Percorso Rally Golfo dell'Asinara

Sono 58 le vetture al via del Rally Golfo dell’Asinara

Numeri positivi per il ritorno in calendario del Rally Golfo dell’Asinara. Partenza dalla storica sede di Castelsardo, arrivo di tappa a Sassari e palco finale ad Alghero. In gara anche l’editore delle nostre testate, RS e Rallyeslalom.com, Luciano Chiaramello navigato da Renato Carassio.

Saranno 58 gli equipaggi che si sfideranno al Rally Internazionale Golfo dell’Asinara, che torna in calendario dopo un’assenza lunga diciassette stagioni. La partenza avverrà dalla originaria sede di Castelsardo, arrivo di tappa nella centrale Piazza d’Italia a Sassari, palco finale sui Bastioni di Alghero e otto prove speciali interamente su asfalto in due giorni di sfide, saranno i punti cardine dell’edizione “del ritorno”. Quartier generale, sede di verifiche e Direzione Gara, sarà la storica sede dell’Automobile Club Sassari in Viale Adua 32.

La gara sventolerà la propria bandiera di partenza alle 13:30 di sabato 29 ottobre da Castelsardo, con gli equipaggi subito impegnati nelle prime due prove speciali di “Osilo” e “San Lorenzo” passando per Valledoria. Attraversando Sennori, le vetture giungeranno quindi al riordino di Sorso, seguito dal Parco Assistenza di Porto Torres. Dopo un ulteriore passaggio al tramonto sulle prove, gli equipaggi termineranno la tappa con l’arrivo a Sassari, previsto per le ore 21:00. Domenica 30 ottobre sarà la volta delle prove di “Canaglia” e “La Pedraia” da ripetere due volte, intervallate dal Parco Assistenza di Porto Torres e dal riordino di Stintino. Arrivo e cerimonia di premiazione si terranno quindi ad Alghero a partire dalle ore 15:00. Il totale della distanza competitiva sarà di 56,740 chilometri sui 417,920 totali.

I locali hanno risposto tutti presente, da Maurizio Diomedi in coppia con Giuseppe Pirisinu (Skoda Fabia rally2 evo – P.A. Racing) a Marino Gessa e Salvatore Pusceddu (Skoda Fabia R5) passando per Vittorio Musselli – Claudio Mele (Volkswagen Polo GTi R5) e Stefano Marrone – Francesco Fresu (Peugeot 208T16 R5). Debutto su una Rally2 per il neo-campione italiano CIRAS 4° Raggruppamento Sergio Farris navigato per l’occasione da Giovanni Figoni. Da oltre Tirreno, occhi puntati su Giancarlo Terzi (Skoda Fabia rally2 evo) e Rosario Montalbano (Skoda Fabia R5) al loro debutto assoluto sulle strade sarde e sul toscano Egisto Vanni, habitué delle gare isolane.

Interessanti anche le sfide nelle altre classi con piloti che puntano di forza alla top ten assoluta, da Giuseppe Mannu in gara con una Clio R3 a Flavio Tarantino su Mitsubishi Lancer EVO IX, passando per tante rally4 in gara con Alessandro Ghisu (Ford Fiesta rally4), Michele Liceri e Giovanni Martinez (Peugeot 208). Da segnalare la presenza del patron di Meteco Corse, RS e Rallyeslalom.com, Luciano Chiaramello (Renault Clio Rally4) al suo debutto assoluto in Sardegna, dove da tempo sognava di poter correre.