Renault Clio: produzione Rally5 ferma, si pensa alla Rally4

Renault Clio: produzione Rally5 ferma, si pensa alla Rally4

Renault Sport Racing, nonostante il coronavirus, è soddisfatta delle prestazioni della Renault Clio Rally5 e ora sta lavorando su una Rally4. In Francia, nella divisione clienti sportivi Renault, alcuni ingegneri stanno lavorando sulla Clio Rally4 con standard elevati: “Stiamo cercando la top ten del Campionato Francese e degli altri campionati nazionali. La Rally4 sarà un’auto da corsa che richiederà esperienza e capacità di guida” , ha affermato Benoit Noger , direttore commerciale di Renault Sport Racing.

Sulla nuova Clio Rally4 vige il massimo riserbo. Quasi nessun dettaglio è noto, mentre invece la Rally5 è omologata da marzo e ha fatto il suo debutto in condizioni molto difficili al Rally del Messico, terza prova del Mondiale Rally regolarmente disputata, fornita con motore 1.3 TCe montato.

Con la partecipazione di cinque auto, dopo aver realizzato una vettura 0 al Rally di MonteCarlo, Renault Sport ha inviato tecnici in Messico per partecipare alla gara (in piena pandemia da coronavirus). Era un test duro, con condizioni climatiche rigide, temperature superiori a 35 gradi e prove speciali a 2800 metri di altezza sul livello del mare.

Sulla terra messicana, il principale rivale della nuova Clio Rally5 è stata la Ford Fiesta R2. “Il nostro desiderio era quello di mostrare la sua potenza contro la prima generazione R2” , ha spiegato Benoit Noger. “In termini di prestazioni, i piloti della Clio Rally5 sono stati sempre più veloci delle altre due ruote motrici”.

Nonostante il ritiro di quattro vetture su cinque, l’auto di Rejón Gerardo è arrivata in fondo come unica superstite della gara e ha vinto la classe, unica classificata. Il leader francese ha affermato che “i risultati sono quelli che ci aspettavamo” e ha sottolineato che l’argentino Martin Suriani è stato “due secondi a chilometro più veloce delle altre due ruote motrici, ma un incidente in trasferimento ha posto fine alla sua gara”.

A causa dell’emergenza epidemiologica da nuovo coronavirus e al conseguente blocco delle competizioni su strada e in circuito, Renault Sport Racing ha interrotto la produzione di Clio Rally5, Cup e RX e ha iniziato a lavorare sulla Rally4, in attesa di poter riprendere la produzione di una vettura già fatta e finita che ha molte richieste. Per la Rally5, infatti, ci sono ordini da Francia, Spagna e Italia.