Articoli

Paolo Andreucci testa la nuova Peugeot 208 Rally4

Settimana impegnativa in casa FPF Sport. Iniziata oggi con i test su asfalto per Paolo Andreucci ed Andrea Crugnola in vista del Rally del Ciocco, gli uomini di Pier Fabrizio Fabbri saranno impegnati anche in gara al Rally Città di Arezzo – Crete Senesi Valtiberina.

Proprio in questi momenti il forte pilota garfagnino è impegnato nei primi chilometri di sviluppo della nuova Peugeot 208 Rally 4, con la quale l’undici volte campione italiano prenderà parte al Campionato Italiano Rally 2 Ruote Motrici. La nuova arma della Casa del Leone è arrivata più tardi del previsto, costringendo l’alfiere di Peugeot Sport a rinunciare al Rally di Roma Capitale.

Reduce dalla buona prestazione sulle strade romane, Andrea Crugnola sta affrontando una sessione di test al volante della Citroën C3 R5 con la quale fra due settimane sarà impegnato nel secondo appuntamento del Campionato Italiano Rally, il Rally del Ciocco e della Valle del Serchio.

“Dopo mesi di stop, con Anna torniamo ad assaporare la terra – ha commentato Paolo Andreucci-. Già in queste settimane siamo tornati sui campi di gare e siamo stati ospiti di Aci Sport nella trasmissione condotta da Camilla Ronchi, ma adesso è davvero tempo di tornare ad indossare tuta e casco e prendere il via alla prima del campionato italiano rally terra. Saremo al volante della Citroën C3 R5, vettura che ho avuto modo di saggiare a Torino, a febbraio, durante una esibizione ad Automotoracing”, ha detto Paolo Andreucci.

“Adesso su terra sarà tutta da scoprire, ma sono certo che il giusto feeling non tarderà ad arrivare. Al mio fianco Anna, che già al Ciocchetto, a dicembre scorso, aveva ripreso le vesti di navigatrice dopo un anno sabbatico – conclude Paolo Andreucci. Partiremo con il numero uno sulle fiancate, ci toccherà pulire le strade. Sarà un mese di agosto ricco di appuntamenti, questo di Arezzo sarà il primo, ma dopo una brevissima pausa torneremo sulle due ruote motrici. Per adesso – ha concluso Andreucci- concentriamoci su questo primo appuntamento, la scorsa stagione abbiamo fatto un bel campionato, peccato non essere stati al via in Sardegna”.

Scuola Rally Aci Sport ripartita con un due giorni di test

Due giornate di test rally presso la Pista Azzurra di Jesolo riportano i motori della Scuola Rally Aci Sport a pieno regime. Gli Istruttori federali Paolo Andreucci, Anna Andreussi, Alessandro Bettega, Piero Longhi hanno messo alla prova i partecipanti su Skoda Fabia R5 e Ford Fiesta N5. Due giorni di test, il modo migliore per lanciare a pieni giri la macchina operativa della Scuola Rally Aci Sport che non si è mai fermata: quella della Scuola Federale Aci Sport Michele Alboreto, tornata a correre in questi giorni per il settore rally.

A coordinare sul campo le attività di corsi e test messi a disposizione dall’Accademia Nazionale sono stati quattro istruttori di spicco. Nella L’istruttore Alessandro Bettega ha dato il via con la prima sessione di test abilitazione presso la Pista Azzurra di Jesolo, con tre driver che si sono alternati al volante di Skoda Fabia R5.

Quindi, la seconda giornata di test, stessa pista, con un terzetto d’eccezione composto dagli istruttori Piero Longhi, Anna Andreussi e Paolo Andreucci. In questo secondo test-day per la sessione pratica è stata utilizzata una Ford Fiesta N5. Sono quindi a disposizione tutti i corsi della Scuola Federale, per i rally come nei settori drifting, velocità e karting.

Citroen e Peugeot si fanno da parte: un CIR tutto privato

Un comunicato stampa breve e stringato quello diramato da Citroen e Peugeot Italia che ufficializzano il 17 giugno 2020 il loro ritiro dal Campionato Italiano Rally. La notizia circolava già da un mesetto circa, e purtroppo trova conferma. Il CIR 2020 si fonderà solo su equipaggi privati – compresi Crugnola-Ometto e Andreucci-Andreussi – e a questo punto diventa saggio aprire il titolo Costruttori a tutti i marchi e ovviamente senza iscrizione. Potrebbe essere la volta buona per vedere vincere Skoda o Volkswagen, ad esempio. In fondo nel Campionato Italiano Rally molti Marchi.

“Alla luce della pubblicazione del nuovo calendario del Campionato Italiano Rally 2020, la Citroën C3 R5 e la Peugeot 208 Rally4 (di imminente debutto) saranno gestite privatamente dal team FPF Sport di Fabrizio e Michele Fabbri con il consueto supporto tecnico di Pirelli”, la nota stampa è lapidaria e non lascia adito a dubbi.

Per fortuna, Fabbri conferma gli equipaggi composti da Andrea Crugnola e Pietro Ometto per la Citroën C3 R5, oltre a Paolo Andreucci e Anna Andreussi per la 208 Rally4. Poi, il doveroso saluto. La nota stampa recita testualmente: “Groupe PSA Italia augura in bocca al lupo a FPF Sport e ai piloti, con l’auspicio che possano contribuire ad arricchire la sua lunga storia di successi rallistici nel nostro Paese”.

Il possibile ritiro di Citroen Italia dal CIR 2020 (Campionato Italiano Rally), che purtroppo ha trovato conferma, RS e oltre lo aveva anticipato già a febbraio, ben prima dell’inizio dell’emergenza sanitaria da nuovo coronavirus in un’apposita anteprima che fece discutere molto gli appassionati: clicca qui.

Le conseguenze immediate sono chiare: nel CIR 2020 non ci saranno come previsto i team ufficiali di Citroen e Peugeot ma i relativi programmi continueranno regolarmente per entrambi sotto l’egida privata della FPF Sport. Anche se verosimilmente in forma più contenuta sul piano economico. Il CIR resta così senza squadre ufficiali: una situazione praticamente inedita.

Le motivazioni del “ritiro” formale rimandano inevitabilmente alle conseguenze della pandemia ed al taglio delle spese deciso a livello internazionale. Il che getta ovviamente un’ombra anche sul futuro inteso come stagione 2021, anche se la speranza è che la stretta economica possa rientrare almeno in parte se il mercato riuscirà a riprendersi da qui alla fine dell’anno.

Già chiarito, invece, che i trofei monomarca 2020 del marchio Peugeot sono confermati (seppure con regole, calendari e premi rivisti e che verranno resi noti in settimana) anche grazie a Pirelli, che a sua volta si appresta a confermare il nuovo Trofeo Pirelli Accademia legato alle Coppe di Zona).