Articoli

Esclusiva, Teemu Asunmaa: ”Voglia di WRC3 e non solo”

L’Arctic Rally Finland ha incoronato vincitore della categoria WRC3 un forte pilota locale, Teemu Asunmaa. Il classe 1987 in patria ha vinto due titoli nazionali (2019 e 2020), tre coppe SM1/R5 (2017, 2019 e 2020) e due coppe SM2/N4 (2015 e 2016). Ha mosso i primi passi nella stagione 2009 disputando alcune gare locali con una BMW 325i, mentre il primo successo è arrivato l’anno dopo, grazie alla vittoria al Toysa Ralli. Da lì in poi la sua carriera è stata un crescendo di risultati fino ad arrivare alla conquista dei titoli nazionali. Abbiamo incontrato Teemu e con lui abbiamo parlato del recente Arctic e dei progetti futuri di questo 2021.

Parliamo del recente Arctic Rally, gara che in gran parte già conoscevi avendola spesso disputata nella versione nazionale. Alla fine è arrivata una vittoria al tuo debutto nel WRC3. Quanto è stato emozionante?

“Ciao a tutti, è stata una bellissima emozione. E’ stato un fine settimana perfetto, la macchina era assettata perfettamente e rispondeva a tutto ciò che gli chiedevo di fare. L’Arctic è uno dei miei rally preferiti e ho sfruttato al meglio l’esperienza accumulata nelle precedenti edizioni“.

Ti vedremo in altri appuntamenti del WRC3 quest’anno?

“Abbiamo in programma altre uscite nel WRC3. Ti confermo la Finlandia ad agosto, mentre se troviamo budget amplieremo il programma con l’Estonia e altre gare”.

Questo fine settimana andrà in scena l’SM O.K. Auto-Ralli, secondo atto dell’SM Rally, l’obiettivo finale è portare a casa il settimo titolo nazionale?

“Sì, esatto. Questo week-end correremo a Kuovola (sede dell’O.K. Auto-Rally). Al momento siamo al comando della classifica dopo la vittoria nell’Arctic nazionale di gennaio. Le prove di Kuovola sono molto belle. Sono simili a quelle del Neste Finland. Sarebbe bello aggiungere in bacheca un altro titolo dopo quelli conquistati in precedenza”.

Hai anche diversi fans nel nostro Paese, vuoi mandare loro un saluto?

“E’ molto bello sapere che ho dei fans anche in Italia. Mi emoziona molto, vi mando un grande saluto. State al sicuro e speriamo di vederci presto in un rally. Ciao e grazie Italia per questa intervista”.

Rassegna stampa finlandese ed estone 24 febbraio-3 marzo 2021

Ecco una rassegna stampa finlandese ed estone degli ultimi sette giorni. Dal 24 febbraio al 3 marzo, le testate giornalistiche finlandesi ed estoni hanno raccontato dell’esaltante prestazione di Lappi in Lapponia, della deludente prestazione in Finlandia di Ogier e Lindholm, della morte di Hannu Mikkola e del futuro dell’Arctic Rally Finland. Infine, al di là delle belle parole verso Asunmaa, hanno riportato le parole di Latvala al termine dell’Arctic Rally Finland.

LAPPI BATTE MIKKELSEN IN LAPPONIA

La testata finlandese Urheiluuutiset riporta le parole di Esapekka Lappi, vincitore in Finlandia nella classe WRC2 in Finlandia con Janne Fer. ‘’Sono rimasto davvero sorpreso da quanto la Volkswagen sia diversa nella geometria e nelle sospensioni. Mi ha fatto una grande impressione. Ad essere onesto, non ho dovuto apportarvi grandi cambiamenti. Non ho interferito con le regolazioni della vettura e sono passati anni dall’ultima volta che ho cercato di non trovare regolazioni migliori durante la gara’’, ha commentato il finlandese nel post gara. Nell’articolo si ricorda anche che Lappi e Ferm hanno gareggiato con la Scuderia Movisport a Rovaniemi, ma con l’attrezzatura del team Printsport Racing guidato da Eero Räikkönen. ll Campione WRC2 2016 e il Campione Europeo Rally 2014, non ha ancora potuto dire nulla sul suo programma stagionale. “Dipende sempre dai soldi, speriamo di trovare più sostenitori. Sono sicuro che questa vittoria non ha peggiorato le cose’’, ha ricordato Lappi.

Per leggere la notizia clicca qui

OGIER IN DIFFICOLTÀ IN FINLANDIA

‘’Un piccolo errore costa denaro’’. Cosi esordice la testata giornalistica estone nei confronti di Sébastien Ogier. Si sottolinea la differenza delle prestazioni di Ogier ottenute a Monte-Carlo e in Finlandia: nel primo caso ha ottenuto il massimo dei punti possibili, nel secondo invece ha conquistato solo un punticino nella Power Stage. Si riportano infine le parole aspre del francese, espresse attraverso un comunicato della Toyota Gazoo Racing. ‘’Tutto sommato, è stato un weekend difficile. Abbiamo provato di tutto, ma sapevamo che arrivare qui da leader significava una gara difficile. Abbiamo lottato duramente, ma il piccolo errore di sabato nell’ultimo tentativo della giornata, ovviamente, è stato costoso. Data la nostra posizione di partenza, non ci aspettavamo molto dal test a punti. Non ce la facevo più, guidavo sul confine. C’era troppa neve, ma è stato bello fare un punto’’.

Per leggere la notizia clicca qui

LINDHOLM DELUDE IN LAPPONIA

La finlandese Ralli.fi sottolinea la deludente prestazione di Emil Lindholm in Finlandia. ‘’Sfortunatamente, è stato breve. Mi dispiace per la mia squadra e i miei partner, potevo ottenere un buon punteggio’’, afferma un dispiaciuto Lindholm. Il finlandese ha anche spiegato le dinamiche dell’incidente: ‘’ Il tratto di strada stretto all’inizio del tratto di Kaihuavaara era più nevoso del previsto e quindi scivoloso. Durante la frenata su Nyppylä, il posteriore della nostra macchina è scivolata verso il muro di neve. Lo slancio non è stato eccessivamente eccessivo, ma a seguito del colpo anche la parte anteriore dell’auto si è rivolta verso il terrapieno e direttamente verso il bosco’’. Purtroppo il finlandese non ha potuto continuare nella giornata domenicale a causa dei danni riportati sulla Skoda Fabia Rally2 EVO della TGS Worldwide. ‘’Il radiatore dell’auto si è rotto, il braccio anteriore destro del vano motore era storto, così come il supporto motore. Non saremo in grado di riparare questo danno qui, quindi dobbiamo fermarci. Fastidiosamente, non si può dire nient’altro’’, conclude Lindholm.

Per leggere la notizia clicca qui

L’ULTIMO SALUTO AD HANNU MIKKOLA

La bella carriera del campione del mondo 1983 Hannu Mikkola, morto venerdì, è stata ampiamente ricordata dalla testata Urheiluuutiset. Hannu Mikkola, vera leggenda dei rally, è morto all’età di 78 anni dopo aver sofferto di cancro. La morte di Mikkola è stata confermata dal figlio Vesa Mikkola, che sabato mattina ha twittato un triste messaggio sul suo account Twitter. La partenza della leggenda del rally ha toccato molti nomi profondi e noti del motorsport, tra cui Jean Todt, Mikko Hirvonen, Carlos Sainz e Ari Vatanen. ‘’È una leggenda e un vero campione, oltre che un finlandese volante. Un gentiluomo e un padre di famiglia impegnato, rispettato e apprezzato da tutti. Ha lasciato una grande eredità al mondo dei rally. Hannu ha avuto un grande impatto sulla mia vita. Mi ha ispirato, mi ha guidato e si è preso cura di me come un fratello anche quando gareggiavamo l’uno contro l’altro. È un grande onore invitare Hannu come mio caro amico’’, ha scritto Vatanen sul suo profilo Facebook personale. Mikkola è stato onorato a Rovaniemi durante la cerimonia di premiazione con un minuto di silenzio.

Per leggere la notizia clicca qui

QUALE FUTURO PER L’ARCTIC RALLY FINLAND?

L’Arctic Rally Finland tornerà in futuro nel mondiale rally? La domanda viene posta su yle.fi, un sito finlandese dedicato allo sport. Mentre la FIA non ha preso una posizione certa, i piloti e gli addetti al lavori hanno dichiarato di voler rivedere il round invernale nei prossimi anni a Rovaniemi. Gli equipaggi vorrebbero un ritorno di questo rally, definito grandioso da piloti come Ott Tanak e Kalle Rovanpera. Thierry Neuville ed Elfyn Evans non vedono l’ora di correre nuovamente in futuro le PS artiche, mentre Oliver Solberg ha affermato che è un luogo perfetto per il rally. Rilevanti sono le dichiarazioni del team manager della Toyota Jari-Matti Latvala, che ha dichiarato di aver discusso del futuro del rally finlandese direttamente con Jean Todt , presidente della FIA. “Ho detto a Todt che sarebbe stato fantastico vedere di nuovo questa gara nel Campionato del Mondo di Rally’’, ha esordito il finlandese. ‘’Ha già promesso di pensarci e considerare quale potrebbe essere la situazione di questa competizione nella serie mondiale’’. La questione non è univoca. La FIA è stata scarsamente disposta a far disputare due gare nello stesso paese. Secondo Latvala le regole non sono un problema, ma è più che altro una questione di rispondere agli interessi del promotore della serie e della FIA. ‘’Dopo questo fine settimana, penso che avremo la possibilità di correre di nuovo in futuro qui’’, conclude Latvala.

Per leggere la notizia clicca qui

ASUNMAA SBANCA NEL WRC3

Rallit.fi mette in evidenza le parole di Teemu Asunmaa, vincitore del WRC3 in Finlandia. ‘’La sensazione è eccellente. Questa è stata la mia prima gara WRC3 sulla neve e subito è arrivata una vittoria di classe. In effetti, questa è la mia seconda vittoria di classe in sei settimane nello stesso posto’’, afferma un soddisfatto Asunmaa. Egli si riferiva alla vittoria dell’Arctic Lapland Rally valevole per il Campionato Finlandese Rally. “Ho guidato in modo intelligente per tutto il weekend. All’inizio abbiamo avuto qualche poblema e abbiamo dovuto rendere le sospensioni sempre più rigide. I tempi sono migliorati continuamente. È stata una gara abbastanza diversa rispetto alla serie del campionato finlandese, perché il punto di partenza è molto diverso e quindi le condizioni sono differenti. Il mio modo di guidare migliorava continuamente’’, ha concluso Asunmaa. Il finlandese ha anche riferito che correrà molto probabilmente in altre tappe del WRC: ‘’Sarò sicuramente coinvolto nel Neste Rally Finland, e forse anche in Estonia. Abbiamo un piano per questo. Tuttavia, la serie finlandese è il mio obiettivo principale, ma correrò anche più gare nel WRC3’’.

Per leggere la notizia clicca qui

LATVALA: IL BICCHIERE E’ MEZZO PIENO

Urheiluuutiset annuncia che, sebbene Hyundai abbia ottenuto un risultato migliore della Toyota a Rovaniemi, quest’ultima ha mantenuto la sua leadership sia nel Campionato Mondiale Costruttori che in quello Piloti. ‘’Potremmo non essere stati in grado di ottenere ciò che stavamo cercando questo fine settimana. Si sperava che saremmo stati in grado di lottare per la vittoria e vincere, ma così non è stato’’, ha commentato Latvala. Il finlandese è rimasto stupito dalla prestazione di Kalle Rovampera, vero e proprio pioniere del team in Lapponia. ‘’Grazie Kalle! Ha guidato egregiamante e ha resistito bene alla pressione, vincendo anche la Power Stage. Sì, dobbiamo essere felici che il vantaggio sia stato mantenuto, ed è una cosa straordinaria che Kalle guidi il campionato del mondo, è il più giovane di tutti i tempi’’, conclude Latvala. L’ex pliota del WRC ricorda che ci sono ancora gare in cui Kalle non ha molta esperienza e che potrebbero essere più difficili per lui. Se raccolgie punti e vittorie, Kalle potrebbe rimanere in testa per la corsa al titolo con il suo co-pilota Jonne Halttunen.

Per leggere la notizia clicca qui

Parlano finlandese le support series WRC 2 e WRC 3

Le support series del WRC parlano finlandese: sono Esapekka Lappi (WRC2) e Teemu Asunmaa (WRC3) i vincitori dell’Arctic Rally Finland, gara valida come seconda prova del Mondiale Rally.

WRC2

Ritorno da sogno nel Mondiale per Esapekka Lappi e per Janne Ferm. L’ex pilota di Citroen e Toyota, al volante della Volkswagen Polo GTi R5 domina l’Arctic Rally Finland vincendo otto speciali su dieci e conducendo la classifica fin dalla prima PS.

“E’ un risultato fantastico, e pensare che abbiamo organizzato questa gara in così poco tempo. E’ stato un week-end perfetto, unica nota triste è l’assenza dei tifosi sulle speciali. Ringrazio il team, gli sponsor e gli organizzatori del rally per l’ottimo lavoro svolto. Da parte nostra continueremo a lavorare per essere presenti anche ad altri round del WRC2, come dico sempre il meglio deve ancora venire…”.

Seconda piazza per un deluso Andreas Mikkelsen (Skoda Fabia Rally2-Toksport) che puntava al bottino pieno anche in Lapponia. Il pilota norvegese si consola però portandosi a casa i cinque punti extra della power-stage. Ottima terza posizione per il russo Nikolay Gryazin (Volkswagen Polo GTi R5 – Movisport). Il giovane pilota moscovita ha strappato tempi di assoluto rilievo, spesso in linea con quelli di Mikkelsen, ma l’impatto con uno snow-bank gli fa perdere 40” secondi e le speranze di potersi giocare la seconda piazza assoluta.

Quarto è Eyvind Brynildsen (Skoda Fabia Rally2-Toksport). Il norvegese chiamato in fretta e furia sul finire della passata settimana per sostituire Bulacia, disputa una gara attenta portando a casa un risultato di assoluto prestigio. Risultato deludente per Ole Christian Veiby (Hyundai I20 R5 – Hyundai Motorsport) che chiude in quinta piazza, rallentato da alcuni problemi ai freni della sua vettura.

Completano la classifica Martin Prokop (Fiesta rally2 – M-Sport) in sesta posizione, Sean Johnston (Citroen C3 Rally2 – Saintleoc Racing) chiude settimo, Georg Linnamae (Volkswagen Polo GTi R5 – ALM Motorsport) ottavo e Adrien Fourmaux (Ford Fiesta Rally2 – M-Sport) in nona piazza.

CLASSIFICA PILOTI: Mikkelsen (NOR) 53 punti, Lappi (FIN) 29, Fourmaux (FRA) 25, Camilli (FRA) 17, Gryazin (RUS) 17, Johnston (USA) 17

WRC3

Prima vittoria in carriera per Teemu Asunmaa nel WRC3. Il finlandese, alla guida di una Skoda Fabia Rally2, ha ereditato il primo posto sabato mattina quando il primo leader Emil Lindholm (Skoda Fabia R5) è uscito di strada durantela speciale di Kaihuavaara. Da quel momento la gara è vissuta tutta sul duello tra il campione nazionale finlandese in carica e l’estone Egon Kaur al volante di una Volkswagen Polo GTi R5. Al termine di una battaglia durata tre giorni e 251 km ad avere la meglio è stato proprio Asunmaa per soli 4”2 su Kaur.

“Ottenere la mia prima vittoria nel WRC3 sulle strade di casa è una sensazione incredibile. E’ stato un fine settimana anomalo per noi, di solito nei rally nazionali partiamo tra i primi tre, qui l’ordine di partenza è diverso e bisogna cambiare completamente lo stile di guida. Siamo comunque felicissimi di quanto fatto”, spiega Asunmaa al traguardo di Rovaniemi.

Terza piazza per Mikko Heikkilä (Skoda Fabia Rally2) che si è tolto il lusso di precedere il connazionale Eerik Pietarinen (Skoda Fabia Rally2) e l’ex campione del mondo rallycross Mattias Ekstrom (Skoda Fabia Rally2). Sesta posizione per il giovane estone Gregor Jeets (Skoda Fabia Rally2), che sta provando ad imbastire un programma nel WRC3 che includa Estonia, Finlandia e forse la nostra Sardegna.

CLASSIFICA PILOTI: Rossel (FRA) e Asunmaa (FIN) 28 punti, Kaur (EST) 23, Bonato (FRA) 22, Ciamin (FRA) 20

Teemu Asunmaa ha vinto l’Arctic Rally con Pirelli

Il campione finlandese in carica del rally Teemu Asunmaa ha vinto l’Arctic Rally, il round di apertura del campionato finlandese di rally, utilizzando i nuovissimi pneumatici Pirelli Sottozero WJ. Forse il pilota più famoso del Rally Arctic quest’anno è stato Valtteri Bottas, stella della Mercedes di Formula 1, alla guida di una Citroen privata.

Bottas, che ha concluso al sesto posto assoluto, ha provato le nuove gomme Pirelli nell’ultima giornata del rally – e ha dato loro un giudizio positivo. “Le nuove gomme che ho provato sono state molto impressionanti”, ha detto il pilota finlandese, in gara per il Rally Arctic per il terzo anno consecutivo. “C’è stato un grande miglioramento nelle prestazioni di frenata e nella trazione. Anche il comportamento ad alta velocità e la durata erano buoni e l’esperienza mi è piaciuta molto “.

Il responsabile delle attività rally di Pirelli Terenzio Testoni ha commentato: “È stato un debutto fantastico per il nuovo Sottozero WJ, progettato per condizioni estreme di neve e ghiaccio, come abbiamo visto all’Arctic Rally. Siamo rimasti molto soddisfatti dell’aderenza extra fornita da questo pneumatico innovativo su un’ampia varietà di auto, come ha potuto testimoniare anche Valtteri Bottas. Ora andiamo direttamente al Rallye Monte-Carlo per il nostro ritorno nel WRC la prossima settimana “.

Il Sottozero WJ è dotato di tasselli che sporgono di oltre 8 mm per mordere la neve e il ghiaccio per trovare aderenza senza compromettere la perdita di tasselli, anche nelle condizioni più estreme. Ciò consente ai conducenti di beneficiare costantemente di una presa extra.

Il nuovo Sottozero WJ è disponibile anche per le auto a due ruote motrici: Pirelli che rivendica inoltre la classe R2 nell’Arctic Rally, che ha percorso circa 200 chilometri competitivi nel nord della Finlandia, per gentile concessione di Tuukka Hallia in una Ford Fiesta Rally 4. Un altro pilota che ha utilizzato l’ultimo Sottozero WJ è stato Oliver Solberg, figlio del campione del mondo di rally Pirelli 2003 Petter Solberg. Guidando una Hyundai per la prima volta, il giovane pilota ha ottenuto una vittoria di prova speciale ed è finito a soli 0,9 secondi dietro Asunmaa.