Julien Ingrassia

Ingrassia ricorda i difficili inizi con Citroen nel WRC

In una bellissima chiacchierata con i giornalisti di WRC (trovate il podcast sul sito ufficiale WRC.com), Julien Ingrassia si confida a cuore aperto, parlando della sua carriera e anche del difficile inizio avuto con Citroen agli inizi della sua avventura nel WRC.

Il sette volte campione del mondo racconta a Becs Williams quanto capitatogli subito dopo la conquista del titolo J-WRC con Sébastien Ogier nel 2008: “Eravamo impegnati con Séb in dei test per lo sviluppo della nuova Citroen C2 R2 Max, quando ricevetti una telefonata dai dirigenti Citroen. Ricordo ancora alla perfezione quella chiamata, mi dissero senza tanti giri di parole che Séb nel 2009 avrebbe corso con la C4 WRC è che cercavano un navigatore con esperienza, quindi in pratica per me l’avventura con Séb sarebbe finita lì. In quel momento ero in tuta, erano le sette del mattino ed eravamo pronti per i test con la nuova macchina, appena quattro giorni prima avevamo conquistato il titolo. In quei momenti mi è mancato il respiro. Al mio interlocutore dall’altra parte della cornetta ho risposto: Ok, adesso devo andare che devo fare i test, domani sera son a Parigi nel tuo ufficio”.

Già all’epoca si poteva tranquillamente notare la forza e la volontà che possedeva il coequiper di Aix-en-Provence, anche nell’incontro-confronto con i vertici della Casa del Double Chevron. I boss Citroen confermarono la bontà dell’equipaggio, ma affermarono al tempo stesso che non potevano mettere tanti soldi sul tavolo. Volevano un navigatore d’esperienza da affiancare al “Lupo di Gap”. Julien a quel punto tira fuori tutta la grinta che ha in corpo: “Ok, voi pensate che io non sia in grado di fare questo lavoro e avete delle persone che lo dicono, molto bene io troverò dieci volte le stesse persone che dicono che io sono in grado di poter navigare Sébastien e vi dimostrerò che siete in torto”.

Il rischio era che la sua carriera da coequiper potesse crollare. Séb si era messo subito in moto e aveva contato diversi navigatori che avevano vissuto la sua stessa vicenda: “Ho parlato e ricevuto molte chiamate da diversi colleghi, molti di loro avevano già vissuto simili esperienze. Infine ho parlato con Sébastien e assieme abbiamo discusso del futuro. Abbiamo deciso di affrontare assieme la nuova avventura, certo all’epoca non eravamo perfetti, ma stavamo comunque imparando. Sono state giornate e settimane lunghe, ma la cosa importante è stata quella che nel 2009 ho appoggiato il culo sulla Citroen C4 WRC”.

Il debutto dei due sulla C4 WRC, che avviene al Galles 2008 è stato semplicemente formidabile con pronti-via lo scratch sul mitico crono di Sweet Lamb, da lì in poi arriveranno 53 vittorie, 90 podi e ben 627 speciali vinte. Ma per chiudere in bellezza la carriera di Julien manca solamente un’ultima pagina da scrivere, ovvero quella dell’ottavo titolo mondiale che il duo francese proverà a portare a casa sulle strade dell’ACI Rally Monza.