CRZ: boom di iscritti al Rally del Grappolo

Grandi numeri per il 5° Rally del Grappolo, gara organizzata dalla San Damiano Rally Club e valida come primo appuntamento della Coppa Rally di Zona 1, in programma dal 15 al 16 maggio. Saranno ben 183 gli equipaggi che prenderanno il via dalla pedana di San Damiano d’Asti, pronti a regalare emozioni e colpi di scena a non finire sulle prove speciali di Ronchesio, Revigliasco e Ferrere. Il rally, nonostante le sue cinque edizioni, può vantare un passato d’altri tempi, visto che negli anni Ottanta la gara astigiana ha scritto pagine epiche del rallysmo piemontese, grazie anche alle imprese di piloti del calibro di Pierino Beltrandi, Aldo De Paoli, Gianni Cappellino e Piero Longhi.

In seguito, dopo alcuni anni di assenza dal palcoscenico del rallysmo nazionale, la gara è tornata alla ribalta nel 2016 grazie al gran lavoro svolto dalla San Damiano Rally Club, la quale negli anni successivi è riuscita ad allestire una manifestazione di assoluto valore. Tornando all’edizione di quest’anno, lo spettacolo non mancherà di certo vista la presenza di 28 vetture della classe R5.

Numero uno sulle portiere per Patrick Gagliasso, in coppia con Michela Picchetti, il quale cercherà al volante della Skoda Fabia di bissare il successo ottenuto nel 2019. Molti i piloti che proveranno a rendere dura la vita a Gagliasso, e tra questi troviamo il biellese Corrado Pinzano, Jacopo Araldo, reduce dal successo al Rally Team 971, Ivan Ferrarotti ed Elwis Chentre. Da tenere d’occhio saranno anche gli svizzeri Olivier Burri, navigato da Christophe Cler, e Jonathan Michellod, coadiuvato da Stephane Felley. Il primo potrà fare affidamento su una performante Volkswagen Polo GTI R5, mentre il secondo avrà a disposizione una Skoda Fabia R5.

Oltre al già citato Burri, saranno al via con le Volkswagen Polo anche Angelo Morino, Stefano Giorgioni, Stefano Peletto, Massimo Lombardi e Giancarlo Morra. Sempre al volante di vetture R5 troviamo il vice presidente della Regione Piemonte Fabio Carosso, in coppia con Gilberto Calleri, Massimo Brega e Paolo Zanini su Hyundai I20, e Stefano Serini, affiancato da Enos Figueiredo, a bordo della Citroen C3 R5.

Nella RGT da segnalare la presenza dell‘Abarth124 Rally di Roberto Gobbin e Alessandro Cervi. Per quanto riguarda la classe N5 sarà della partita anche Mario Trolese con la Volkswagen Polo, mentre tra le N4 si daranno battaglia le Mitsubishi Lancer Evo IX di Emanuele Franco, Luca Roggero, Flavio Tarantino, Lorenzo Bonifacino e la Subaru Impreza di Alberto Verna.

Si preannuncia molto combattuta la S1600 tra le Renault Clio di Michael Burri, Loris Ronzano e Augusto Franco, mentre nella R3C si dovrà fare i conti con la Renault Clio di Matteo Giordano. Tra le piccole Peugeot 208 R2B saranno da seguire con attenzione Alberto Branche, Mattia Pizio e Gianluca Quaderno. Infine non mancheranno le nuove Peugeot 208 Rally4, affidate a Stefano Santero, al francese Enzo Lucotte, Andrea Tarantino e Davide Gulfi. Al via anche Alessio Sucato che, con la sua Peugeot 106, ha in programma di partecipare alla Coppa Rally di Zona 1.