Erik Cais, Barum Rally 2021

Oltre il danno la beffa: Cais multato di 5000€ al Barum

Non bastava l’amarezza per lo sfortunato ritiro sull’ultima speciale che gli è costato una vittoria meritata. Per Eric Cais arriva anche la tremenda beffa di una multa da 5.000 euro inflitta dai commissari di gara a fine rally per non aver acconsentito a far spostare la sua vettura a seguito dell’incidente che lo ha visto protagonista.

Queste le motivazioni che hanno portato alla multa: “Il propietario della vettura (Orsàk Rally Team) ha spiegato che il pilota che in quel momento occupava la prima posizione del rally, dopo l’uscita di strada era molto scosso ed è stato sopraffatto dalle emozioni. Il proprietario ha parlato al telefono con il pilota, questi stava piangendo ed era completamente fuori controllo per quel che riguarda le emozioni e i sentimenti. Secondo il proprietario della vettura, Cais non ha violato deliberatamente il regolamento e per quanto accaduto se ne rammarica profondamente. Ad avviso dei Commissario Sportivi, tale comportamento non può essere tollerato in quanto l’equipaggio si è rifiutato di spostare e di far spostare la vettura. Non eseguendo tale ordine, hanno bloccato la speciale a tutto il resto dei concorrenti che erano pronti ad iniziare la prova. Le regole sono molto chiare, i concorrenti devono sempre obbedire alle istruzioni degli ufficiali di gara. Non importa se queste siano giuste o sbagliate, i concorrenti devono sempre obbedire a quanto deciso dal Direttore di Gara. Questo è fondamentale per il regolare e sicuro svolgimento della gara”.

Dal 5 settembre in edicola: attualità, storia, storie e passione

Copertina RS RallySlalom Settembre 2021