WRC, Svezia: Hoelbling-Fiorini i migliori degli italiani

La spedizione italiana in Svezia era composta da tre equipaggi, tutti al via con le vettura di classe Rally2. I nostri hanno condotto una gara più che positiva su prove velocissime con condizioni difficili e mutevoli.

Partiamo da Luca Hoelbling e Federico Fiorini (Hyundai i20 R5) che chiudono 21° assoluti e 11° di RC2, un risultato prestigioso con una top 20 sfiorata per l’equipaggio veneto al volante della Hyundai i20 R5. Una gara in costante crescita la loro, che sicuramente da grossa fiducia al veronese per i futuri impegni stagionali che lo vedranno al via di diverse gare in giro per il Belpaese.

“Sono davvero soddisfatto – afferma Luca Hoelbling -. Abbiamo fatto una bella gara, un grazie va sicuramente a Federico, alla S.A. Motorsport e ai ragazzi che sono saliti in Svezia per sostenerci. Onestamente questo percorso mi è piaciuto moltissimo, mi sono trovato a mio agio soprattutto nelle prove della prima tappa”.

“Abbiamo corso con costanza, ho cercato di non prendere rischi ma la gara si è dimostrata molto veloce – dice ancora Luca Hoelbling – con tratti da 190km/h e medie molto elevate: anche oggi abbiamo percorso prove speciali con una velocità media vicino ai 120km/h. Dato il nostro numero di partenza le prove del pomeriggio le abbiamo sempre affrontate con il buio, particolare da non sottovalutare che ha ovviamente aumentato la difficoltà”.

“Tutto è andato bene, i ragazzi del team hanno fatto un ottimo lavoro – prosegue Luca Hoelbling – la macchina mi ha dato buone sensazioni e sono davvero felice di poter festeggiare insieme a tutti questo importante risultato. Un bel modo di iniziare la stagione, speriamo davvero che continui così”.

Molto positiva anche la prestazione di Mauro Miele e Luca Beltrame. Anche per loro una gara in crescendo, chiusa con una 23° posizione assoluta, ma soprattutto nella top 10 del WRC2 Open e secondi di WRC2 Masters, preceduti solamente dall’imprendibile polacco Michal Solowow. Chiusura con Enrico Oldrati e Elia De Guio: i due junior alla loro prima uscita nel WRC2 Open e in quello Junior colgono un’onorevole ventiseiesima piazza assoluta a quarta di WRC2 Junior. Un risultato che fa ben sperare in vista delle gare su fondo sterrato, dove Enrico ed Elia potranno dire la loro.