fine prima giornata.

Nella lunga tappa di sabato, al mattino si è assistito al tentativo di fuga del friulano, riuscito su tutti i rivali, fuorché su Campedelli, bravo a rimanere a soli 5 secondi di distacco. Decisivo si è rivelato così l’ultimo giro di speciali: Simone e Tania Canton sono riusciti a strappare un ottimo tempo sulla Trivio, ma proprio quando sembravano pronti per il rush finale, sono incorsi in una doppia foratura a Drenchia che li ha spediti non solo fuori dalla zona podio, ma anche dalla Top 10 assoluta.

Via libera quindi per Rossetti-Mori, con il portacolori Citroën che, prima di stappare lo champagne, ha voluto riconoscere i meriti dell’avversario: “È stata una battaglia davvero eccitante, sono sicuro che ci saremmo giocati il successo fino all’ultimo chilometro”.

Leggi tutto lo speciale sulla rivista in edicola: RS RallySlalom e oltre!

Oppure, acquista direttamente la singola copia del numero che ti interessa: clicca qui

Se hai dubbi, scopri come fare ad abbonarti all’edizione digitale del giornale: clicca qui

Il video del camera car di Campedelli-Canton al Rally del Friuli

Quanto costa abbonarsi ad RS e oltre

Registrarsi per attivare un account è del tutto gratuito. Dopo aver effettuato la registrazione qui, l’utente potrà abbonarsi: si avranno tre opzioni di acquisto, che riportiamo di seguito:

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Abbonamento-digitale-RS-148x300.png

La singola copia di RS costa 2 euro

L’abbonamento digitale di 12 numeri (12 mesi) costa 25 euro

L’abbonamento al solo magazine cartaceo di 12 numeri (12 mesi) costa 50 euro

L’abbonamento Plus digitale rivista cartacea + rivista elettronica di 12 numeri (12 mesi) costa 60 euro

Clicca e scopri RS e oltre in digitale: clicca e registrati gratis, poi scegli se abbonarti