Thierry Neuville, Hyundai i20 Rally1

Hyundai Motorsport: parte la corsa al titolo

Entusiasmo e tanta consapevolezza che sarà una gara difficile e ricca di insidie, questa è la sintesi delle dichiarazioni degli alfieri Hyundai Motorsport, in vista del Rallye Monte-Carlo che prenderà il via nella serata di domani dal Principato di Monaco. Di obiettivo titolo ha parlato invece, Julien Moncet (vice-direttore del team) che spera in un’inizio scoppiettante da parte dei suoi piloti.

Partiamo proprio dalle parole del vice-direttore Hyundai Motorsport: “C’è molto entusiasmo per il debutto delle nuove vetture ibride, denominate Rally1. Il MonteCarlo sarà il momento principe di un periodo di intenso lavoro e sviluppo tecnico da parte del nostro Team, la nostra vettura è stata sottoposta ad una serie molto stressante di test in ottica gara. La gara si annuncia molto difficile per tutti gli equipaggi e Team, l’affidabilità giocherà un ruolo fondamentale in questo evento. Hyundai Motorsport, l’obiettivo è uno solo, quello di lottare per la conquista dei titoli Costruttori e Piloti e iniziare a farlo vincendo il Monte-Carlo ci darebbe uno slancio enorme per il resto della stagione”.

Tra i piloti il primo a parlare è Thierry Neuville, che incentra il suo discorso sull’importanza del feeling con il nuovo mezzo: “Il nostro obiettivo per il Monte-Carlo è quello di salire sulla pedana d’arrivo con la vettura e fare più esperienza possibile. Non credo che avremmo una gara asciutta al 100%, ma difficilmente incontreremo neve come nell’ultima edizione. La scelta dei pneumatici sarà come sempre fondamentale, quindi sarà fondamentale trovare il giusto compromesso a livello di assetto-pneumatici, chi riuscirà a farlo meglio avrà un grosso vantaggio. Amo le sfide, mi piace molto guidare nelle condizioni miste che ti offre il Monte-Carlo”.

Dopo due ritiri consecutivi, Ott Tanak va alla ricerca del riscatto, consapevole che non sarà una cosa facile: “Sarà importante superare questa prima gara senza far errori e portando la vettura sulla pedana d’arrivo, la priorità sarà quella di fare esperienza al volante di queste Rally1. Il Monte-Carlo è pura spettacolarità, ogni minima decisione va ponderata e presa in maniera corretta. Ovviamente vogliamo portare a casa un buon risultato, certo la prima prova con le Rally1 corsa al buio sarà un’avventura emozionante per tutti”.

Chiusura con Oliver Solberg, al suo primo Monte-Carlo su una vettura della classe regina: “Iniziare la mia prima stagione al volante di una WRC/Rally1 da pilota ufficiale è emozionante. Le aspettative per il fine settimana sono semplici, finire la gara, acquisire esperienza e aiutare il Team. Al Monte può succedere che parti con fondo innevato e dopo poche curve trovi tutto secco, quindi sarà molto interessante iniziare questa nuova era così”.