CIR, Targa Florio: Giandomenico Basso è il più veloce nello shakedown

Il Campionato Italiano Rally Sparco è riparto con la Targa Florio, una gara ricca di storia e di fascino, giunta alla sua 105°edizione. Nella mattinata di oggi i 60 equipaggi iscritti alla gara siciliana hanno affrontato i 2,90 Km della prova di Campofelice di Roccella – Collesano, utilizzata per lo svolgimento dello Shakedown. A far segnare il miglior tempo sono stati Giandomenico Basso e Lorenzo Granai sulla Skoda Fabia Rally2 Evo della Delta Rally, mentre alle loro spalle, staccati di 1″3, hanno chiuso Stefano Albertini e Danilo Fappani, al volante della Skoda Fabia Rally2 Evo del team MS Munaretto. Ottimo terzo tempo per il giovane finlandese Erik Pietarinen, navigato da Antti Linnaketo, su Volkswagen Polo GTI Rally2.

Alle spalle dei primi tre troviamo Giacomo Scattolon (Volkswagen Polo GTI Rally2), in coppia con Giovanni Bernacchini, il quale ha fatto segnare il tempo di 1’38″36. Quinto e sesto tempo per Marco Signor (Volkswagen Polo GTI Rally2) e Andrea Mazzocchi (Skoda Fabia Rally2). A seguire, con il settimo e ottavo tempo, Alessio Profeta (Skoda Fabia Rally2 Evo) e Thomas Paperini (Skoda Fabia Rally2 Evo). Chiudono i primi dieci Tommaso Ciuffi (Skoda Fabia Rally2 Evo) e Chistopher Lucchesi Jr (Peugeot 208 Rally4), primo del Due Ruote Motrici. Tra le WRC Plus al via miglior tempo per Thierry Neuville davanti a Ole Christian Veiby, entrambi a bordo di Hyundai I20.

Inizio nero per Andrea Crugnola e Pietro Ometto. L’equipaggio campione italiano in carica nel corso dello Shakedown ha patito un problema al motore della Hyundai I20. I due non potranno partire in gara. La prossima sfida in programma per Crugnola sarà il Rally Italia Sardegna, ad inizio giugno, per il quale Hyundai Motorsport ha già annunciato la sua presenza nel team ufficiale in WRC2.