Le battaglie del Sanremo Rally Storico

Tra sabato 7 e domenica 8 ottobre il Sanremo Rally Storico sarà chiamato ad assegnare gli ultimi titoli tricolori in palio e regalerà punti importanti per la serie europea

Tutto pronto per il 38° Sanremo Rally Storico, che tra sabato 7 e domenica 8 ottobre con i suoi protagonisti al volante delle regine del passato è pronto calcare le strade panoramiche della Riviera Ligure con la sua gloriosa eredità di automobilismo storico. Un evento molto atteso dagli appassionati che vedrà in scena i principali interpreti del Campionato Italiano Rally Auto Storiche 2023, giunto al suo epilogo stagionale, e del FIA European Historic Rally Championship di cui è penultimo appuntamento.

Saranno dodici le nazioni rappresentate nella due giorni sanremese, evento organizzato da Automobile Club Ponente Ligure con il patrocinio della Regione Liguria, della Provincia di Imperia e del Comune di Sanremo, che vedrà in scena undici prove speciali spalmati su 133,32 chilometri complessivi da percorrere tra le giornate di sabato 7 e domenica 8 ottobre.

Gli equipaggi che prenderanno parte alla kermesse della capitale della Riviera dei Fiori saranno 72, di cui 46 in corsa per l’Italiano, con 12 nazioni rappresentate (Italia, Francia, Gran Bretagna, Germania, Svizzera, Austria, Ungheria, Repubblica Ceca, Irlanda, Norvegia, Spagna, Belgio), e pronti a sfidarsi nelle due tappe in programma, al termine delle quali verranno assegnati i rispettivi titoli tricolore.

4° Raggruppamento: Sono diversi i protagonisti tra le fila del 4° Raggruppamento, con il titolo tricolore che è già andato matematicamente a Matteo Luise dopo il risultato raggiunto al Rallye Elba Storico al volante della Fiat Ritmo 130 Abarth condivisa con Melissa Ferro, che però sarà assente sulle strade sanremesi. Tra i nomi spicca quello di Valter Pierangioli, che al Sanremo Rally Storico sarà nuovamente affiancato da Arianna Ravano su Ford Sierra Cosworth 4X4, mentre Riccardo Mariotti e Sandro Sanesi saranno in corsa sulla Ford Sierra RS Cosworth. Ritorno sugli asfalti tricolore per Gianfranco Cunico dopo la sua apparizione al Rally Storico Campagnolo dello scorso maggio, questa volta ai nastri di partenza su Porsche 911 Carrera SC RS e per l’occasione con Luigi Pirollo alle note. Presente Maurizio Pagella che sarà al via con Roberto Brea a bordo della Porsche 911 SC, così come la Lancia Rally 037 del duo ungherese composto da Mekler ed Edit Laszlo. Tra i principali indiziati c’è anche il nome di “Lucky”, già in evidenza nella serie nazionale su terra dedicata alle storiche e in lizza per la validità europea nella Category 4, di cui detiene la prima posizione, sempre navigato da Fabrizia Pons su Lancia Delta Integrale.

3° Raggruppamento: Si definirà a Sanremo il 3° Raggruppamento, attualmente condotto da Natale Mannino. Dopo la trasferta sfortunata all’isola d’Elba, il palermitano proverà ad affermarsi al vertice della classifica al volante della Porsche 911 SC con Giacomo Giannone alle note. In corsa anche il lucchese Riccardo De Bellis, in coppia con Christian Soriani su Porsche 911 SC, al secondo posto della graduatoria di raggruppamento, e i due portacolori del Team Bassano Enrico Volpato e Giuseppe Massimo Giudicelli, rispettivamente in gara con una Ford Escort RS condivisa con Samuele Sordelli e la Volkswagen Golf GTI con Simone Bottega sul sedile di destra.

2° Raggruppamento: A fare da apripista sarà Lucio Da Zanche, fresco vincitore assoluto del penultimo round della serie al Rallye Elba Storico. Il valtellinese che per cinque volte ha conquistato il primato nel Sanremo Rally Storico, le ultime due proprio nel 2021 e nel 2022, sarà a caccia del suo terzo sigillo stagionale sulle strade del Ponente ligure navigato da Daniele De Luis su Porsche 911 Carrera RS, vettura con cui andranno in scena anche Paolo Pasutti affiancato da Giovanni Battista Campeis, equipaggio che competerà per il FIA European Rally Championship nella Category 2, e Nicola Salin in coppia con Paolo Protta. Sempre per il 2° Raggruppamento, saranno presenti Alyssa e Valter Anziliero su Ford Escort RS, mentre Giovanni Emanuele Nucera tornerà in corsa per l’ultimo round del CIRAS dopo l’assenza all’Elba al volante della Porsche 911 RSR e coadiuvato da Mirco Gabrielli. Assente Matteo Musti, già laureatosi campione italiano grazie al quinto posto ottenuto lo scorso settembre nella gara elbana.

1° Raggruppamento: Una sfida che si deciderà all’ultimo metro quella del 1° Raggruppamento. Ancora una volta i protagonisti coinvolti saranno Antonio Parisi e Giuliano Palmieri, entrambi in corsa su Porsche 911 S. Dopo la vittoria ottenuta sulle strade elbane, il portacolori del Team Bassano è pronto per provare il sorpasso in classifica con accanto Lucia Zambiasi per poter mettere la firma sul titolo per il secondo anno di fila. Doppio impegno italiano ed europeo, per cui concorre nella Category 1, per il torinese navigato da Giuseppe D’Angelo che tenterà di affermarsi davanti a tutti nella graduatoria di raggruppamento, attualmente da lui condotta con 142 punti. In evidenza anche Giuseppe Marcello Pollara, che sarà al via con altra Porsche condivisa con Andrea Sarah Tardito.