CIRT: il Rally del Vermentino toglie i veli

A meno di un mese e mezzo dal via del Rally dei Nuraghi e del Vermentino è stato reso noto il programma dell’edizione 2021. La gara organizzata dalla Rassinaby Racing, giunta alla sua diciottesima edizione sarà valida per il Campionato Italiano Rally Terra e la Coppa Rally di Zona 9 per quel che riguarda l’evento riservato alle vetture moderne, mentre si fregerà della titolazione di CIRT Storico per quel che riguarda le vetture storiche.

L’apertura delle iscrizioni è fissato per il 10 agosto mentre la chiusura avvera in data 2 settembre. La gara entrerà nel vivo venerdì 10 e sabato 11 settembre: al venerdì sono previsti lo shakedown, che si terrà nel territorio comunale di Loiri-Porto San Paolo (Loc. Peccurili), e la suggestiva cerimonia di partenza che si disputerà nell’incantevole scenario di Porto San Paolo con l’Isola di Tavolara e il mare cristallino a far da contorno agli equipaggi. Da Porto San Paolo le vetture si dirigeranno verso Telti per affrontare la speciale di Almiddina (Km 5.82) da ripetere due volte, intervallata da una grande novità per la gara, ovvero il riordino a Calangianus.

Più impegnativa la giornata di sabato 11 settembre che prevede un menù di due speciali da ripetersi una tre volte e una due. La lunga Monte Olia (Km 14,32) sarà ripetuta per ben tre volte, mentre il crono di Oschiri (Km 6.74) si correrà per due volte. La cerimonia di arrivo si svolgerà nella consueta cornice di Piazza del Popolo di Berchidda.

Il 5 agosto in edicola: attualità, storie e storia

Copertina RS e oltre agosto 2021