Sébastien Ogier, Rally Aci Monza 2020

Il WRC 2021 e il ”fantasma” del Rally Aci Monza

Il Rally Aci Monza 2021 si correrà? La volontà e la capacità di gestire un secondo evento iridato in Italia non manca di certo. E per la verità, non manca neppure la voglia di organizzarlo, visto il successo mediatico e di partecipazioni registrate nel 2021. Lo vogliono i territori e lo vorrebbe anche la Federazione. Ma nel calendario WRC, però, non c’è posto per tutti. Il Rally Aci Monza, da parte degli organizzatori, pone una condizione ferma per la sua organizzazione: avere la validità di prova del Mondiale Rally e non di “semplice” evento.

Insomma, se da un lato c’è la massima disponibilità di Aci Sport a mettere in campo le forze del 2021 e cercare di migliorare un prodotto che ha dato, comunque, ottimi risultati, dall’altro non c’è la disponibilità a mettere mano al portafoglio per fare la gara di “serie B”. Sarebbe uno svenamento economico che Aci Sport non potrebbe permettersi. Quindi, l’unica certezza che abbiamo e che, per adesso e fino a dopo l’estate, staremo tutti alla finestra, con gli occhi puntati sulla situazione del Rally del Giappone. Tutti a chiedersi: si correrà nell’Isola dagli Occhi a Mandorla oppure no?

Nonostante i dati sanitari dell’epidemia di Covid-19 non siano ancora confortanti, le infezioni diminuiscono e il Giappone ha da pensare alle Olimpiadi “blindate”. Se questo evento internazionale sarà gestito al meglio e non creerà problemi in termini di aumento delle infezioni, allora è lecito pensare che, grazie anche all’andamento della campagna vaccinale, il Rally del Giappone si disputerà. E Monza sarà un bel ricordo da rispolverare, chissà, in futuro.

RS e oltre di giugno 2021: condividiamo passione

Copertina RS e oltre giugno 2021