Jari Huttunen

La Puma di Huttunen col ”singhiozzo”: persa ogni speranza

Jari Huttunen sospetta che la sua Ford Puma Rally1 avesse qualche problema di pressione del carburante. Ma il team manager, Richard Millener crede che si stiamo parlando di un qualcosa che è al di fuori del controllo del team, ma su cui bisogna mettere mano velocemente per non rovinare il debutto del bravo Jari.

Huttunen era ottavo assoluto nel Rally di Finlandia – il suo primo rally in assoluto su un’auto Rally1 – dopo sette prove speciali, quindi a tre PS dal termine della giornata di venerdì. Il finlandese si è stranamente fermato ad un bivio, poi ha riportato in vita la Ford e ha continuato lungo la PS8 Sahloinen-Moksi.

Ma molte altre volte durante la prova Huttunen ha perso potenza ed è stato costretto a fermarsi, liberando il percorso per i piloti del WRC2 Emil Lindholm e Teemu Suninen, che altrimenti rischiavano di acchiapparlo in prova. Huttunen è arrivato alla fine della speciale, ma aveva perso 5 minuti e, di conseguenza, ogni possibilità di risultato.

La sua macchina ha funzionato bene solo nelle ultime due prove speciali della giornata, ma il problema persisteva, era evidente ad occhio nudo, e questo ha costretto Huttunen ad adattare il proprio stile di guida agli imprevedibili singhiozzi della Ford Puma Rally1.

“Penso che ci sia stato un problema di pressione del carburante per l’intera giornata, ma è difficile spiegare esattamente perché. Pensavamo di aver trovato il motivo, ma in realtà non l’abbiamo trovato”.

“Sembra essere un problema di pressione del carburante di cui non conosciamo ancora il motivo esatto”, ha confermato Millener. “E’ qualcosa che forse è fuori dal nostro controllo, ma dovremo cambiare le parti stasera e assicurarci che possa tornare sabato in gara e senza problemi. Considerando che ha fatto solo un giorno di test in Estonia per questo rally e quello era prima dell’Estonia, quindi tre settimane fa, il suo ritmo è stato davvero buono”.