Podio MonteCarlo

WRC Toyota all’Arctic Rally: ecco le aspettative

In casa Toyota Gazoo Racing si guarda con fiducia e ottimismo all’Arctic Rally Finland. La gara lappone è terreno di caccia perfetto per la Toyota Yaris WRC, vettura che si è sempre ben comportata in gara con caratteristiche simili a questa, basti pensare alle tre vittorie ottenute in Svezia negli ultimi quattro anni.

Il rally si svolgerà in un formato “mini”. Dopo lo shakedown che sarà previsto eccezionalmente nella mattinata di venerdì, la gara prenderà ufficialmente il via con il doppio passaggio sulla prova più lunga del rally, la Sarriojärvi di 31,05 chilometri, con il secondo passaggio che si svolgerà con l’ausilio delle fanaliere. La giornata “più lunga” sarà quella di sabato con un loop di tre prove da ripetersi per due volte, intervallate da un service park. Gran finale la domenica mattina con un doppio passaggio sulla Aittajärvi, che sarà anche la power-stage dell’evento. Ecco le dichiarazioni dei protagonisti, alla vigilia della gara.

Il primo a parlare è il Team Principal, Jari-Matti Latvala: “Il risultato ottenuto al Monte-Carlo è stato positivo, sono felice di come ha lavorato la squadra e dell’armonia che si è creata nel gruppo. Non vediamo l’ora di correre l’Arctic Rally, gara stupenda che finalmente sarà valida per il Mondiale Rally. Si è sempre parlato di trovare eventi in cui la neve fosse garantita, beh stavolta non dovrebbero esserci di questi problemi. Sono sicuro che anche in TV la gara renderà tantissimo”.

“Una delle caratteristiche principali della gara sono le curve che sono spesso molto lunghe e veloci, se non le affronti con la dovuta fiducia e sicurezza, rischi di perdere tantissimo tempo oltre che di innevarti. Per noi, molto probabilmente ci sarà un pò di pressione in più, in quanto è la gara di “casa” e la nostra vettura è stata sviluppata su questa tipologie di prove”.

Dopo il Team Principal, parlano i piloti. Primo a prendere la parola è Sébastien Ogier, reduce dal successo al Monte-Carlo: “Finalmente torniamo a correre un’evento in condizioni invernali. Sono stato a Rovaniemi la scorsa settimana per dei test, mi sono divertito tantissimo e ho trovato il giusto feeling con la vettura”.

“Non ci resta che aspettare e capire in che condizioni saranno le strade per noi che passeremmo per primi sulle strade. So che la concorrenza è altissima, anche tra compagni di squadra. Elfyn sarà molto motivato e Kalle, lui corre a casa e avrà il morale alle stelle. So che sarà molto difficile vincere la gara, ma da parte mia c’è la metterò tutta per portare a casa un risultato positivo”.

Reduce da una seconda posizione al Monte-Carlo, Elfyn Evans punta al podio anche in Finlandia: “L’Arctic Rally rappresenterà una novità per quasi tutti i piloti, essendo una gara inedita per il WRC. Il mio obiettivo è quello di lottare per la vittoria, magari provando a bissare il risultato ottenuto la passata stagione in Svezia. Le condizioni, rispetto allo scorso anno in Svezia, saranno differenti. Qui ci sarà tanta neve e ghiaccio, cosa che in Svezia mancava da tantissimi anni. Il test svolto la settimana passata, ci ha fatto ottime indicazioni, nonostante fosse la prima volta che correvamo con i pneumatici Pirelli tassellati. Il feeling nel complesso è molto buono, non vedo l’ora di iniziare…”.

Chiude il ciclo delle dichiarazioni, Kalle Rovenpera. Il giovane pilota di casa, sogna il primo successo iridato in carriera: “Tornare a correre in Lapponia è sempre molto bello e affascinante. Ho corso qui per la prima volta lo scorso anno, era la mia prima gara al volante della Yaris WRC. Di sicuro, quell’esperienza mi tornerà d’aiuto in gara, nonostante diverse tappe siamo per me inedite oppure percorse in direzione opposte a quelle che normalmente si disputano a gennaio. I test son serviti per prendere maggiore confidenza con i pneumatici Pirelli, ma devo dire che il feeling è stato da subito molto positivo. La pressione un po’ si farà sentire, corro sulle strade di casa e il popolo finlandese e i miei tifosi si aspettano da parte mia un risultato importante”.