Sardegna WRC: Gryazin svetta nel WRC2 Open

Prima vittoria nel WRC2 Open e nel Sardegna WRC per il russo Nikolay Gryazin. Il moscovita ha preso il comando della classifica al termine della prova di Tula-Erula 2, quando il campione del mondo WRC2 in carica, Andreas Mikkelsen, ha dovuto alzare bandiera bianca a causa di un problema al motore della sua Fabia Rally2. Una vittoria che rilancia le sue ambizioni per il titolo, sia in ambito WRC2 Open sia in ambito Junior.

Alle spalle dell’alfiere Toksport chiude Jan Solans, che conferma l’ottimo feeling con gli sterrati sardi. Lo spagnolo al volante della Citroen C3 Rally2 porta a casa un secondo posto sia nella categoria Open sia in quella Junior, mentre il finlandese di casa M-Sport, Jari Huttunen, agguanta il terzo gradino del podio al termine di un bel duello sul filo dei secondi con Chris Ingram. Quinta posizione per il campione Junior 2021, Sami Pajari autore di una prova superlativa alla sua prima uscita al volante di una Rally2 in una gara iridata. Nel WRC2 Masters il belga Freddy Loix al suo debutto in Sardegna domina e accorcia nella classifica generale, che vede in testa sempre il nostro Mauro Miele, nonostante in Sardegna abbia dovuto alzare bandiera bianca.

Nel WRC2 Open, il francese Yohan Rossel è ancora il leader del Campionato con 63 punti, 11 in più di Nikolay Gryazin e 12 in più rispetto al norvegese Andreas Mikkelsen. Nello Junior la leadership è in mano al britannico Chris Ingram, che guida la generale con un vantaggio di 6 punti su Nikolay Gryazin e 22 sul ceco Eric Cais. Anche nel WRC2 Masters la classifica non cambia con Mauro Miele primo nella generale con 9 punti di vantaggio sul francese Jean-Michel Raoux e 21 su Freddy Loix.