Davide Caffoni, Rally Valle Ossolane 2021 - foto Alquari

CRZ1: il Rally Valli Ossolane prepara una nuova edizione

Cinquantotto anni portati come un ragazzino. Il Rally Valli Ossolane è fresco, vitale, vivace e piace agli altri come un teenager nel pieno della sua sfrontata bellezza. Quella che si disputerà tra sabato 30 aprile e domenica 1 maggio sarà l’edizione numero 58 della corsa piemontese che sta già scaldando gli animi degli appassionati attraverso i suoi canali social; da quest’anno infatti, nei territori adiacenti a Domodossola torneranno piloti in cerca di obiettivi concreti: il “Valli” sarà valevole per la Coppa Rally di Zona1 ritrovando una titolazione che da anni mancava su queste strade. C’è di più: grazie all’apertura di Aci Sport, potranno essere al via le WRC Plus, i bolidi che hanno animato il campionato mondiale rally fino al 2021.

A capitanare questa edizione è ancora la scuderia New Turbomark Rally Team in collaborazione con la NTT Rally Event che per l’occasione ha disegnato un tracciato degno del blasone della competizione. “Sebbene non si possa an-cora svelare il percorso – afferma Claudio Zagami di New Turbomark- le prove speciali saranno sette con quattro tratti differenti e li abbiamo scelti e proposti per l’esigente popolo dei rally ossolano che potrà godere di un totale di settantadue chilometri cronometrati.” Zagami non annuncia le speciali ma si lascia sfuggire un indizio: “ In molti ci chiedono già quali saranno le prove. Diciamo solo che tra i partner di gara ci sarà Domobianca 365!”

Sede della manifestazione si conferma l’accogliente Malesco con la vicina Santa Maria Maggiore che vedrà ancora la collocazione degli uffici operativi gara con direzione gara, centro classifiche e parco assistenza.

“Siamo orgogliosi di riportare le validità in una gara ossolana – spiega Giuseppe Zagami, fratello di Claudio e presidente dell’Aci Vco- perché questo rally è un valore aggiunto per tutto il territorio che vive per questa gara: cinquantotto edizioni sono tante e significa che i rally sono amati. Aci Vco ha il compito di valorizzare una gara così importante e se possibile di farla crescere!”