Sébastien Ogier

In Finlandia 5.800 euro di sanzioni e non è ancora finita

La FIA prosegue implacabile con la sua linea “Equitalia style”. Sanzioni, soldi. Lo abbiamo segnalato anche in altre occasioni e si è ripetuto puntualmente anche in Finlandia. La penalità di Sébastien Ogier è solo la punta dell’iceberg. E soprattutto la gara non è ancora finita. Prima del campione del mondo francese, il 30 settembre, prima che il rally iniziasse, era stato multato anche Ott Tanak.

Il pilota della Hyundai Motorsport era stato “richiamato all’ordine” dalla FIA con un’ammenda di 5.000 euro per eccesso di velocità: nel tardo pomeriggio di mercoledì, l’estone era stato pizzicato a 101 km/h in una zona limitata a 40 km/h. Poi, sabato sera, i commissari di gara decidono di penalizzare Ogier, che per fortuna non subirà gravi conseguenze dal punto di vista sportivo.

La multa al driver francese al Rally di Finlandia è stata comminata perché non aveva allacciato correttamente il casco (come era già successo al Rally di MonteCarlo) nella PS12 Päijäla. Séb ha preso una sanzione di 800 euro e 1 minuto di penalità. Alla ripartenza domenica era quinto assoluto, 1’23″7 dietro al leader di Evans. Quindi aveva mantenuto la sua posizione poiché il sesto Gus Greensmith era già distante 4’16″9 …