È caccia al successore di Crugnola al Ciocco dei record

È caccia al successore di Crugnola al Ciocco dei record

Sono 164 gli iscritti al Rally del Ciocco 2021, un numero record per la gara Toscana. Saranno 36 le vetture di classe R5/Rally2 iscritte alla gara con diversi “nomi” importanti al via, tra cui molti con una grande ambizione: essere il successore di Crugnola.

Numero 1 sulle portiere per i detentori del titolo ovvero Andrea Crugnola e Pietro Ometto al volante di una Hyundai I20 R5. Il varesino proverà a difendere il titolo dagli assalti di un manipolo di contendenti di altissimo livello, tra questi spiccano i nomi di Giandomenico Basso (Skoda Fabia Rally2), Fabio Andolfi (Skoda Fabia R5), Damiano De Tommaso (Citroën C3 Rally2), Marco Signor (Volkswagen Polo GTi R5) e Stefano Albertini (Skoda Fabia Rally2).

Grande curiosità e attesa per i due alfieri Hyundai Motorsport, il belga Thierry Neuville e l’irlandese Craig Breen, mandati in Garfagnana dal team per “allenarsi” in vista del Croazia valido per il WRC. A sorpresa il pilota irlandese risulta iscritto al CIR: toglie punti e potrebbe dare man forte ad Andrea Crugnola.

Tra gli altri iscritti in classe R5/Rally2 troviamo anche Marco Pollara e Rachele Somaschini (Citroën C3 Rally2), Fabrizio Andolfi, Tommaso Ciuffi, Andrea Mazzocchi, Paolo Andreucci e Alessio Profeta (Skoda Fabia Rally2), Giacomo Scattolon e Rudy Michelini (Volkswagen Polo GTi R5) e anche Paolo Andreucci (di cui abbiamo parlato qui).

Curiosità per il debutto nel Campionato Italiano Rally della Alpine A110 RGT portate in gara dai francesi Jean-Luc Roche e Jerome Galpin. Tra le 2WD/Rally4 tanta attesa per la prima di Andrea Nucita al volante della Peugeot 208 rally4. Nelle prossime ore andremo ad analizzare con più dovizia i vari campionati di cui il Ciocco fa parte.