CRZ1: Santero show al Rally Trofeo delle Merende

Stefano Santero e Mirko Pelgantini iscrivono per il secondo anno consecutivo il proprio nome nell’albo d’oro della gara cuneese. Alle loro spalle hanno terminato Federico Santini, in coppia con Marco Barsotti, e Patrick Gagliasso, navigato da Dario Beltramo. Conquistano la Finale Nazionale Chentre, Santini e Araldo.

Con una gara tatticamente perfetta e un passo autorevole fin dalle prime battute, Stefano Santero e Mirko Pelgantini vincono il Rally “Trofeo delle Merende” Coppa Roberto Botta appuntamento conclusivo della Coppa Rally di zona 2022. Il pilota di Santo Stefano Belbo non ha mai messo in discussione la sua supremazia assumendo il controllo delle operazioni già dalla prova di apertura e confermando la sua leadership con tre successi parziali consecutivi ai quali va aggiunto il terzo giro a Robini. Nella seconda parte, pur mantenendo un passo sempre molto veloce, l’equipaggio dell’Alma Racing ha badato a gestire il vantaggio senza prendere grossi rischi lasciando a Luca Arione e Luca Culasso la soddisfazione di vincere il primo passaggio a Camo e a Elwis Chentre e Fabio Grimaldi la ripetizione della prova di Bosia e l’ultima prova a Camo quando sulla vettura del valdostano, campione uscente della Coppa Italia Rally 2021, è stato risolto un problema alla turbina.

Il Rally Trofeo delle Merende assume una importanza particolare in quanto assegnava gli ultimi due posti per la finalissima di Cassino nel mese di Novembre che vedeva Chentre già qualificato con una gara d’anticipo. Alle spalle di Santero hanno chiuso Federico Santini e Marco Barsotti anche loro su una Skoda Fabia. Il pilota toscano ormai naturalizzato piemontese ha sfoderato una prestazione impeccabile e nonostante un piccolo inconveniente sul primo passaggio a Camo con il cedimento di un cerchio, è riuscito a mantenere la seconda posizione che gli è valso il lascia passare per la finale nazionale.

Un obiettivo che invece nonostante 3° posto finale e una prestazione come sempre autorevole, non basta a Patrick Gagliasso e Dario Beltramo in gara a bordo della Skoda Fabia. complice un urto con una pietra a bordo strada patito sulla prima prova. Quarta posizione assoluta per Luca Arione e Luca Culasso al via su una Skoda Fabia con la quale sono stati protagonisti di un’ottima prestazione sulle strade di casa condita con il successo di una prova speciale.

Qualche difficoltà di adattamento alla nuova vettura ha condizionato invece la prestazione di Jacopo Araldo e Lorena Boero 5° assoluti al via sulla Hyundai I20. Un risultato che tuttavia non pregiudica l’accesso alla finale. Sesto Ezio Grasso con Roberto Aresca su una delle molte Skoda Fabia in gara. Settimo posto per Elwis Chentre e Fabio Grimaldi. Il valdostano non aveva particolati obiettivi da raggiungere. Era alla ricerca di un risultato positivo sfumato per una errata scelta di gomme nella fase iniziale culminata anche con una uscita di strada.

Ottavo posto finale per Stefano Monchietto e Davide Penna (Skoda Fabia). Nella top ten finale entrano anche Emanuele Rosso e Andrea Ferrari a bordo della Renault Clio con la quale vincono la classifica riservata alle due ruote motrici. Decimo posto per Alessandro Ferro e Enzo Colombaro su una Peugeot 208. Dei 125 al via hanno concluso la gara 100 concorrenti.