,

Pollara contro tutti al Rally del Tirreno

tavolo relatori rally tirreno messina

Ritorna il Rally del Tirreno, classico appuntamento messinese organizzato dalla Top Competition, ultima tappa della Coppa Rally di Zona 8

Il Rally del Tirreno spegne le venti candeline e, nel farlo, riporta i rally a Messina dopo una pausa durata quasi dieci anni. La manifestazione organizzata dalla Top Competition, ultimo appuntamento della Coppa Rally di Zona 8, si appresta ad essere teatro delle sfide che assegnano i pass per la Finale Nazionale Coppa Italia al Rally del Lazio, in programma a fine ottobre a Cassino.

Ben 79 equipaggi hanno risposto presente alla rinomata manifestazione messinese, con 71 iscritti fra le vetture moderne ed 8 fra le storiche. Fra i partenti spiccano i nomi di Marco Pollara e Maurizio Messina, su Skoda Fabia Rally2 evo, pronti ad iscrivere per la seconda volta il nome nell’albo d’oro, risultato che gli garantirebbe la vittoria nel CRZ8. A sfidare il due volte Campione Italiano Junior di Prizzi ci saranno i vincitori della passata edizione Marcello Rizzo e Antonio Pittella anch’essi in gara sulla potente vettura ceca, scelta anche da Danilo Novelli, Francesco Tuzzolino, Salvo Di Benedetto e Giovanni Celesti, iscritti in Rally2/R5 e che proveranno in tutti i modi ad inserirsi nella lotta per la vittoria finale.

Nutrita la pattuglia di 2RM ai nastri di partenza, con Alessandro Casella, Campione Italiano Junior in carica, pronto ad inserire la Peugeot 208 Rally4 nelle posizioni di vertice della classifica assoluta. Ad insidiarlo ci penseranno Ernesto Riolo ed Andrea Nastasi sulla medesima vettura, mentre Giovanni Barreca ed i locali Nunzio Longo e Giuseppe Oieni proveranno ad entrare in top ten sulla vettura francese ma in versione R2.

Pronostici della vigilia per la competizione riservata alle auro storiche tutti a favore dell’avvocato Antonino Di Lorenzo in gara su Porsche 911 di 3º Raggruppamento.

Il 20° Rally del Tirreno-Messina si disputerà sulle classiche strade che lo hanno reso celebre. Abbandonato il format notturno, i piloti disputeranno nove prove speciali per un totale di 65,41 chilometri cronometrati. La gara si suddividerà in due giornate con lo shakedown, la partenza da Villafranca Tirrena e la PS1 Messina che interesseranno sabato 23 settembre, mentre le restanti otto prove speciali si disputeranno tutte nella giornata di domenica 24, con arrivo in programma alle ore 19 nella storica e prestigiosa Piazza Duomo di Messina.