,

CIRT: il Rally Val d’Orcia si prepara allo show

Paolo Andreucci, Rally Val d'Orcia 2022

Il programma della manifestazione prevede l’apertura delle iscrizioni giovedì 16 febbraio e chiusura mercoledì 8 marzo ed entrerà nel vivo venerdì 17 marzo con gli accrediti e la distribuzione del materiale gara oltre che essere previste le ricognizioni del percorso.

La Radicofani Motorsport sta lavorando alle ultime fasi di rifinitura della XIV edizione del Rally della Val d’Orcia in programma dal 17 al 19 marzo prossimi che sarà il primo dei sei appuntamenti di Campionato Italiano Rally Terra 2023. Grossa novità per la gara senese sarà l’introduzione a fianco delle usuali prove speciali delle scorse edizioni di un tratto inedito sempre però ben conosciuto dagli appassionati per essere stato luogo di sfide mondiali negli anni ottanta con il passaggio del Rally di Sanremo. Saranno così sette le prove speciali in programma per un totale di quasi 75 km di tratti cronometrati su un percorso globale di oltre 258 Km. .

Il programma della manifestazione prevede l’apertura delle iscrizioni giovedì 16 febbraio e chiusura mercoledì 8 marzo ed entrerà nel vivo venerdì 17 marzo con gli accrediti e la distribuzione del materiale gara oltre che essere previste le ricognizioni del percorso. Le verifiche tecniche saranno svolte sia venerdì 17 marzo nel tardo pomeriggio sia sabato 18 marzo nella mattinata e sempre nella giornata di sabato previsto lo shake down ed in serata la partenza della gara con presentazione degli equipaggi dal coreografico borgo di Radicofani a partire dalle ore 18.30.

Dopo il lungo riordino notturno domenica 19 marzo la gara vera e propria con partenza dal fulcro logistico della Z.I. Val di Paglia alle ore 07.30 della prima vettura, la disputa delle prime tre prove speciali e ritorno nella Z.I. della Val di Paglia dove ci sarà un Riordino e un Parco Assistenza. Analogo il secondo giro con gli stessi tre tratti cronometrati del primo giro sempre seguito da un Riordino ed un Parco Assistenza. Infine ultima prova speciale che precederà l’arrivo previsto a Radicofani alle 17.09 . Ad ogni giro è stato inoltre aggiunto un Controllo a Timbro a Sarteano.

Quindi una gara compatta che avrà i migliori specialisti del fondo sterrato di un Campionato che ha visto nelle ultime stagione numerosi protagonisti tra cui Paolo Andreucci che proprio lo scorso affiancato da Rudy Briani si è aggiudicato per la prima volta la gara senese e che ha anche vinto a fine stagione il titolo italiano Terra

Grande attesa quindi per la gara organizzata dalla Radicofani Motorsport che oltre l’aspetto sportivo ha una valenza nel territorio che diventa per una settimana la capitale del motorsport con le relative conseguenze sul suo tessuto economico turistico con migliaia di appassionati presenti che potranno godere delle bellezze naturali, storiche ed enogastronomiche di cui è ricco il territorio.

Scopri l’edicola digitale di RS

RS

A tutti gli abbonati, l’accesso all’archivio storico lo regaliamo noi