Sebastien Ogier, Rally Italia Sardegna 2021

Sébastien Ogier: ”Anche io ho toccato, Toyota ha resistito”

Sébastien Ogier è stato l’uomo forte del sabato mattina al Rally Italia Sardegna, stabilendo due tempi più veloci e infine ereditando il comando di questo evento dopo il ritiro del leader Ott Tänak. Tornato ad Olbia per il servizio parco assistenza di mezzogiorno, il francese era soddisfattissimo. A pagarlo, secondo lui, è stata una “scelta di gomme leggermente diversa” dai suoi avversari.

“Non mi aspettavo di ritrovarmi in testa al Rally Italia Sardegna questo fine settimana. Abbiamo fatto tutto il possibile ed è stato un ottimo inizio di gara. Abbiamo fatto una scelta leggermente diversa di gomme: io ho deciso di tenere una gomma più morbida rispetto alle altre, e sul prossimo giro sembra sia una buona scelta avere più gomme dure a disposizione”.

Nella PS12 del Monte Lerno, il pilota di Gapençais ha preso un bello spavento quando ha “scalato” alcune grosse pietre, che sembravano rocce, ma la Toyota ha resistito perfettamente agli urti. Non ha perso un colpo e neppure un pezzo. Gli unici momenti di allarme sono state le due toccate sull’ultima speciale con due grosse pietre che non ho potuto evitare. Fortunatamente la macchina è dura e resistente e ci ha permesso di finire”.

“Non è stato difficile arrivare in fondo, ma sulle prove c’erano pietre sparpagliate ovunque. Le due che devo aver urtato probabilmente sono state spostate dalla macchina che mi precedeva, e quando è così non c’è niente che tu possa fare. A volte è un po’ la sfortuna a fare tutto”. Questo pomeriggio farà più caldo, e le prove previste saranno molto difficili anche per le gomme Pirelli. Non sarà un giro facile. “Dovremo restare concentrati”.

RS e oltre di giugno: condividiamo passione

Copertina RS e oltre giugno 2021