IRC svela le linee del Rally Città di Schio

avbelj

Novantanove chilometri di agonismo, espressi da sette prove speciali che preannunciano grandi contenuti: IRC Sport è pronta al gran finale, affidando alle strade del 32° Rally Città di Schio l’onere di assegnazione dei titoli di International Rally Cup 2023. Ultima dei quattro appuntamenti di campionato, la gara – organizzata da Power Stage ed in programma nei giorni 17-18 novembre – coinvolgerà la provincia di Vicenza garantendo agli appassionati di motorsport grande spettacolo, garantito da una situazione di incertezza riscontrata sia nelle linee della classifica assoluta che in quelle relative agli equilibri espressi dai vari raggruppamenti. Un’ambientazione esclusiva per la ventunesima proposta di IRC Sport e Pirelli, con la città di Schio coinvolta a pieno in due giorni di respiro internazionale e testimone della sfida decisiva nell’assegnazione di un montepremi quantificato in 340.000 euro.

IL PROGRAMMA DI GARA

Martedì 17 ottobre, il “via” alle iscrizioni. Una finestra temporale, quella dedicata alle formalità previste per l’adesione dei concorrenti, che resterà aperta fino alla mezzanotte di martedì 8 novembre. Schio, oltre ad ambientare partenza ed arrivo della gara, sarà coinvolta anche nelle fasi di verifica tecnico sportiva e di parco assistenza, fasi che si svilupperanno negli spazi antistanti il Palasport “Livio Romare”.

Venerdì 17 novembre, a prendersi la scena sarà l’accensione dei motori, con la disputa dello shakedown prevista nelle due sessioni delle ore 10:00 – 12:30 e 13:30 – 16:00. Alle ore 19:10 la partenza della gara, in programma sulla pedana di Piazzetta Lira, cornice che vedrà i protagonisti del confronto dirigersi successivamente verso i 12,73 km della prova speciale “Monte di Malo”, tratto al quale seguirà la fase di riordinamento notturno, a Piazza Eventi. Da lì, alle 08:01 di sabato 18 novembre, le vetture entreranno in parco assistenza (ore 08:06) per poi confrontarsi sui 19,29 km della “Santa Caterina 1”. Alle ore 09:58 è in programma un riordinamento di trenta minuti, a Valli del Pasubio, prima della disputa delle due prove speciali “Ponte Verde 1” di 11,33 km e “Pedescala 1” di 12,50 km.

Alle ore 12:39 è prevista l’entrata delle vetture nel terzo riordinamento di gara, al Parco Eventi, fase che anticiperà – di cinque minuti – l’entrata al parco assistenza. Un quarto riordinamento garantirà un “break” all’agonismo espresso tra la prova speciale “Santa Caterina 2” delle ore 14:32 e l’ultima fase di gara, caratterizzata dai chilometri della “Ponteverde 2” e “Pedescala 2”, tratto che manderà in archivio la competizione. Dallo stop dell’ultima prova speciale, le vetture si dirigeranno in centro città per un ultimo riordinamento e, successivamente, verso la pedana d’arrivo allestita in Piazza Rossi.   

A comandare la classifica assoluta di campionato, forte della vittoria al Rallye Elba e di un trend convincente espresso nei due successivi appuntamenti, è il trevigiano Marco Signor, pilota che – al volante della Skoda Fabia Rally2 Evo – si contenderà il titolo con Nicola Sartor, terzo al Rally Internazionale del Taro ed al Rally Internazionale Casentino e con il campione in carica Bostjan Avbelj. Per lo sloveno, che ha già effettuato lo scarto mancando all’appuntamento inaugurale, le strade di Schio rappresenteranno una valida occasione per conquistare il secondo titolo consecutivo, sul sedile della Skoda Fabia Rally2 Evo. Un plateau di candidati alla vittoria del campionato che chiamerà in causa anche Alessandro Re, su Volkswagen Polo e Marcello Razzini, atteso su Skoda Fabia Rally2 Evo.