Alexey Lukyanuk torna nell'ERC anche nel 2021

Niente WRC3 per Lukyanuk: si torna a caccia nell’ERC

Niente WRC3 per Alexey Lukyanuk, pronto quest’anno per correre nel FIA European Rally Championship. Il pilota di Mosca è uno dei più titolati in questa serie, grazie ai due titoli conquistati nel 2018 e nel 2020. L’obiettivo del russo è quello di centrare il terzo titolo, ma nello stesso tempo non deve dare nulla per scontato perché gli avversari sono agguerriti. Sarà al via con una Citroën C3 Rally2 preparata dalla Saintéloc Racing.

“Sarà un anno entusiasmante e ci aspetta una durissima lotta contro piloti e team di altissimo livello”, dice il 40nne di San Pietroburgo. “Cercheremo di essere competitivi il più possibile e di divertirci. Sono contento che ci siano otto gare come l’anno scorso e sono impaziente di iniziare, quindi fatevi sotto!”

“Sono entusiasta di poter annunciare che lavorerò con Citroën, che ringrazio per il supporto e le opportunità che mi dà. Lo scorso anno abbiamo ottenuto un grande risultato col titolo ERC, continueremo ad avere gli sponsor Coolstream, Hortex e Pirelli, più Space Travel, AutoSportMedia Agency e ovviamente Saintéloc, che ringrazio”.

Il 40enne ha speso belle parole anche per la Citroën C3 Rally2 che sarà prontamente aggiornamenta: “Non vedo l’ora di provarla e capire com’è. Sono felice che Citroën stia continuando a svilupparla, abbiamo discusso con gli ingegneri su alcuni passi che si potevano fare per migliorare ed è bello vedere che li hanno messi in pratica”.

Lukyanuk sarà navigato da Alexey Arnautov per tutto l’anno. Quest’ultimo si è preso una pausa nel 2020 e ha navigato il rallista russo solo al Rally delle Isola Canarie. “Sono felice di ritornare in azione”, ha detto Arnautov. “E’ sempre bello far parte di questo team per correre rally davvero stupendi. Non sarà semplice per me farli tutti, ma cercheremo di gestire al meglio la situazione”.