Il Rally di Monza perde Como: si guarda a Bergamo e Pavia

WRC, ACI Rally Monza: guida all’ultima sfida

La tappa di apertura di venerdì va in montagna per un doppio giro di prove veloci e tecniche – Gerosa e Costa Valle Imagna – non lontane dal Lago di Como, dove il Promoter avrebbe voluto qualche prova della gara, ma fattori politici hanno escluso anche quest’anno la zona Lariana. Dopo il parco assistenza, il pomeriggio fa tappa a Monza e sarà caratterizzato da due passaggi sul Cinturato e una sola manche del Gran Premio al buio, con curve famose come Lesmo e Rettifilo. Un PA è previsto dopo ogni prova. Questo tratto fa toccare i 105,41 chilometri di PS.

Il sabato segue un formato simile. Due passaggi per San Fermo e Selvino portano al parco assistenza prima di due prove pomeridiane in circuito sulla Sottozero. La seconda prova Sottozero sarà al buio. Questa è la tappa meno corta dell’evento con 108,24 km di gara. Poi si fa ritorno a Monza per l’ultima giornata di campionato di domenica, che prevede una seconda ripetizione del Gran Premio, l’unica noiosa tappa interamente in circuito, è seguita da due passaggi del Serraglio, il secondo è il Wolf Power Stage. Le 16 prove coprono un totale di 253,18 km.

La PS Costa Valle Imagna di 22,11 km di venerdì è la tappa più temuta. Una lunga e tortuosa salita che arriva al passo di Valcava, a 1340 m sul livello del mare , conduce poi in una veloce e ripida discesa dove equipaggi con coraggio e determinazione possono fare la differenza. Se si aggiungi il maltempo, questa prova può essere un vero punto di svolta.

I temi del Mondiale Rally in Italia

Il FORUM8 ACI Rally Monza sta per lanciare, per la seconda volta consecutiva, la sfida finale per il FIA World Rally Championship. A poco meno di dodici mesi di distanza dal suo grande debutto nella massima serie automobilistica su strada, l’Autodromo Nazionale Monza è pronto a riabbracciare le auto da rally per chiudere la corsa ai titoli iridati. Occasione che permetterà all’Automobile Club d’Italia, ASN organizzatrice dell’evento attraverso ACI Sport, insieme a SIAS, AC Milano e con il supporto della Regione Lombardia, di celebrare nuovamente una doppia tappa italiana nel Mondiale dopo il Rally Italia Sardegna. Sarà il dodicesimo round del calendario e si svolgerà da giovedì 18 a domenica 21 novembre, su 253,18 chilometri cronometrati divisi su 16 prove speciali, per metà all’interno dell’Autodromo e per metà sulle strade della provincia di Bergamo. Un percorso complessivo di 679,62 km che assegnerà il titolo assoluto Piloti, il titolo assoluto Costruttori ed il titolo piloti nella categoria WRC3.

Tra gli 82 equipaggi iscritti spiccano gli ufficiali in corsa per il vertice. Due su tutti i duelli sotto osservazione, Ogier contro Evans e Toyota contro Hyundai. Quasi un amarcord, dato che gli stessi protagonisti si affrontarono a Monza anche un anno fa. Stavolta il francese Sebastien Ogier arriva in Lombardia da leader della classifica assoluta, con 204 punti conquistati e quattro vittorie all’attivo. Il campione in carica sulla Toyota Yaris WRC, sempre navigato da Julien Ingrassia al suo ultimo rally prima del ritiro, avrà il vantaggio di poter osservare gli avversari. Ad Ogier bastano 13 punti per confermarsi Campione, quindi anche un piazzamento tra il quarto ed il sesto posto, con qualche punto conquistato nella Power Stage di chiusura, potrebbe portarlo alla conquista del suo ottavo Mondiale. Parte quindi con l’unico obiettivo del successo il britannico Elfyn Evans, con alla destra Martin Scott su altra Yaris WRC. Piuttosto indirizzata anche la sfida che riguarda il Costruttori. Alla giapponese Toyota Gazoo Racing serve solamente che una delle sue Yaris arrivi al traguardo finale per festeggiare. La coreana Hyundai Shell Mobis, detentrice del titolo, per vincere dovrebbe invece conquistare prima e seconda posizione sia nella classifica di gara che nella Power Stage, oltre a guardare con interesse i risultati dell’avversaria e attendere il ritiro di tutte e tre le Toyota.

A completare la formazione di Yaris WRC il finlandese Kalle Rovanpera con Jonne Halttunen ed il giapponese Takamoto Katsuta con Aaron Johnston. Quattro anche le Hyundai i20 Coupé WRC, capitanate dal belga numero tre dell’assoluta Thierry Neuville con Martijn Wydaeghe, dallo spagnolo Dani Sordo con Candido Carrera, dal finlandese Teemu Suninen, che debutterà sulla i20 con Mikko Markkula e dallo svedese Oliver Solberg con Elliott Edmondson. Presenti due equipaggi ufficiali di Ford M-Sport con il britannico Gus Greensmith affiancato da Jonas Andersson ed il francese Adrien Fourmaux insieme ad Alexandre Coria, entrambi a bordo di Fiesta WRC. Il FORUM8 ACI Rally Monza sarà l’ultima apparizione delle WRC Plus nel FIA WRC.

Non solo World Rally Car, dato che ci saranno diversi driver di spessore a rappresentare un totale di 19 nazionalità in gara. Tra questi sono ben 57 i piloti italiani attesi al via, presenti soprattutto nella classe cadetta Rally2. Per onorare il titolo già conquistato in WRC2 sarà presente il norvegese di Toksport Andreas Mikkelsen su Skoda Fabia Evo, che dovrà vedersela con la concorrenza sempre agguerrita di un terzetto di giovani formato dal boliviano Marco Bulacia e dal russo Alexey Gryazin, entrambi su Skoda e dal finlandese Jari Huttunen su Ford Fiesta. Presenza italiana in categoria quella di Enrico Brazzoli con Manuel Fenoli alla destra, su altra Fabia. Occhio anche al duello che riguarda il WRC3, con il polacco Kajetan Kajetanowicz su Skoda Fabia ed il francese Yohan Rossel su Citroen C3, giunti a pari punti per la sfida finale, che si affronteranno per il titolo.

Tra questi spiccano i nomi dei due top driver provenienti dal Campionato Italiano Rally Sparco, entrambi al volante delle Hyundai i20 N Rally2 di Hyundai Motorsport, il varesino Campione 2020 Andrea Crugnola con Pietro Ometto ed il bresciano Stefano Albertini, che ha rinnovato quest’anno la vittoria nel titolo italiano Asfalto, sempre con Danilo Fappani alle note per il debutto sulla coreana. A loro si aggiunge un terzo alfiere dal CIR Sparco, laureatosi di recente miglior in Italia Under 25 su Asfalto, il varesino Damiano De Tommaso con Giorgia Ascalone, alla prima presenza stagionale su Skoda.

Molti i nomi con un buon ruolino di marcia nella gara brianzola, come il bergamasco Alessandro Perico e Piero Longhi, tutti e due armati di Skoda. Chi vanta diverse presenze all’interno del Mondiale, come gli esperti Mauro Miele, su Skoda e l’immancabile Giacomo Ogliari, secondo per partecipazioni nella storia del Rally di Monza, stavolta su Citroen; piuttosto che il giovane Enrico Oldrati, quest’anno in pianta stabile nel Campionato Italiano Rally Terra, altro che correrà sulle strade di casa su una Rally 2 boema. Non mancheranno anche le due ladies dei rally italiani. Vicina a casa la giovane Rachele Somaschini su C3, nuova presenza anche per Patrizia Perosino al volante di Fabia.

Il FORUM8 ACI Rally Monza porterà alla ribalta Mondiale anche l’ultimo round della GR Yaris Rally Cup. Il trofeo monomarca firmato Toyota giunge al quinto appuntamento stagionale, dopo gli scontri proposti all’interno delle massime serie nazionali, con un equilibrio di classifica che lascia intravedere una battaglia avvincente anche in questo caso. Saranno 12 gli equipaggi sulle GR Yaris a quattro ruote motrici, con tre driver, nell’ordine Alessandro Ciardi, Marco Gianesini e Angelo “Pucci” Grossi a fare da riferimento per la corsa alla vittoria finale del trofeo.

L’atmosfera dalle parti del “Tempio della Velocità” inizierà a scaldarsi dalla prima giornata di giovedì per lo shakedown Pzero, test liberi a partire dalle ore 18.01 su un tratto di 4,09 km ricavato all’interno del Circuito di Monza. Venerdì sono sette le prove in programma, già a partire dall’alba con un doppio giro sulle speciali esterne, la “Gerosa” (10,96 km) e la “Costa Valle Imagna” (22,11 km) seguite da quelle in Autodromo, due passaggi sulla “Cinturato” (14,49 km) ed uno sulla “Grand Prix” (10,29 km). Sabato altre sei prove; sempre due passaggi su due speciali della provincia bergamasca, “San Fermo” (14,80 km) e la più lunga del rally “Selvino” (24,93 km), per poi passare in circuito con due loop sulla “Sottozero” (14,39 km). Domenica la parentesi decisiva con tre tratti cronometrati, una ripetizione della “Grand Prix” ad introdurre il doppio giro sull’ultima “Serraglio” (14,62 km), che al secondo passaggio offrirà un punteggio nella Wolf Power Stage. Il podio finale è previsto a partire dalle ore 14.00.

Il tutto sarà apprezzabile dal pubblico stavolta, finalmente, anche dal vivo. Le porte dell’Autodromo Nazionale Monza infatti saranno aperte per accogliere sulle tribune e nel Parco Assistenza gli spettatori, muniti di biglietto e green pass, fino alla capienza limite del 75% come dettato dalle normative vigenti. Oltre alla corsa, ci sarà intrattenimento costante grazie all’iniziative messe in moto dall’organizzazione all’interno del Pirelli Rally Village situato nell’Area Garden. Si rivedranno quindi anche gli spettatori sulle strade al di fuori dell’Autodromo, invitati sia dalla FIA che dall’organizzazione al rispetto delle indicazioni sulla sicurezza riassunte nel video illustrativo di seguito.

Non mancherà comunque occasione di seguire la gara in diretta televisiva, con cinque prove speciali trasmesse in chiaro da Raisport, compresa l’ultima PW Stage, oltre ai collegamenti per TG e servizi proposti da Mediaset ed ACI Sport TV. Uno sguardo costante sull’evento di chiusura, come sempre, verrà offerto da WRC+, la piattaforma di live streaming ufficiale del Mondiale Rally.

La parola agli organizzatori

Angelo Sticchi Damiani, Presidente dell’Automobile Club d’Italia, spiega: “ACI, con la sua professionalità e competenza, si è messo a disposizione della FIA e dei promotori del Campionato del Mondo Rally quando è sorta la necessità di organizzare la prova conclusiva della serie iridata. La nostra macchina organizzativa si è messa subito in moto per riproporre, come già lo scorso anno, la battaglia decisiva per l’assegnazione del titolo piloti e costruttori del World Rally Championship e, sempre come lo scorso anno, nella magica cornice dell’Autodromo Nazionale Monza. Dal sinergico impegno di Automobile Club d’Italia, ACI Sport, SIAS, ACI Milano e con il supporto della Regione Lombardia, è nata quindi questa seconda edizione del FORUM8 ACI Rally Monza, gara dal format unico che lo scorso anno ha ricevuto grandi consensi sia da parte dei piloti sia da parte di tutti i team. Un format che viene riproposto anche quest’anno con un incremento del chilometraggio e del numero delle prove che si terranno fuori dal circuito”.

“Per il secondo anno consecutivo il Campionato del Mondo Rally avrà il suo atto finale all’Autodromo Nazionale Monza. È una sorta di premio che conferma la tradizione motoristica del nostro territorio e la passione per il motorsport che tutti noi, facendo squadra, mettiamo con entusiasmo in campo. Mi riferisco alle numerose iniziative che organizziamo, non ultima ‘Ruote nella Storia’, tour di raduni e incontri culturali dedicato agli appassionati di auto d’epoca che Automobile Club d’Italia porta in tutta la Penisola e che quest’anno sarà una delle manifestazioni di contorno del World Rally Championship 2021. Prima di arrivare a Monza gli equipaggi, la mattina del 20 novembre, percorreranno le strade del capoluogo lombardo transitando davanti ai più importanti siti automobilistici scomparsi: Bianchi Edoardo, Zagato, Pirelli, Peugeot, Derby Italiana, Alfa Romeo, Isotta Fraschini, il Portello, Carrozzeria
Touring. Mi piace pensare a questa kermesse come a una ‘prova generale’ delle celebrazioni dei cento anni del nostro Autodromo, che nel 2022 festeggia il secolo di vita”, afferma Geronimo La Russa, presidente di Automobile Club Milano.

Giuseppe Redaelli, Presidente di Autodromo Nazionale Monza, prosegue: “Siamo orgogliosi di poter ospitare per il secondo anno consecutivo l’ultima tappa del WRC. Si tratta del terzo evento di portata mondiale organizzato nel Tempio della Velocità, dopo il WEC e il Formula 1 Gran Premio d’Italia. Manifestazioni di tale importanza, soprattutto se valevoli per la conquista di un titolo mondiale, hanno un impatto fortemente positivo sull’economia del territorio allargato all’intera regione e rappresentano un importante volano per lo sviluppo turistico; di questo dobbiamo un grande ringraziamento ad ACI che si è fatto carico di rilevantissimi oneri per rendere possibili questi eventi anche in presenza di un anno finanziariamente molto complesso. L’evento sarà anche importante occasione per dare un messaggio impattante sul tema della sostenibilità ambientale, sul quale ACI, SIAS e tutti gli organizzatori ripongono estrema attenzione. Già lo scorso anno, infatti, è stato attuato un programma di Politica Ambientale che è valso il riconoscimento 1 Star da parte della FIA. L’obiettivo di quest’anno è quello di continuare sulla stessa linea, implementando altre iniziative a supporto della causa e realizzando alcune campagne di comunicazione per sensibilizzare sul tema. Oltre agli aspetti appena citati, il FORUM8 ACI Rally Monza mira ad essere uno spettacolo in pista e soprattutto una grande festa per tutti i tifosi. Le tribune saranno aperte al 75% e il pubblico avrà accesso a diverse aree di particolare interesse sportivo e di intrattenimento quali il Pirelli Rally Village e la zona dedicata del Parco Assistenza”.

Antonio Turitto, Direttore del FORUM8 ACI Rally Monza, dichiara: “Abbiamo cercato di mettere insieme un Rally degno di una finale del Campionato del Mondo e, nonostante l’esiguo tempo a disposizione, ritengo che ci siamo riusciti. Ora l’importante è che tutti gli attori facciano la loro parte. Mi riferisco, in particolare, al pubblico che sarà chiamato a dare prova di grande responsabilità e maturità. Alla radio, al web e ai social abbiamo affidato il compito di ricordare agli spettatori quali sono le regole del Campionato del Mondo, regole dalle quali né la FIA, né l’organizzazione possono o intendono derogare perché ne va della sicurezza di tutti. Desidero, così, rammentare che gli spazi dedicati al pubblico sono soltanto quelli delimitati da una rete o una bandella gialla; che 30 minuti prima della partenza della prova speciale non si può camminare sulla sede stradale; che non si può parcheggiare lungo la prova speciale. Più che un accenno, infine, meritano le comunità del territorio che hanno apprezzato gli sforzi dell’Automobile Club d’Italia e hanno accolto a braccia aperte il FORUM8 ACI Rally Monza”.

Altre curiosità sull’ACI Rally Monza

Il pubblico potrà accedere all’Autodromo durante i quattro giorni dell’evento esibendo il Green Pass europeo e acquistando un biglietto d’ingresso che permetterà l’accesso a tutte le tribune aperte lungo le PS con una capienza massima del 75 per cento dei posti, in ottemperanza alle misure Covid-19 attualmente in vigore. Le Prove Speciali esterne in provincia di Bergamo avranno invece accesso gratuito solo nelle aree individuate appositamente per gli spettatori che dovranno seguire un rigoroso regolamento di sicurezza consultabile sul sito acirallymonza.com.

Per l’intrattenimento del pubblico sono state pensate due aree ad hoc che si aggiungeranno all’esperienza dalla tribuna. La prima è collocata all’interno del Parco Assistenza, nel paddock, ed è accessibile acquistando il biglietto aggiuntivo VIP Paddock al costo di 10 euro. Gli spettatori potranno assistere da pochi metri alle attività dei team e vedere da vicino piloti e vetture, camminando in un percorso studiato appositamente per loro.

La seconda sarà una zona dedicata al divertimento chiamata Pirelli Rally Village e posizionata nell’Area Garden nei pressi dell’ingresso pista del circuito, e nella quale gli appassionati potranno intrattenersi tra attività ludiche e stand informativi. Tra gli altri, ci sarà un’area simulatori, un maxischermo, degli stand istituzionali di Regione Lombardia e Regione Sardegna, uno spazio street food, un’area nella quale ammirare le vetture storiche della Fondazione Macaluso e una zona in cui si potrà acquistare il merchandising ufficiale del WRC. Verranno organizzate inoltre due tavole rotonde venerdì e sabato che tratteranno il tema della transizione all’ibrido nelle vetture da rally e delle sfide della mobilità sostenibile, con esperti e professionisti del mondo motorsport e automotive. Domenica la Brianza Parade Band si esibirà in una selezione di musiche tratte dal loro repertorio. Nei giorni dell’evento rimarrà inoltre aperto il Monza Circuit Shop situato nel Villaggio Negozi dell’Autodromo Nazionale Monza, nel quale si potrà comprare il merchandising del Tempio della Velocità.

Farà da contorno al rally anche la manifestazione “Ruote nella Storia”, tour di raduni e incontri culturali dedicato agli appassionati di auto d’epoca organizzato, per la tappa milanese, da ACI Storico e Automobile Club Milano. Sabato 20 novembre alle 9:15 i partecipanti partiranno dalla sede dell’ACI Milano e, transitando da Largo Ascari, arriveranno in Autodromo a bordo delle loro vetture d’epoca sportive e da rally.

Programma ufficiale dell’ACI Rally Monza 2021

DATI RALLY

Distanza totale: 676,94 km
Distanza di tappa: 254,46 km (37,59 %)
Numero di tappe: 16

ACCREDITAMENTO MEDIA

L’accreditamento e la partecipazione dei media sono rigorosamente gestiti con termini modificati ai sensi delle normative COVID-19. Tutti i partecipanti sono tenuti a rispettare il protocollo COVID-19 come definito dagli organizzatori dell’evento (fare riferimento alla pagina COVID-19 sul sito Web dell’evento e al Bollettino 2 nella bacheca ufficiale).

L’accredito stampa dovrà essere ritirato personalmente dai Titolari accreditati presso il Centro Accrediti, sito in via Carlo Cattaneo 88, Lissone (MB).

Orari di apertura:
Lunedì 15 novembre: 14:00 – 18:00
Martedì 16 novembre: 14:00 – 20:00
Mercoledì 17 novembre: 08:00 – 20:00
Giovedì 18 novembre: 08:00 – 20:00
Venerdì 19 novembre: 07:00 – 14:00

ORARI E OPPORTUNITÀ MEDIA WRC ACI RALLY MONZA 2021

mercoledì 17 novembre 
Briefing obbligatorio sulla sicurezza dei media tramite videoconferenza (dettagli da confermare)17:30
  
giovedì 18 novembre 
Conferenza stampa FIA pre-evento, tramite videoconferenza online (dettagli da confermare)14:45 – 15:15
-FIA WRC314:45
-FIA WRC214:55 ore
-FIA WRC15:05
Foto op. con equipaggi P1, Monza Service Park15:15
Shakedown per P1 e concorrenti invitati, Autodromo di Monza18:00 – 19:00
Shakedown per i concorrenti P1, P2 e P3, Circuito di Monza 19:00 – 20:30
Shakedown per piloti non prioritari, Autodromo di Monza20:30 – 22:00
Incontra gli equipaggi con TP WRC, poi Top 3 SD, Rally Villageca. 20:40
  
venerdì 19 novembre 
Inizio del rally, Sezione 1, Monza Pits Lane06:15 ore
Arriva la prima macchina per la zona dei media, tecnico. zona e servizio (TC4A), SP12:25 ore
Arriva la prima macchina per la zona dei media, tecnico. servizio di zona e flessibile (TC7A), SP18:40
Incontra gli equipaggi con TP WRC, poi Top 3 assoluto, Rally Villagedurante il servizio finale
  
sabato 20 novembre 
Inizio Tratto 6, Monza SP05:50
Arriva la prima macchina per la zona dei media, tecnico. zona e servizio (TC11A), SP13:38 ore
Arriva la prima macchina per la zona dei media, tecnico. zona e servizio flessibile (TC13A), SP17:26 ore
Incontra gli equipaggi con TP WRC, poi Top 3 assoluto, Rally Villagedurante il servizio finale
  
domenica 21 novembre 
Inizio Tratto 10, Parco Assistenza Monza 07:15 ore
Arriva la prima macchina per la zona dei media, tecnico. zona e servizio (TC15A), SP10:30
Podio finale e premiazioni, Autodromo di Monzaca. 13:30
Zona media finale14:00 – 15:30
Conferenza stampa FIA post-evento, in videoconferenza (dettagli da confermare)*15:30
– Evento FIA WRC2 e WRC3 e team e piloti vincitori del campionato15:30
– Vincitori del campionato FIA WRC (pilota, navigatore e team)15:50
-Primi tre piloti vincitori assoluti e rappresentante del produttore16:10

PARTECIPAZIONE ALLA CONFERENZA STAMPA FIA

FIA WRCToyota Gazoo Racing WRT – Sébastien Ogier (FRA)
 Toyota Gazoo Racing WRT – Elfyn Evans (GBR)
 M-Sport Ford WRT – Gus Greensmith (GBR)
 Hyundai Shell Mobis WRT – Teemu Suninen (FIN)
  
FIA WRC2Toksport WRT – Andreas Mikkelsen (NOR)
 M-Sport Ford WRT – Jari Huttunen (FIN)
  
FIA WRC3Kajetan Kajetanowicz (POL)
 Yohan Rossel (FRA)
 Andrea Crugnola (ITA)

INGRESSI COSTRUTTORE WRC, 2021 ACI RALLY MONZA

Toyota Gazoo Racing WRTSébastien Ogier (FRA) / Julien Ingrassia (FRA) – #1
 Elfyn Evans (GBR) / Scott Martin (GBR) – #33
 Kalle Rovanperä (FIN) / Jonne Halttunen (FIN) – #69
  
Hyundai Shell Mobis WRTThierry Neuville (BEL) / Martijn Wydaeghe (BEL) – #11
 Dani Sordo (ESP) / Cándido Carrera (ESP) – #6
 Teemu Suninen (FIN) / Mikko Markkula (FIN) – #3
  
M-Sport Ford WRTGus Greensmith (GBR) / TBA – #44
 Adrien Fourmaux (FRA) / Alexandre Coria (FRA) – #16

CLASSIFICHE DEL CAMPIONATO DEL MONDO FIA RALLY 2021

Le classifiche provvisorie di tutti i campionati WRC sono disponibili qui .

Condividiamo passione: in edicola e in digitale

Copertina RS e oltre novembre 2021