Al Rally dell'Adriatico, prova di Campionato Italiano Rally Terra, ci sarà anche il giovanissimo Marco Bulacia della Meteco Corse

CIR e CIRT: Meteco Corse con i due Bulacia, Rosso e Cogni

Quattro assi nella manica di Meteco Corse, uno dei principali e più longevi sodalizi del nord ovest d’Italia e ormai prossimo a festeggiare in suoi primi quarant’anni di attività. Il direttore sportivo Luciano Chiaramello schiera nel Campionato Italiano Rally Asfalto il detentore del titolo tricolore del Terra, il boliviano Marco Bulacia.

E siccome nella famiglia Bulacia la passione per l’Italia e per i rally lievita, con i colori della scuderia piemontese correrà anche il fratello di Marco, Bruno Bulacia, che però sarà al via del CIRT, a caccia di un po’ di gloria su quello che, negli ultimi anni, sembra ormai terreno di conquista degli stranieri. Il boliviano campione d’Italia e il fratellino new-entry correranno con le competitive Skoda Fabia R5 della Free Rally Team del bravo Ivan Tenca.

Ma non finisce qui. Al via del CIR Junior, che si corre con le Ford Fiesta della Motorsport Italia ci saranno anche il veloce Emanuele Rosso, astigiano, con il suo copilota, Andrea Ferrari, savonese. “L’esperienza maturata fino ad ora è stata bellissima – ha detto Emanuele Rosso – e speriamo di liberarci presto del Covid-19 per divertirci e divertire il pubblico”.

Emanuele Rosso sarà di nuovo al via del Campionato Italiano Rally

Altro pilota Meteco Corse al via del CIR Junior sarà il veloce Giorgio Cogni, già campione italiano rally categoria R1, che con alle note il fedele amico e concittadino Gabriele Zanni promette di fare bene come sempre. I due Bulacia, Rosso e Cogni sono la conferma, ove ce ne fosse bisogno, che Meteco Corse ha sempre un occhio attento nella scelta di giovani da mandare avanti nei rally italiani.