Sébastien Ogier, Toyota Gazoo Racing

Sebastien Ogier e il futuro: rally part-time e pista a Le Mans

Il sette volte campione del mondo aveva inizialmente pianificato di lasciare il WRC alla fine della scorsa stagione, ma voleva tornare quest’anno per concludere una carriera stellare con una stagione sportiva meno colpita dalla pandemia di coronavirus. Ma ora che si parla di WRC ibride e di Yaris Rally1 di nuova generazione nel 2022, Ogier non vuole lasciare completamente. Così dice lui.

Alla domanda sulla prossima stagione, ha detto: “È molto chiaro nella mia mente che non completerò il Campionato del Mondo l’anno prossimo. Disputerò qualche rally, forse sarà solo uno, forse qualcuno. Chissà”. Il pilota francese vuole correre anche in altre specialità in cui Toyota è presente. Un po’ come faceva Loeb in Citroen. E proprio come Loeb, Ogier cerca le gare di durata.

“Non è un segreto”, ha detto Ogier, “che il mio sogno è andare a correre a Le Mans e in altre corse in circuito. Quindi ci sono cose che devono essere chiarite prima, per vedere se ho la possibilità di farle o meno. Questo influenzerà tutto e così saprò se farò qualche rally oppure no. L’unica cosa che mi è chiara è che voglio assolutamente essere più libero. Sto pensando di passare del tempo con la mia famiglia e con mio figlio. Mi piace vederlo crescere”.

“Il piano è sempre stato quello di provare a trascorrere insieme il suo ultimo anno prima della scuola, magari per viaggiare per il mondo e fare cose incredibili insieme. Questo è qualcosa che farò al 100%. Vediamo, su questa base, cosa posso inserire ancora nel mio calendario. Potrei continuare un po’ con i rally, così per non annoiarmi. Come tutti, ho bisogno di un po’ di adrenalina. Dopo aver fatto rally e aver avuto una vita come la mia, molto intensa negli ultimi 15 anni, credo che non ci si possa fermare da tutto in un attimo”.

Il prossimo numero di RallySlalom e oltre sarà in edicola dal 7 luglio 2021

Copertina RS e oltre luglio 2021