Al Rallye du Var 178 iscritti: occhi puntati su Gamba-Gonella

Si chiude a Sainte-Maxime il Campionato Francese Rally Asfalto: 133 gli iscritti al rally moderno con i nostri Matteo Gamba e Nicolò Gonella alla ricerca di una buona prestazione.

Ancora una volta il Rallye du Var fa registrare il tutto esaurito, grazie ad un elenco iscritti che sfiora le 180 unità. Saranno, infatti, 178 gli equipaggi che si sfideranno lungo le speciali disegnate nell’affascinante scenario della Costa Azzurra e della Provenza. Oltre 200 i chilometri di prove speciali, suddivise in tre giornate di gara con partenza alle ore 12.00 di venerdì 25 novembre da Saint Maxime, location che ospiterà anche l’arrivo della gara, in programma alle 11,25 di domenica 27 novembre.

Assente (giustificato) il neo-campione francese asfalto Quentin Giordano, che dovrebbe diventare nei giorni in cui si disputerà il rally. Per il resto tutti gli altri protagonisti del campionato hanno risposto presente, da Nicolas Ciamin (Hyundai i20 Rally2) a Yoann Bonato (Citroen C3 Rally2) passando per Cédric Robert e Hugo Margaillan (Citroen C3 Rally2) e Stephane Sarazzin (Volkswagen Polo GTi R5).

Outsider di lusso potrebbero essere il corso Pierre Campana in gara con una Skoda Fabia Rally2 del team italiano MM Motorsport e i nostri Matteo Gamba e Nicolò Gonella. Per il 43enne bergamasco si tratta della seconda presenza sulle strade del Var, dopo quella del 2010 quando navigato da Emanuele Inglesi chiuse diciannovesimo assoluto al volante di una Clio R3, mentre per l’albese Nicolò Gonella si tratta del debutto assoluto.

Grandi sfide sono attese anche nel France Tarmac 2WD dove complice l’assenza del leader Cèdric Robert, si annunciano grandi sfide per il secondo gradino del campionato tra le due lady Sarah Romeau (classe 1995 – Opel Corsa Rally4) e Pauline Dalmasso (Renault Clio rally4). Da segnalare anche la presenza di François Delecour in gara con una Porsche 991 GT3 Cup.

Ricevi le nostre notizie su Google News, seguici: basta un clic

Google News

Scopri l’edicola digitale di RS

A tutti gli abbonati, l’accesso all’archivio storico lo regaliamo noi