Alessio Profeta CIR 2021

Campionati a confronto: Italia, Francia, Belgio e Spagna

Alla fine della stagione 2021 è tempo di bilanci e anche di confronti. Il 2020 è stato l’anno della pandemia e dei rally accorciati e, stando a ciò che la federazione ha più volte sostenuto, il bilancio era positivo. Addirittura migliore del 2019. Nel 2021, stando sempre alle dichiarazioni ufficiali, è andata meglio dell’anno prima. Cosa vuol dire meglio? Significa più iscritti in tutte le serie. E comunque anche il 2021 è stato un anno condizionato dal perdurare delle restrizioni anti Covid-19.

Per provare ad analizzare la stagione 2021, abbiamo voluto mettere a confronto i numeri attuali con quelli del 2019, prendendo come riferimento quattro diversi campionati: il nostro Campionato Italiano, il Campionato Francese Asfalto, il Campionato Belga e il Super Campionato Spagnolo (che raggruppa all’interno di esso un mix di gare su fondo catramato e sterrato). Ad una prima attenta lettura balza agli occhi che in questo 2021 c’è stato un’aumento degli iscritti in quasi i Campionati così come si può notare un taglio marcato del chilometraggio che nel totale è più che dimezzato.

Questo aumento è stato molto importante nel nostro Paese che in due anni ha visto i suoi iscritti complessivi alle otto gare CIR passare da 520 a 764. Una crescita che suddivisa per gli otto eventi in calendario, va a significare 30 iscritti in più a gara, spinto soprattutto dai record fatti segnare dal Sanremo e dal Roma Capitale. Numeri che dovrebbero farci sorridere, forse un po’ a denti stretti però, visto che questa crescita si è avuta a discapito di un taglio del chilometraggio del 50% rispetto all’anno 2019 e altro fattore da tenere conto che di questi 764 iscritti, ben 248 riguardano l’utilizzo di vetture R5/Rally2. Numeri che dovranno essere analizzati in maniera molto attenta nel 2022 quando (purtroppo) il CIR passerà da otto a sette gare su fondo completamente catramato e aumenterà il suo chilometraggio avvicinandolo ai livelli che avevamo nella stagione 2019.

Anche in Francia il taglio del chilometraggio c’è stato con circa 60 chilometri a gara in meno rispetto al 2019, parliamo comunque di chilometraggi che rimangono importantissimi paragonabili a due gare CIR messe assieme (come se noi avessimo un Campionato di sole tre gare). Se pur meno marcato rispetto all’Italia c’è stato anche un aumento di iscritti a gara, con numeri che erano già importanti nel 2019 e lo sono diventati ancora di più in questa stagione con una media di quasi 150 vetture a gara, nonostante un chilometraggio medio di 177 km/gara.

Insomma, l’equazione che tutti in Italia osannano, così perfetta non sembra se messa a paragone con i nostri vicini d’Oltralpe, dove il numero di appassionati si è tenuto comunque molto alto nonostante il taglio del chilometraggio non sia stato drastico come quello voluto del nostro Paese. Altro dato che deve far riflettere è che su 1198 vetture iscritte alle gare del Campionato Francese Asfalto le R5/Rally2 sono solamente 164 (contro le 248 nostre), un numero decisamente basso rispetto all’Italia che va a contrapporsi al forte utilizzo di vetture Rally4 e Rally5.

Chiusura per i numeri di Belgio e Spagna, che sono da analizzare a parte. In Belgio il chilometraggio della gare è addirittura aumentato passando da 191 km a 210 km a gara, spinto dall’ingresso di Ypres nel Mondiale e da una riduzione delle gare che dalle nove del 2019 e passato alle sette del 2021 (colpa di alcune cancellazioni causa Covid-19). Lievissimo l’aumento degli iscritti che passa da una media di 75 a 76 a gara, anche qui spinto dagli ottimi elenchi di Ypres e Condroz. Chiusura con i dati spagnoli, possiamo notare un’aumento dei chilometri totali percorsi visto che si è passati da otto prove nel 2019 alle attuali dodici, questo però ha portato ad un calo del chilometraggio a gara, calo che si può notare anche per quel che riguarda i partecipanti ad ogni rally della massima serie nazionale.

LUNGHEZZA RALLY 2019LUNGHEZZA RALLY 2021
Chilometraggio totale (per gara)Chilometraggio totale (per gara)
Italia 1334.91 km (166.86 km a gara)Italia 639.23 km (86.65 km a gara)
Francia 1716.55 km (214.56 km a gara)Francia 1417.92 km (177.22 km a gara)
Belgio 1720.02 km (191.13 km a gara)Belgio 1472.87 km (210.41 km a gara)
Spagna 1096.3 km (137.03 km a gara)Spagna 1412.92 km (117.74 km a gara)
ISCRITTI RALLY 2019ISCRITTI RALLY 2021
Numero totale (per gara)Numero totale (per gara)
Italia 520 (65 a gara) Italia 764 (95.5 a gara)
Francia 1102 (137.75 a gara) Francia 1198 (149.7 a gara)
Belgio 679 (75.4 a gara) Belgio 536 (76,41 a gara)
Spagna 730 (91.25 a gara) Spagna 1011 (84.25 a gara)